Teroldego Rotaliano DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#teroldego


Il Teroldego Rotaliano DOP comprende le seguenti tipologie di vino: Rosso e Rosato (Kretzer).

Zona di produzione

La zona di produzione del Teroldego Rotaliano DOP comprende la porzione del Campo Rotaliano, ricadente nei comuni di Mezzolombardo, Mezzocorona e nella frazione di Grumo del comune di S. Michele all’Adige nella Provincia Autonoma di Trento.

Uvaggio

Rosso (anche Superiore, Riserva), Rosato (Kretzer): Teroldego 100%

Descrizione tipologie di prodotto

Il Teroldego Rotaliano DOP Rosso (o Rubino) ha un colore rosso rubino intenso, talora con orli violacei; al naso si rintracciano profumi di frutti maturi con sentori di mirtillo, prugna e ribes, con note speziate di cannella e noce moscata; al gusto è corposo, pieno, armonico, leggermente amarognolo, con lieve gusto di mandorla e piacevolmente tannico. Può presentare le menzioni Superiore e Superiore Riserva.Il Teroldego Rotaliano DOP Rosato (o Kretzer) ha un colore rosa intenso tendente al granato; al naso i profumi di fiori e violetta si alternano a frutti freschi dolci e note delicatamente speziate; in bocca è fresco, fruttato con tannini piacevolmente tenui, leggermente amarognolo e con lieve gusto di mandorla.Il vino Teroldego Rotaliano DOP che presenti una gradazione alcolica complessiva minima naturale non inferiore a 11,5° può fregiarsi della menzione Superiore; qualora sia stato sottoposto a un periodo di invecchiamento non inferiore a due anni può portare in etichetta la menzione Riserva. Il periodo di invecchiamento decorre dal primo novembre dell’anno di produzione delle uve.Le operazioni di vinificazione dei vini Teroldego Rotaliano DOP devono essere effettuate nella zona di produzione; tuttavia, tenuto conto delle situazioni tradizionali di produzione, è consentito che tali operazioni siano effettuate entro l’intero territorio della provincia di Trento.

Specificazioni aggiuntive

Il vino Teroldego Rotaliano DOP Rosso può portare in etichetta la specificazione “Rubino”; il Teroldego Rotaliano DOP nella tipologia Rosato deve riportare in etichetta la specificazione “Rosato” o “Kretzer”.Il Teroldego Rotaliano DOP può essere, inoltre, accompagnato dalle menzioni geografiche aggiuntive riferite a comuni, frazioni, aree, fattorie, zone e località comprese nella zona di produzione e dalle quali effettivamente provengono le uve da cui il vino è stato ottenuto.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO