Recioto della Valpolicella DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#reciotodellavalpolicella


Il Recioto della Valpolicella DOPcomprende le seguenti tipologie di vino: Rosso Dolce e Spumante Rosso. La Denominazione include anche numerose specificazioni geografiche.

Zona di produzione

La zona di produzione del Recioto della Valpolicella DOP comprende il territorio di numerosi comuni in provincia di Verona, nella regione Veneto.

Uvaggio

Rosso, Spumante: Corvina veronese (Cruina o Corvina) 45-95%, è ammesso il Corvinone massimo 50%, in sostituzione di una pari percentuale di Corvina; Rondinella 5-30%; possono concorrere alla produzione, fino a un massimo del 25% totale le uve provenienti dai vitigni a bacca rossa, non aromatici, idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata nella misura massima del 15% con un limite massimo del 10% per ogni singolo vitigno e vitigni classificati autoctoni italiani a bacca rossa, idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata, per il rimanente quantitativo del 10% totale.

Descrizione tipologie di prodotto

Il Recioto della Valpolicella DOP Rosso Dolce ha un colore rosso carico, talvolta con riflessi violacei, tendente al granato con l’invecchiamento; al naso i profumi sono dolci, si riconoscono sensazioni di ribes in confettura, fichi farciti, liquirizia dolce, tabacco, vaniglia e cioccolato; al gusto ha una struttura piena e calda, correttamente tannica e morbida. Il Recioto della Valpolicella DOP Spumante Rosso si presenta di colore rosso rubino carico e brillante, talvolta con riflessi violacei, e con una perlage fine e persistente; i profumi sono dolci e intensi con sentori di piccoli frutti rossi, liquirizia, cacao e tabacco; al palato è dolce, delicato, pieno, caldo e con una generosa persistenza. L’appassimento delle uve per la produzione del Recioto della Valpolicella DOP deve avvenire in ambienti idonei e può essere condotto con l’ausilio di impianti di condizionamento ambientale purché operanti a temperature analoghe a quelle riscontrabili nel corso dei processi tradizionali di appassimento escludendo qualsiasi sistema di deumidificazione operante con l’ausilio del calore. Le uve messe ad appassire non possono essere vinificate prima del primo dicembre dell’anno di produzione delle stesse; tuttavia, qualora si verificassero condizioni climatiche che lo rendano necessario, la Regione Veneto può autorizzare l’inizio delle operazioni di vinificazione in data antecedente al primo dicembre.

Specificazioni geografiche o sottosezione

Il Recioto della Valpolicella DOP può essere accompagnato dalla sottodenominazione geografica Recioto della Valpolicella DOP Classico riservata al vino Rosso Dolce e la sottozona Recioto della Valpolicella DOP Valpantena riservata ai vini Rosso Dolce e Spumante Rosso.

Specificazioni aggiuntive

La denominazione Recioto della Valpolicella DOP può essere seguita dalla menzione Vigna con relativo toponimo.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO