Castelli di Jesi Verdicchio Riserva DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#castellidijesiverdicchioriservadop


Il Castelli di Jesi Verdicchio Riserva DOP comprende la sola tipologia di vino Castelli di Jesi Verdicchio Riserva. La Denominazione include anche numerose specificazioni geografiche.

Zona di produzione

La zona di produzione del Castelli di Jesi Verdicchio Riserva DOP comprende il territorio di numerosi comuni appartenenti alle province di Ancona e Macerata, nella regione Marche.

Uvaggio

Bianco (anche Classico): Verdicchio minimo 85%, da solo o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%.

Descrizione tipologie di prodotto

Il Castelli di Jesi Verdicchio Riserva DOP si presenta di colore giallo paglierino con evidenti riflessi verdolini; al naso si presenta con decisi profumi di fiori di biancospino e fiori di campo per passare poi a un fruttato fresco di pesca, mela e lievi ricordi di agrumi; al gusto è morbido e sapido, con un finale caratterizzato dal retrogusto di mandorla amara. Può presentare la menzione Classico.Il Castelli di Jesi Verdicchio Riserva DOP prima di essere immesso al consumo deve essere sottoposto a un periodo d’invecchiamento di almeno 18 mesi di cui almeno sei in bottiglia. Il periodo d’invecchiamento decorre dal primo dicembre dell’anno di produzione delle uve.

Specificazioni geografiche o sottosezione

Il Castelli di Jesi Verdicchio Riserva DOP può essere accompagnato anche da indicazione delle sottodenominazioni geografiche aggiuntive riferite alle frazioni, toponimi e aree definite, comprese nella zona di produzione dalle quali effettivamente provengono le uve di cui il vino, così qualificato, è stato ottenuto.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO