Val di Magra IGP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#valdimagraigp


Il Val di Magra IGP comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco, Rosso e Rosato. L’Indicazione include anche numerose specificazioni da vitigno.

Zona di produzione

La zona di produzione del Val di Magra IGP comprende parte del territorio dei comuni di Fivizzano, Casola in Lunigiana, Aulla, Licciana Nardi, Tresara, Villafranca in Lunigiana, Podenzana, Pontremoli, Filattiera, Mullazzo, Bagnone, Fosdinovo, Carrara, Massa e Montignoso in provincia di Massa-Carrara, nella regione Toscana.

Uvaggio

Bianco: Vermentino, Albarola, Durella, Trebbiano toscano, Verdello, da soli o congiuntamente; possono concorrere alla produzione di detto vino le uve di altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito della regione Toscana.Rosso: Pollera, Ciliegiolo, Groppello, Merlot, da soli o congiuntamente; possono concorrere alla produzione di detto vino le uve di altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito della regione Toscana.Rosato: Ciliegiolo, Pollera, da soli o congiuntamente; possono concorrere alla produzione di detto vino le uve di altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito della regione Toscana.

Descrizione tipologie di prodotto

Il Val di Magra IGP Bianco, da solo o con la specificazione da vitigno, è di colore giallo paglierino più o meno intenso; al naso ha profumi di albicocca, pesca, agrumi e note floreali; in bocca è sapido, ricco, con una netta chiusura floreale.Il Val di Magra IGP Rosso, da solo o con la specificazione da vitigno, si presenta di colore rosso rubino; al naso ricorda piccoli frutti di bosco, mirto e glicine a cui si aggiungono sentori di note speziate; in bocca è asciutto, giustamente tannico ed equilibrato.Il Val di Magra IGP Rosato, da solo o con la specificazione da vitigno, ha un colore rosa di buona intensità; al naso ricorda note di ciclamino, piccoli frutti maturi, mirtillo, spezie e note vegetali; in bocca è fresco, morbido, con un finale fruttato.

Specificazioni da vitigno

La IGP Val di Magra con la specificazione di uno dei vitigni idonei alla coltivazione per l’area interessata, è riservata ai vini ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, per almeno l’85% dal vitigno corrispondente.Possono concorrere, da sole o congiuntamente, alla produzione dei mosti e dei vini sopra indicati le uve dei vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%.Il riferimento al nome di due vitigni, nella designazione e presentazione dei vini a IGP Val di Magra, è consentito a condizione che il vino derivi esclusivamente da uve prodotte dai due vitigni ai quali si può fare riferimento e il quantitativo di uva prodotta da uno dei due vitigni sia comunque superiore al 15% del totale.I vini Val di Magra IGP con la specificazione del vitigno, oltre alle caratteristiche specificate per i vini del corrispondente colore, devono presentare le caratteristiche organolettiche proprie del vitigno.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO