Alpi Retiche IGP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#alpireticheigp


L'Alpi Retiche IGP comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco, Rosso, Rosato (anche frizzante), Passito Bianco, Passito Rosso, Vendemmia Tardiva Bianco, Vendemmia Tardiva Rosso, Novello Rosso, Spumante bianco Metodo classico, Spumante rosè Metodo classico (entrambi con specificazione da vitigno). L’Indicazione include anche numerose specificazioni da vitigno.

Zona di produzione

La zona di produzione dell'Alpi Retiche IGP comprende il territorio di numerosi comuni in provincia di Sondrio, nella regione Lombardia.

Uvaggio

L'Alpi Retiche IGP bianchi, rossi, rosati, passiti e vendemmia tardiva devono essere ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, da una o più varietà idonee alla coltivazione o in osservazione nella Regione Lombardia.

Descrizione tipologie di prodotto

L'Alpi Retiche IGP Bianco, da solo o con la specificazione da vitigno, è di colore giallo paglierino con riflessi verdognoli; ha profumi nei quali si possono riconoscere la pesca, la mandorla, l’ananas, la vaniglia, la mela e il glicine; al gusto è equilibrato e morbido, con sensazioni fruttate. L'Alpi Retiche IGP Rosso, da solo o con la specificazione da vitigno, si presenta di colore rosso rubino; al naso esprime note di ciliegia, mirtillo, cacao, macchia mediterranea e spezie dolci; in bocca è morbido, sapido, con tannini equilibrati e ritorni fruttati. L'Alpi Retiche IGP Rosato, da solo o con la specificazione da vitigno, ha un colore che vira dal rosa sfumato al rosa intenso; al naso si esprime con profumi di fiori, violetta e glicine, di frutti di bosco freschi e leggere sensazioni di erbaceo; in bocca è fresco, sapido, morbido e con un finale fruttato. Può presentare anche la versione Frizzante. L'Alpi Retiche IGP Passito Bianco, da solo o con la specificazione da vitigno, è di colore giallo intenso con riflessi dorati; al naso presenta profumi di frutti essiccati e miele; in bocca è caldo, pieno, dolce ed elegante. L'Alpi Retiche IGP Passito Rosso, da solo o con la specificazione da vitigno, è di un bel rosso rubino intenso; i profumi sono floreali e di frutti secchi; al palato tornano i toni fruttati e dolci del naso in un vino armonico e piacevole. L'Alpi Retiche IGP Vendemmia Tardiva Bianco, da solo o con la specificazione da vitigno, si offre di colore giallo paglierino con riflessi dorati; al naso presenta profumi di albicocca essiccata, frutta secca e leggeri sentori minerali; in bocca è pieno, elegante con un finale leggermente ammandorlato. L'Alpi Retiche IGP Vendemmia Tardiva Rosso, da solo o con la specificazione da vitigno, è di colore rosso rubino; al naso spiccano le note dolci e fruttate in modo intenso; il sapore è deciso, dall’impatto avvolgente, dolce e giustamente tannico. L'Alpi Retiche IGP Novello è di colore rosso rubino più o meno intenso; i profumi sono vinosi e leggermente fruttati; al palato è un vino morbido, fresco, dolce e vellutato. I vini Alpi Retiche IGP Passito devono essere ottenuti da uve appassite nei fruttai, mentre la tipologia Vendemmia Tardiva deve essere ottenuta da raccolta ritardata con appassimento in pianta. Nell’etichettatura delle tipologie di vini Alpi Retiche IGP rossi è obbligatoria l’indicazione dell’annata di produzione delle uve. I vini a IGP Alpi Retiche nelle tipologie Passito e Vendemmia Tardiva prima dell’immissione al consumo devono essere sottoposti a un periodo di invecchiamento obbligatorio che si protrae almeno sino al 30 giugno dell’anno successivo alla vendemmia.

Specificazioni da vitigno

La IGP Alpi Retiche con la specificazione di uno dei vitigni idonei alla coltivazione o in osservazione nell’area interessata è riservata ai vini ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, per almeno l’85% dai corrispondenti vitigni. Possono concorrere, da sole o congiuntamente, alla produzione dei vini sopra indicati, le uve dei vitigni a bacca di colore analogo, non aromatiche, idonee alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%. L'Alpi Retiche IGP Spumante Bianco Metodo Classico con l'indicazione da vitigno, ha una spuma fine ed intensa, il colore varia dal giallo paglierino più o meno intenso fino a dorato; al naso è fine, delicato, ampio, complesso con note proprie della rifermentazione in bottiglia; In bocca si presenta fresco, sapido, fine ed armonico, nelle varianti da dosaggio zero a demi-sec. L'Alpi Retiche IGP Spumante Rosé metodo classico ha una spuma fine e intensa, si presenta di colore rosa più o meno intenso, al naso è fine, delicato, ampio, complesso con note proprie della rifermentazione in bottiglia; In bocca è fresco, sapido, fine ed armonico, nelle varianti da dosaggio zero a demi-sec. La IGP Alpi Retiche Spumante Metodo Classico, anche Rosé, è riservata ai vini composti, nell’ambito aziendale, dai seguenti vitigni, da soli o congiuntamente: Chardonnay, Pinot bianco, Pignola, Rossola, Nebbiolo. La specificazione aggiuntiva del nome del vitigno è consentita esclusivamente quando il vino Alpi Retiche IGP abbia colore analogo al vitigno di provenienza. Per i soli vitigni Nebbiolo, Rossola e Pignola, esclusivamente per la tipologia Spumante metodo classico, anche nella tipologia Rosé, è ammessa l’indicazione dei medesimi pur in assenza di analogia fra il colore del vino (bianco o rosato) e quello del vitigno.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO