Romagna DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#RomagnaDOP


Il Romagna DOP comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco, Rosso, Spumante Dolce, Passito Rosso, Frizzante e Novello (tutti solo con indicazione da vitigno). La Denominazione include anche numerose specificazioni da vitigno e geografiche.

Zona di produzione

La zona di produzione del Romagna DOP comprende il territorio di numerosi comuni appartenenti alle province di Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini e Bologna, nella regione Emilia-Romagna.

Uvaggio

Per le varietà di uvaggi utilizzati per la produzione del Romagna DOP fare riferimento alle specificazioni da vitigno.

Descrizione tipologie di prodotto

I vini Romagna DOP Bianco, Romagna DOP Rosso, Romagna DOP Spumante Dolce, Romagna DOP Passito Rosso, Romagna DOP Frizzante e Romagna DOP Novello con menzione del vitigno hanno caratteristiche organolettiche tipiche delle uve e del terroir di provenienza.

Specificazioni geografiche o sottosezione

Il Romagna DOP Pagadebit può essere accompagnato dalla sottodenominazione geografica Romagna DOP Pagadebit Bertinoro riservata al solo vino Bianco nelle tipologie Secco, Amabile, Secco Frizzante e Amabile Frizzante prodotto con Bombino bianco minimo 85%, da solo o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%. Il Romagna DOP Sangiovese può essere accompagnato dalla sottodenominazione geografica Romagna DOP Sangiovese Riserva Bertinoro riservata al solo vino Rosso con la menzione Riserva. Il Romagna DOP Sangiovese con o senza la menzione Riserva può essere accompagnato dalle seguenti sottodenominazioni geografiche: Romagna DOP Sangiovese (anche Riserva) Brisighella, Romagna DOP Sangiovese (anche Riserva) Castrocaro - Terra del Sole, Romagna DOP Sangiovese (anche Riserva) Cesena, Romagna DOP Sangiovese (anche Riserva) Longiano, Romagna DOP Sangiovese (anche Riserva) Meldola, Romagna DOP Sangiovese (anche Riserva) Modigliana, Romagna DOP Sangiovese (anche Riserva) Marzeno, Romagna DOP Sangiovese (anche Riserva) Oriolo, Romagna DOP Sangiovese (anche Riserva) Predappio, Romagna DOP Sangiovese (anche Riserva) San Vicinio e Romagna DOP Sangiovese (anche Riserva) Serra comprendenti la sola tipologia di vino Rosso prodotto con Sangiovese minimo 95%, da solo o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 5%.

Specificazioni da vitigno

Il Romagna DOP può presentare le specificazioni dei vitigni sottoindicati.Da vitigno bianco: Albana (Spumante Dolce): Albana minimo 95%, da solo o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 5%; Pagadebit (anche Frizzante): Bombino bianco minimo 85%; Trebbiano (anche Spumante, Frizzante): Trebbiano romagnolo minimo 85%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%.Da vitigno rosso: Cagnina: Terrano minimo 85%; Sangiovese (anche Riserva, Superiore Riserva, Novello) minimo 85%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%.Il Romagna DOP Albana Spumante Dolce è di colore giallo dorato brillante; al naso si evidenziano profumi di lieviti, miele e gradevoli sentori fruttati di pesca, mandorla e arancia candita; in bocca è dolce, fruttato e armonico, di media struttura. Il vino Romagna DOP Albana Spumante deve essere ottenuto con la pratica della fermentazione/rifermentazione in bottiglia (metodo Classico o metodo tradizionale) o in autoclave; la fermentazione del mosto può essere effettuata, anche in parte, in contenitori di legno. Il Romagna DOP Cagnina è di colore rosso rubino violaceo; ha un profumo intenso con note fruttate di marasca e lampone; al gusto è decisamente fruttato e dolce, di buon corpo e leggermente tannico.Il Romagna DOP Pagadebit ha un colore giallo paglierino con riflessi verdognioli; al naso presenta una notevole ricchezza di profumi fruttati, sentori floreali di biancospino e lievi note erbacee; al palato rivela una fresca acidità resa gradevolmente armonica dalle delicate note di mandorle. Può presentare anche le versioni Secco Frizzante, Amabile, Amabile Frizzante.Il Romagna DOP Sangiovese è di colore rosso rubino con riflessi violacei; ha un profumo delicato di viola mammola e note di frutta con sentori di marasca; al gusto si presenta secco, armonico, leggermente speziato, giustamente tannico e gradevolmente amarognolo. Può presentare le menzioni Riserva, Superiore, Superiore Riserva. Il Romagna DOP Sangiovese Passito è di colore rosso rubino con riflessi violacei; al naso si presenta intenso ed equilibrato, con sentori di frutta; al palato risulta armonico, leggermente tannico e con retrogusto amarognolo. Il Romagna DOP Sangiovese Novello è di colore rosso rubino; all'olfatto risulta vinoso e intensamente fruttato; in bocca è armonico, secco o leggermente abboccato. I vini Romagna DOP Sangiovese non possono essere immessi al consumo prima del primo dicembre dell’anno di raccolta delle uve; per la tipologia Superiore la data di immissione al consumo non può essere anteriore al primo aprile dell’anno successivo all’anno di raccolta delle uve.Il Romagna DOP Sangiovese (anche Superiore) può fregiarsi della specificazione Riserva se sottoposto a un periodo di invecchiamento non inferiore a 24 mesi a decorrere dal primo dicembre dell’anno di raccolta delle uve e la sua idoneità chimico-fisica ed organolettica non potrà essere valutata prima di 22 mesi di invecchiamento.Il Romagna DOP Trebbiano è di colore giallo paglierino più o meno intenso; il naso è caratterizzato da profumi di mela, banana e agrumi e note delicatamente erbacee; in bocca è sapido, fresco, armonico e con un lungo finale agrumato. Può presentare le versioni Spumante e Frizzante.

Specificazioni aggiuntive

La denominazione Romagna DOP può essere seguita dalla menzione Vigna con relativo toponimo.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO