Prosecco DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#ProseccoDOC


Il Prosecco DOP comprende le seguenti tipologie di vino: Prosecco, Prosecco Frizzante e Prosecco Spumante. La Denominazione include anche due specificazioni geografiche.

Zona di produzione

La zona di produzione del Prosecco DOP comprende il territorio di numerosi comuni appartenenti alle province di Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine nella regione Friuli Venezia Giulia e Belluno, Padova, Treviso, Venezia e Vicenza nella regione Veneto.

Uvaggio

Prosecco (anche Frizzante): Glera minimo 85%, possono concorrere, in ambito aziendale, Verdiso e/o Bianchetta trevigiana e/o Perera e/o Glera lunga e/o Chardonnay e/o Pinot bianco e/o Pinot grigio e/o Pinot nero (vinificato in bianco) idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%. Prosecco Spumante: Glera minimo 85%, possono concorrere, in ambito aziendale, Chardonnay e/o Pinot bianco e/o Pinot grigio e/o Pinot nero (vinificato in bianco), da sole o congiuntamente, in fino a un massimo del 15%

Descrizione tipologie di prodotto

Il Prosecco DOP è di colore giallo paglierino; al naso presenta delicate note floreali e fruttate; in bocca è pieno, fresco con un perfetto equilibrio tra sensazione acidica e zuccherina.Il Prosecco DOP Frizzante è di colore giallo paglierino più o meno intenso, brillante, con evidente sviluppo di bollicine; ha un profumo delicato con eleganti note di sambuco e pesco in fiore e lievi sentori aromatici; al palato è asciutto, fresco e leggermente vivace.Il Prosecco DOP Spumante è di colore giallo paglierino più o meno intenso con un perlage fine e consistente; i profumi sono freschi e fruttati di mela, pera, frutta esotica e agrumi; al gusto prevalgono sapidità e freschezza.Il Prosecco DOP Spumante deve essere ottenuto esclusivamente per fermentazione naturale a mezzo autoclave, utilizzando i mosti o vini ottenuti dalle uve delle varietà indicate nel disciplinare, aventi un titolo alcolometrico naturale non inferiore a 9°. Il Prosecco DOP Spumante deve essere commercializzato nei tipi brut, extradry, dry e demi-sec.Il Prosecco DOP Frizzante deve essere ottenuto esclusivamente per fermentazione naturale in bottiglia o a mezzo autoclave, utilizzando i mosti o vini ottenuti dalle uve delle varietà indicate con un titolo alcolometrico minimo naturale non inferiore a 9°.Nella tipologia prodotta tradizionalmente per fermentazione in bottiglia, è possibile la presenza di una velatura; in tal caso è obbligatorio riportare in etichetta la dicitura “rifermentazione in bottiglia”.

Specificazioni geografiche o sottosezione

Il Prosecco DOP può essere accompagnato dalle due sottodenominazioni geografiche: Prosecco DOP Provincia di Treviso o Prosecco DOP Treviso e Prosecco DOP Provincia di Trieste o Prosecco DOP Trieste o Prosecco DOP “Pokrajina Trst” o “Trst” qualora le partite di vino siano costituite da uve raccolte da vigneti ubicati nella relativa provincia e l’elaborazione e confezionamento del prodotto abbiano luogo sempre nella medesima provincia.

Specificazioni aggiuntive

DOP Interregionali: il Prosecco DOP viene prodotto con le stesse caratteristiche nelle province di Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine nella regione Friuli Venezia Giulia e Belluno, Padova, Treviso, Venezia e Vincenza nella regione Veneto, ma si possono riscontrare alcune differenti sfumature in riferimento al territorio e alla filosofia del produttore.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO