Pont-l’Évêque DOP

CONDIVIDI SU


Il Pont l'Evêque DOP è un formaggio a pasta molle prodotto con latte di vacche di razza Normanna che pascolano per più di sei mesi all'anno nei prati della Normandia.

Metodo di produzione

Il latte utilizzato per la produzione è intero o parzialmente scremato; viene riscaldato fino a raggiungere la temperatura di circa 35°C e fatto coagulare per ottenere la cagliata. Quest'ultima viene rotta manualmente, solo con l'aiuto di un taglia-cagliata, per ottenere grani di 1-2 cm, scaldata nuovamente, privata del siero e poi messa in forma in fascere quadrate. Durante la fase di scolatura, i formaggi, ancora caldi, vengono messi nel sale rigirandoli più volte. Successivamente vengono tolti dalle forme e messi a seccare negli essiccatoi. Durante il periodo di stagionatura che dura dalle due alle sei settimane, i formaggi sono selezionati, lavati, strofinati e confezionati in scatole di legno.

Aspetto e sapore

Il Pont l'Evêque DOP ha una forma quadrata di 3,5 cm di altezza. Presenta una crosta lavata o semplicemente strofinata, di colore giallo arancione o giallo paglierino. All'interno la pasta è di colore giallo crema, è molle, morbida e vellutata con la presenza di alcune aperture. Il sapore è leggermente erbaceo con un leggero retrogusto di nocciola e talvolta di affumicato.

Zona di produzione

La zona di produzione del Pont l'Evêque DOP comprende i dipartimenti di Calvados, Eure, Manche, Orne e Seine-Maritime, nelle regioni di Alta Normandia e Bassa Normandia; e il dipartimento della Mayenne nella regione di Paesi della Loira.

Storia

Il Pont l'Evêque DOP, che prende il nome dalla piccola città di Pont l'Evêque, situata tra Livieux e Deauville, era già molto apprezzato nel Medioevo e probabilmente fu inventato da monaci cistercensi. Venne chiamato prima angelon, poi angelot e infine, nel XVI secolo, augelot, per precisare l'origine di questo formaggio nato nel Paese d'Auge situato nella valle della Touques, particolarmente ricca di verdi pascoli.

Gastronomia

Il Pont l'Evêque DOP si conserva nello scomparto meno freddo del frigorifero, avvolto nel suo imballaggio originale o in un contenitore ermetico. Prima di consumarlo, è opportuno lasciarlo a temperatura ambiente per circa mezz'ora. Il Pont l'Evêque DOP è generalmente consumato a fine pasto, accompagnato con pane casereccio o baguette ma si può utilizzare per la preparazione di torte salate o sfogliate. Si abbina bene con vini rossi, corposi che presentano un buon bouquet come un Bordeaux o un Bourgogne ma anche con il sidro Pays d'Auge o Pays d'Auge-Cambremer DOP.

Commercializzazione

Il prodotto è immesso in commercio nelle seguenti tipologie: Pont l'Evêque DOP (105-115 mm di lato); Petit Pont-l'Évêque DOP (90-95 mm di lato); Demi Pont-l'Évêque DOP (110-55 mm di lato); Grand Pont-l'Évêque DOP (190-210 mm di lato). È commercializzato in forme intere in idoneo imballaggio.

Nota distintiva

Il Pont l'Evêque DOP è considerato il formaggio più antico prodotto in Normandia, ed è elaborato, ancora oggi, secondo le antiche metodologie di lavorazione.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO