Orvieto DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#orvietodop


L’Orvieto dop comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco, Vendemmia Tardiva e Muffa Nobile.

Zona di produzione

La zona di produzione dell’Orvieto DOP comprende, in tutto o in parte, il territorio dei comuni di Orvieto, Allerona, Alviano, Baschi, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Ficulle, Guardea, Montecchio, Fabro, Montegabbione, Monteleone d’Orvieto, Porano in provincia di Terni, nella regione Umbria; e in tutto o in parte il territorio dei comuni di Castiglione in Teverina, Civitella D’Agliano, Graffignano, Lubriano, Bagnoregio in provincia di Viterbo, nella regione Lazio.

Uvaggio

Bianco (anche Secco, Abboccato, Amabile, Dolce, Superiore, Classico Superiore), Vendemmia Tardiva, Muffa Nobile: Trebbiano toscano (Procanico) e Grechetto minimo 60%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 40%.

Descrizione tipologie di prodotto

L’Orvieto DOP Bianco è di colore giallo che varia dal paglierino all’ambrato; i profumi di frutti bianchi, glicine in primis, si rincorrono con la frutta fresca, poi la pesca matura e le tonalità burrose e di nocciole in base alla tipologia; il sapore è fresco e delicatamente minerale nella trama del tessuto, sulla quale giocano i ricordi di frutta e le note aromatiche.Può presentare anche le versioni Secco, Abboccato, Amabile, Dolce e le menzioni Superiore e Classico. I vini Orvieto DOP con la qualificazione Superiore all’atto dell’immissione al consumo devono avere un titolo alcolometrico totale minimo di 12°.L’Orvieto DOP Vendemmia Tardiva si presenta di colore che varia dal giallo paglierino al giallo dorato; al naso offre un gradevole bouquet floreale; il sapore è dolce e armonico.Per i vini Orvieto DOP Vendemmia Tardiva, prima dell’imbottigliamento, può avvenire una lenta fermentazione che si attenua nei mesi freddi.L’Orvieto DOP Muffa Nobile ha un colore giallo oro tendente, con l’invecchiamento, all’ambrato. Al naso si offre gradevolmente profumato ed elegante, ricco e vellutato; in bocca è dolce, lungo e di armoniosa morbidezza.

Specificazioni aggiuntive

DOP Interregionali: l’Orvieto DOP viene prodotto con le stesse caratteristiche nelle province di Terni in Umbria e di Viterbo, nella regione Lazio.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO