Offida DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#offidadocg


L’Offida DOP comprende le seguenti tipologie di vino: Rosso; Bianco, Spumante, Passito e Vin Santo (questi ultimi solo con indicazione da vitigno). La Denominazione include anche numerose specificazioni da vitigno.

Zona di produzione

La zona di produzione dell’Offida DOP comprende il territorio di numerosi comuni appartenenti alle province di Ascoli Piceno e Fermo, nella regione Marche.

Uvaggio

Rosso: Montepulciano minimo 85%, da solo o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo, non aromatiche, provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%.

Descrizione tipologie di prodotto

L’Offida DOP Rosso ha un colore rosso rubino tendente al granato con l’invecchiamento; i profumi portano al naso aromi di ciliegia, mora e note di liquirizia e grafite con vaghi sentori balsamici di rosmarino e timo; in bocca è austero, di struttura, segnato da tannini finissimi, morbidi e rotondi.L’Offida DOP Bianco, l’Offida DOP Spumante, l’Offida DOP Passito e l’Offida DOP Vin Santo con menzione del vitigno hanno caratteristiche organolettiche tipiche delle uve e del terroir di provenienza.L’immissione al consumo dell’Offida DOP Rosso può avvenire solo dopo il periodo di invecchiamento obbligatorio di 24 mesi complessivi di cui 12 mesi in legno, aumentato di un periodo di tre mesi di affinamento obbligatorio in bottiglia, a partire dal primo novembre dell’anno di raccolta delle uve.

Specificazioni da vitigno

L’Offida DOP può presentare le specificazioni dei vitigni sottoindicati.Da vitigno bianco: Pecorino, Passerina (anche Passito, Spumante, Vino Santo) minimo 85%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo, non aromatiche, provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%.L’Offida DOP Pecorino ha un colore giallo paglierino con riflessi verdognoli; al naso è giocato sulle note della frutta tropicale e degli agrumi anche canditi, dei fiori bianchi, della mentuccia ed erba tagliata; al palato è sapido e con marcati sentori minerali.L’Offida DOP Passerina ha un colore giallo paglierino con riflessi dorati; al naso prevalgono le sensazioni di pesca bianca, mughetto e rosmarino; in bocca è fresco e sostenuto da note acide e minerali. Può presentare le tipologie Spumante, Passito e Vin Santo.L’immissione al consumo per le tipologie bianche della denominazione Offida DOP deve avvenire dopo il primo marzo dell’anno successivo a quello della produzione delle uve.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO