Morellino di Scansano DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#MorellinodiScansanoDOCG


Il Morellino di Scansano DOP comprende la sola tipologia di vino Rosso.

Zona di produzione

La zona di produzione del Morellino di Scansano DOP comprende la fascia collinare della provincia di Grosseto che include l’intero territorio del comune di Scansano e parte dei comuni di Manciano, Magliano in Toscana, Grosseto, Campagnatico, Semproniano e Roccalbegna in provincia di Grosseto, nella regione Toscana.

Uvaggio

Rosso (anche Riserva): Sangiovese minimo 85%, da solo o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo, non aromatiche, provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%.

Descrizione tipologie di prodotto

Il Morellino di Scansano DOP è di colore rosso rubino, tendente al granato con l’invecchiamento; il naso è ricco di note eteree, una sottile spezia che si unisce a sentori di marasca e mora matura; in bocca è minerale con acidità in evidenza e tannino dolce e fitto. Può presentare la menzione Riserva se sottoposto a un periodo di invecchiamento non inferiore a due anni di cui almeno uno in botte di legno; il periodo di invecchiamento decorre dal primo gennaio successivo all’annata di produzione delle uve.Per i vini a Denominazione di Origine Protetta Morellino di Scansano, l’immissione al consumo è consentita soltanto a partire dal primo marzo dell’anno successivo alla vendemmia.

Specificazioni aggiuntive

La denominazione Morellino di Scansano DOP può essere seguita dalla menzione Vigna con relativo toponimo. La Denominazione di Origine Protetta Morellino di Scansano è contraddistinta obbligatoriamente, in etichetta, dal marchio registrato dal Consorzio di Tutela del Vino Morellino di Scansano.Tale marchio è sempre inserito nella fascetta sostitutiva del Contrassegno di Stato prevista nella normativa vigente.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO