Montefalco DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#Montefalco‬


Il Montefalco DOP comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco, Rosso (anche Riserva) e "Grechetto" (specificazione da vitigno).

Zona di produzione

La zona di produzione del Montefalco DOP comprende il territorio del comune di Montefalco e parte del territorio dei comuni di Bevagna, Gualdo Cattaneo, Castel Ritaldi e Giano dell’Umbria in provincia di Perugia, nella regione Umbria.

Uvaggio

Bianco: Trebbiano spoletino minimo 50%, da solo o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo, non aromatiche, provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione dell'area interessata fino a un massimo del 50%. Rosso (anche Riserva): Sangiovese 60-80%, Sagrantino 10-25%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo, non aromatiche, provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata.

Descrizione tipologie di prodotto

Il Montefalco DOP Bianco ha un colore giallo paglierino con riflessi verdolini; i profumi di fiori di gelsomino e di origano anticipano i frutti agrumati e la mela Renetta; al gusto è secco, sapido, fruttato e lievemente amarognolo. Il Montefalco DOP Rosso ha un colore rubino intenso e brillante con sfumature violacee; al naso è fruttato con sentori di lampone e mirtillo che si mescolano alla vaniglia data dal legno; in bocca si presenta secco, di giusta corporatura e leggermente tanninico. Il Montefalco DOP Rosso Riserva è di colore rosso rubino tendente al granato con l'invecchiamento; al naso è intenso, fruttato talvolta con note speziate e balsamiche; al palato è secco, di buona struttura e persistente. Il vino Montefalco DOP Rosso può essere immesso al consumo a partire dal 1° maggio del secondo anno successivo a quello di vendemmia dopo un periodo di invecchiamento obbligatorio di almeno 18 mesi a decorrere dal primo novembre dell'anno di produzione delle uve. Il vino Montefalco DOP Rosso Riserva può essere immesso al consumo a partire dal primo maggio del terzo anno successivo a quello di vendemmia dopo un periodo di invecchiamento obbligatorio minimo di almeno 30 mesi, di cui 12 in botti di legno a decorrere dal primo novembre dell'anno di produzione delle uve.

Specificazioni da vitigno

Il Montefalco DOP può presentare le specificazioni dei vitigni sottoindicati. Da vitigno bianco: “Grechetto”- Grechetto minimo 85%, da solo o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo, non aromatiche, provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell'area interessata fino a un massimo del 15%. Il Montefalco DOP "Grechetto" è di colore giallo paglierino; il profumo è fruttato e caratteristico; al palato è secco, fruttato, armonico e talvolta presenta un retrogusto lievemente amarognolo.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO