Maremma Toscana DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#docmaremma


Il Maremma Toscana DOP comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco, Rosso, Rosato, Spumante, Passito Bianco, Passito Rosso, Vendemmia Tardiva, Vin Santo e Novello. La Denominazione include anche numerose specificazioni da vitigno.

Zona di produzione

La zona di produzione del Maremma Toscana DOP comprende l’intero territorio della provincia di Grosseto, nella regione Toscana.

Uvaggio

Bianco, Spumante, Passito bianco, Vendemmia Tardiva: Trebbiano toscano e/o Vermentino minimo 40%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 60%.Rosso, Passito rosso, Novello: Sangiovese minimo 40%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 60%.Rosato: Sangiovese e/o Ciliegiolo minimo 40%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 60%.Vin Santo: Trebbiano toscano e/o Malvasia massimo 100%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 60%.

Descrizione tipologie di prodotto

Il Maremma Toscana DOP Bianco è di colore giallo paglierino; i profumi sono floreali e fruttati e possono ricordare i fiori di campo, la pesca, l’albicocca e la pera; al gusto è sapido, ricco e complesso.Il Maremma Toscana DOP Rosso si presenta di colore rosso rubino di intensità variabile a seconda della tipologia; i profumi sono ricchi di macchia mediterranea, frutti maturi e spezie; in bocca è un vino di corpo, strutturato con evoluzioni gustative che arrivano alla liquirizia e al cioccolato, con tannini avvolgenti. Il Maremma Toscana DOP Rosato si presenta con un colore rosato con riflessi rosso rubino; al naso i profumi sono delicati, con intense note fruttate; al palato è fresco, leggermente acidulo, asciutto o, talvolta, abboccato. Il vino Maremma Toscana DOP Rosato deve essere ottenuto con la vinificazione in “rosato” delle uve a bacca rossa. Il Maremma Toscana DOP Spumante è di colore giallo paglierino più o meno intenso caratterizzato da una spuma e da un perlage fine e persistente; al naso è fine, fruttato, persistente e presenta un’intensità e complessità influenzata dal metodo di elaborazione utilizzato (presenza di maggiori note fruttate e floreali nel metodo Martinotti, bouquet più complesso, con sentori di crosta di pane e lievito nel metodo Classico); al sapore è fresco, leggermente acidulo, con rotondità più o meno evidente. I vini a Denominazione di Origine Protetta Maremma Toscana Spumante, appartenenti alla categoria “vino spumante di qualità”, possono essere spumantizzati sia con il metodo Martinotti che con il metodo Classico. Il Maremma Toscana DOP Passito Bianco è di colore che va dal giallo dorato all’ambrato più o meno intenso; il profumo è ricco con evoluzioni di pasticceria, miele, frutta secca e frutta cotta; in bocca è pastoso, morbido e dolce. Il Maremma Toscana DOP Passito Rosso è caratterizzato da un colore rosso rubino intenso; al naso i profumi sono intensi di frutta matura con note che richiamano il cioccolato; al palato è vellutato, caldo, ricco di corpo. Il Maremma Toscana DOP Vendemmia Tardiva si presenta di colore giallo da paglierino intenso a giallo oro, più o meno carico; al naso è delicato, con note di frutta matura, talvolta speziato; al palato è un vino pieno, armonico, con una rotondità più o meno accentuata, amabile o dolce. Il Maremma Toscana DOP Vin Santo si presenta con un colore che varia dal giallo paglierino, all’ambrato, al bruno; il profumo è ricco e complesso, etereo, caldo, intenso, con evidenti note di frutta matura, di uva passa e candita; al gusto denota sensazioni vellutate, più o meno rotonde, con una notevole lunghezza e persistenza. Il Maremma Toscana DOP Novello si presenta con un colore rosso rubino talora con sfumature violacee; il profumo è intenso di frutti rossi e viola; al palato è morbido, leggermente acidulo e sapido. I vini Maremma Toscana DOP Passito, anche con menzione del vitigno, devono essere ottenuti con appassimento naturale all’aria o in locali idonei, con possibilità di una parziale disidratazione con aria ventilata e possono essere immessi al consumo non prima del 30 settembre dell’anno successivo alla produzione delle uve, dopo un periodo di almeno sei mesi di affinamento obbligatorio in recipienti di legno e/o in bottiglia. I vini Maremma Toscana DOP Vendemmia Tardiva, anche con menzione del vitigno, devono essere ottenuti con appassimento parziale o totale sulla pianta e possono essere immessi al consumo non prima del 30 giugno dell’anno successivo alla vendemmia, dopo un periodo di almeno tre mesi di affinamento obbligatorio in recipienti di legno e/o in bottiglia. Il tradizionale metodo di vinificazione per la produzione del vino a Denominazione di Origine Protetta Maremma Toscana Vin Santo prevede che le uve, dopo aver subito un’accurata cernita, debbano essere sottoposte ad appassimento naturale in locali idonei con, eventualmente, una parziale disidratazione con aria ventilata; la vinificazione, la conservazione e l’invecchiamento del Vin Santo deve avvenire in recipienti di legno (caratelli) di capacità non superiore a 500 litri. L’immissione al consumo del Maremma Toscana DOP Vin Santo non può avvenire prima del primo marzo del terzo anno successivo a quello di produzione delle uve.

Specificazioni da vitigno

Il Maremma Toscana DOP può presentare le specificazioni dei vitigni sottoindicati.Da vitigno bianco: Ansonica (Spumante), Chardonnay, Trebbiano, Sauvignon, Vermentino (Spumante), Viognier minimo 85%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%, con esclusione del Moscato bianco.Da vitigno rosso: Alicante, Cabernet (Sauvignon e/o Franc), Cabernet Sauvignon, Canaiolo, Ciliegiolo, Merlot, Sangiovese, Syrah minimo 85%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%.Passito con specificazione da vitigno: Ansonica, Vermentino, Chardonnay, Sauvignon, Ciliegiolo, Cabernet (Franc e/o Sauvignon), Cabernet Sauvignon, Sangiovese minimo 85%, da soli o con aggiunta di uve provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%.Vendemmia Tardiva con specificazione da vitigno: Ansonica, Chardonnay, Sauvignon, Trebbiano, Vermentino e Viognier minimo 85%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%.Le caratteristiche di colore, profumo e gusto di ciascuna specifica sono quelle tipiche del vitigno e del terroir di provenienza.

Specificazioni aggiuntive

La denominazione Maremma Toscana DOP può essere seguita dalla menzione Vigna con relativo toponimo.Il Maremma Toscana DOP può essere, inoltre, accompagnato dalle menzioni geografiche aggiuntive riferite a comuni, frazioni, fattorie e località comprese nella zona di produzione e dalle quali effettivamente provengono le uve da cui il vino è stato ottenuto.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO