Idrijski žlikrofi STG

CONDIVIDI SU


Gli Idrijski Zlikrofi STG sono ravioli di patate composti da pasta a base di farina, uova, olio e acqua o latte, ripiena con una farcitura costituita da patate, cipolla, grasso e spezie.

Metodo di produzione

La pasta è ottenuta mescolando e lavorando gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico, che deve essere forgiato a panetto, cosparso di olio e quindi lasciato riposare per almeno mezz'ora, per poi essere tirato a sfoglia dello spessore di circa 2 mm. Le patate utilizzate per il ripieno devono essere bollite e poi schiacciate quando sono ancora calde. A queste deve essere aggiunta la cipolla, precedentemente cotta nel grasso di lardo o pancetta affumicata tritati, le spezie e le erbe aromatiche, quali maggiorana ed erba cipollina. Ottenuta la giusta compattezza, il ripieno è modellato in forma di piccole sfere del diametro di circa 1 cm, che devono essere adagiate sulla pasta. La pasta viene quindi ripiegata sopra il ripieno, in modo da coprirlo uniformemente. Tra le sfere deve essere lasciata la distanza di un dito, sufficiente a pressare la pasta e sigillare i bordi, facendo assumere all'insieme la forma di un orecchio. La caratteristica forma finale degli Idrijski Zlikrofi STG è ottenuta praticando una leggera pressione sopra ciascun raviolo.

Aspetto e sapore

Gli Idrijski Zlikrofi STG sono modellati a forma di cappello. Il colore della pasta è giallo uniforme e la consistenza è morbida e leggera. L'aroma è intenso e le inflessioni di spezie non sono troppo pronunciate.

Zona di produzione

La tradizione degli Idrijski Zlikrofi STG è originaria della municipalità di Idrija, ma si è successivamente diffusa in gran parte del territorio sloveno.

Storia

L'origine e la provenienza degli Idrijski Zlikrofi STG sembra incerta. Secondo la pubblicazione Fond Doprinos k zgodovini Idrije del 1956, ad opera di Karl Bezek, il prodotto è stato introdotto nel territorio sloveno di Idria intorno al 1814, anche se la forma e la ricetta che tutt'oggi li caratterizza si ritrovano a partire dalla metà dello stesso secolo, quando pare fossero venduti crudi al pubblico. Ad ogni modo, la popolarità di questi ravioli è confermata da numerosi scritti del Novecento, che ne parlano come di un piatto importante, da servire soprattutto in occasioni speciali, conosciuto in gran parte della Slovenia.

Gastronomia

Gli Idrijski Zlikrofi STG freschi si conservano al meglio nel ripiano basso del frigorifero, all'interno della confezione originale. Il prodotto si consuma previa cottura in acqua salata e bollente. Gli Idrijski Zlikrofi STG cuociono in poco tempo e una volta tolti dall'acqua vanno serviti subito. Secondo tradizione, questa pasta ripiena è accompagnata dalla bakalca, un sugo di carne ovina e verdure.

Commercializzazione

Il prodotto è immesso in commercio nella tipologia Idrijski Zlikrofi STG. È commercializzato allo stato fresco o surgelato.

Nota distintiva

Oltre che per lo straordinario aroma dato dallo speciale ripieno di patate, gli Idrijski Zlikrofi STG si caratterizzano per la forma, che ricorda quella degli antichi berretti dei generali francesi, i cosiddetti "berretti napoleonici".

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO