Frascati Superiore DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#frascatisuperioredop


Il Frascati Superiore DOP comprende la sola tipologia di vino Bianco.

Zona di produzione

La zona di produzione del Frascati Superiore DOP comprende il territorio dei comuni di Frascati, Grottaferrata, Monte Porzio Catone, e parte di quelli di Roma e Montecompatri in provincia di Roma, nella regione Lazio.

Uvaggio

Bianco, Spumante:Malvasia bianca di Candia e/o Malvasia del Lazio (Malvasia puntinata) minimo 70%; Trebbiano toscano e/o Trebbiano giallo e/o Greco bianco e/o Bellone e/o Bombino bianco massimo 30%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15% di questo 30%.

Descrizione tipologie di prodotto

Il Frascati Superiore DOP ha un colore giallo paglierino più o meno intenso che può variare al verde oro; l’impatto olfattivo gioca su note di gelsomino e fiori di pesco, di frutta esotica e camomilla; in bocca si ritrovano le esperienze nasali sostenute da una buona mineralità. Può presentare la menzione Riserva se sottoposto a un periodo di maturazione non inferiore a 12 mesi, a partire dal primo novembre dell’anno di vendemmia, di cui tre mesi di affinamento in bottiglia.Le operazioni di vinificazione devono essere effettuate all’interno della zona di produzione delle uve, tuttavia, tenuto conto delle esigenze locali collegate all’urbanizzazione del territorio e a salvaguardia delle locali tradizioni esistenti, è consentita la vinificazione in parte del comune di Montecompatri.Le uve destinate alla produzione del vino a Denominazione di Origine Protetta Frascati Superiore (anche Riserva), devono assicurare un titolo alcolometrico naturale minimo di 11,5°.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO