Esino DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#esinodop


L’Esino DOP comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco, Rosso e Novello.

Zona di produzione

La zona di produzione dell’Esino DOP comprende il territorio di numerosi comuni appartenenti alle province di Ancona e Macerata, nella regione Marche.

Uvaggio

Bianco (anche Frizzante): Verdicchio minimo 50%, da solo o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 50%.Rosso, Novello: Sangiovese e/o Montepulciano minimo 60%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 40%.

Descrizione tipologie di prodotto

L’Esino DOP Bianco si presenta di color giallo paglierino con tenui riflessi verdolini; ha un profumo caratteristico, dove spiccano la fragranza e la freschezza dei fiori e un sentore fruttato di freschi frutti bianchi se consumato entro il primo anno di vita; al palato è asciutto. Può presentare anche la versione Frizzante.L’Esino DOP Rosso ha un colore rubino profondo percorso da vene violacee; al naso ha un fruttato fresco dove risaltano profumi di ciliegia, marasca con un finale di violetta, con punta mentolata e dolce di vaniglia; al gusto rivela un sapore asciutto con una giusta componente tannica.L’Esino DOP Novello è di colore rosso rubino; al naso si offre fragrante e fine; il sapore è asciutto, armonico e vellutato.Le uve destinate alla vinificazione devono assicurare rispettivamente ai tipi Bianco e Rosso un titolo alcolometrico volumico di 10°, mentre per la versione Frizzante devono assicurare un titolo alcolometrico naturale minimo di 9,50°.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO