Colli Maceratesi DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#collimaceratesidop


Il Colli Maceratesi DOP comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco, Rosso, Spumante, Passito e Novello. La Denominazione include anche numerose specificazioni da vitigno.

Zona di produzione

La zona di produzione del Colli Maceratesi DOP comprende il territorio di numerosi comuni appartenenti alla provincia di Macerata ed il comune di Loreto in provincia di Ancona, nella regione Marche.

Uvaggio

Bianco, Spumante, Passito: Maceratino (Ribona) minimo 70%, Incrocio Bruni 54, Pecorino, Trebbiano toscano, Verdicchio, Chardonnay, Sauvignon, Malvasia bianca lunga, Grechetto massimo 30% per la sola provincia di Macerata, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo, non aromatiche, provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%.Rosso (anche Riserva), Novello: Sangiovese minimo 50%, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Ciliegiolo, Lacrima, Merlot, Montepulciano, Vernaccia nera, congiuntamente o disgiuntamente, massimo 50%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo, non aromatiche, provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%.

Descrizione tipologie di prodotto

Il Colli Maceratesi DOP Bianco ha un colore giallo paglierino tenue; il profumo è intenso e persistente con sentori di frutta esotica anche matura, frutta anche cotta e speziata, miele e camomilla; in bocca è secco, fresco e morbido, d’intensità e persistenza. Il Colli Maceratesi DOP Rosso ha colore rubino profondo con tendenza a vivacizzare nel primo anno e a evolvere verso il granato con la maturazione; al naso si offre intenso in apertura, con aromi moderatamente speziati e a seguire ricorda sensazioni persistenti di piccoli frutti rossi sotto spirito insieme a sottili note floreali; al palato è secco, ricco e con la maturazione tende ad ammorbidire e a assumere spiccati sapori di frutta matura, persistente nel finale sapido. Può presentare anche la menzione Riserva. Il Colli Maceratesi DOP Spumante si presenta di colore giallo paglierino tenue con un perlage fine e persistente; al naso è gradevole e lievemente fruttato; il gusto è asciutto, gradevolmente acidulo. Il Colli Maceratesi DOP Spumante deve essere ottenuto esclusivamente per rifermentazione naturale con permanenza sui lieviti per almeno tre mesi e la durata del procedimento di elaborazione deve essere non inferiore a sei mesi. Il Colli Maceratesi DOP Passito è di colore giallo che va dal paglierino all’ambrato più o meno carico; i profumi sono intensi e tipici dell’appassimento; al palato risulta dolce, armonico e vellutato. Le uve idonee destinate alla produzione della tipologia Passito devono essere sottoposte a un periodo di appassimento che parte dal 15 ottobre dell’anno di raccolta delle uve. Le stesse uve appassite devono essere ammostate entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello di raccolta. Il Colli Maceratesi DOP Novello ha colore rosso rubino; il profumo è fragrante, fine e caratteristico; al palato si presenta morbido, armonico e vellutato. Deve essere ottenuto con macerazione carbonica di almeno il 50% delle uve. Il Colli Maceratesi DOP nelle tipologie Rosso Riserva e Passito può essere immesso al consumo soltanto dopo un periodo d’invecchiamento che prevede 24 mesi di cui almeno tre in legno, a partire dal primo dicembre successivo alla produzione delle uve.

Specificazioni da vitigno

Il Colli Maceratesi DOP può presentare le specificazioni dei vitigni sottoindicati.Da vitigno bianco (anche Spumante, Passito): Ribona minimo 85%, possono concorrere altri vitigni a bacca bianca, massimo 15%.Da vitigno rosso: Sangiovese minimo 85%, possono concorrere altri vitigni a bacca nera, non aromatici, massimo 15%.Le caratteristiche di colore, profumo e gusto di ciascuna specifica sono quelle tipiche del vitigno e del terroir di provenienza.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO