Barbaresco DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#barbarescodocg


Il Barbaresco DOP comprende la sola tipologia di vino Rosso.

Zona di produzione

La zona di produzione del Barbaresco DOP comprende l’intero territorio dei comuni di Barbaresco, Neive e Treiso e la frazione San Rocco Senodelvio del comune di Alba in provincia di Cuneo, nella regione Piemonte.

Uvaggio

Rosso (anche Riserva): esclusivamente Nebbiolo.

Descrizione tipologie di prodotto

Il Barbaresco DOP è di colore intenso e brillante che sfuma dal rosso rubino al granato; presenta un bouquet di profumi fruttati che ricordano il lampone e la confettura di frutti rossi, le fragole di bosco, il geranio e la viola, ma anche pepe verde, cannella, noce moscata, fieno, legno, nocciola tostata, vaniglia e perfino l’anice; in bocca rivela una trama tannica elegante e sottile, è di corpo, pieno e intenso e con una lunga persistenza. Può presentare la menzione Riserva.Il periodo di invecchiamento minimo obbligatorio, con decorrenza dal primo novembre dell’anno di raccolta, è di 26 mesi (di cui nove in legno) per il Barbaresco DOP e 50 mesi (di cui nove in legno) per il Barbaresco DOP Riserva.

Specificazioni aggiuntive

La denominazione Barbaresco DOP, con specificazione geografica, può essere seguita dalla menzione Vigna con relativo toponimo. Il Barbaresco DOP (anche Riserva) può essere, inoltre, accompagnato dalle seguenti sottodenominazioni geografiche: Albesani, Asili, Ausario, Balluri, Basarin, Bernadot, Bordini, Bricco di Neive, Bricco di Treiso, Bric-Micca, Ca’ Grossa, Canova, Cars, Casot, Castellizzano, Cavanna, Cole, Cottà, Currà, Faset, Fausoni, Ferrere, Gaia-Principe, Gallina, Garassino, Giacone, Giacosa, Manzola, Marcarini, Marcorino, Martinenga, Meruzzano, Montaribaldi, Montefico, Montersino, Montestefano, Muncagota, Nervo, Ovello, Pajè, Pajorè, Pora, Rabajà, Rabaja-Bas, Rio Sordo, Rivetti, Rizzi, Roccalini, Rocche Massalupo, Rombone, Roncaglie, Roncagliette, Ronchi, San Cristoforo, San Giuliano, San Stunet, Secondine, Serraboella, Serracapelli, Serragrilli, Starderi, Tre Stelle, Trifolera, Valeirano, Vallegrande e Vicenziana.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO