Barbagia IGP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#BarbagiaIGP


Il Barbagia IGP comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco, Rosso, Rosato e Novello. L’Indicazione include anche numerose specificazioni da vitigno.

Zona di produzione

La zona di produzione del Barbagia IGP comprende il territorio dei comuni di Fonni, Gavoi, Lodine, Mamoiada, Nuoro, Oliena, Ollolai, Olzai, Oniferi, Orani, Orgosolo, Orotelli, Ortine, Ottana, Sarule in provincia di Nuoro, nella regione Sardegna.

Uvaggio

I vini a Indicazione Geografica Protetta Barbagia bianchi, rossi e rosati devono essere ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, da uno o più vitigni a bacca bianca o rossa, idonei alla coltivazione nell’area interessata.

Descrizione tipologie di prodotto

Il Barbagia IGP Bianco, da solo o con la specificazione da vitigno, ha un colore che va dal giallo paglierino all’ambrato; al naso è floreale con note di frutti bianchi, caratteristico; al palato offre variazioni dal secco al dolce ed è asciutto, fresco e morbido, di gusto leggermente fruttato. Può presentare anche la versione Frizzante. Il Barbagia IGP Rosso, da solo o con la specificazione da vitigno, ha un colore che va dal rosso rubino tenue al rosso granato, coerente con i vitigni impiegati; al naso è pieno, con profumi caratteristici di frutti rossi; al palato è asciutto, sapido, di buon corpo. Può presentare anche la versione Frizzante.Il Barbagia IGP Rosato, da solo o con la specificazione da vitigno, presenta un colore con tonalità che vanno dal rosa pallido al rosa carico in base al tipo di vinificazione e di vitigni impiegati; i profumi sono delicatamente fruttati; al palato è asciutto, armonico e fresco. Può presentare anche la versione Frizzante. Il Barbagia IGP Novello, da solo o con la specificazione da vitigno, è di colore che varia da rosso con riflessi violacei a rosso rubino; il profumo è caratteristico; il sapore varia da secco ad abboccato.

Specificazioni da vitigno

I vini Barbagia IGP con la specificazione di uno dei vitigni idonei alla coltivazione nella regione Sardegna con l’esclusione dei vitigni Cannonau, Carignano, Girò, Malvasia, Monica, Moscato, Nasco, Nuragus, Semidano, Vermentino e Vernaccia è riservata ai vini ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, per almeno 85% dai corrispondenti vitigni. Possono concorrere, da sole o congiuntamente, alla produzione dei mosti e vini sopra indicati, le uve dei vitigni a bacca di colore analogo, non aromatici, idonei alla coltivazione nella regione Sardegna, sino a un massimo del 15%.I vini a Indicazione Geografica Protetta Barbagia col la specificazione di uno dei vitigni, possono essere prodotti anche nelle tipologie Frizzante nonché Novello per i vini ottenuti da vitigni a bacca rossa.I vini Barbagia IGP con la specificazione del vitigno, oltre alle caratteristiche indicate per i vini del corrispondente colore, devono presentare le caratteristiche organolettiche proprie del vitigno.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO