Asiago DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#AsiagoCheese


L’Asiago DOP è un formaggio a pasta semicotta prodotto esclusivamente con latte vaccino in due tipologie. La tipologia Asiago DOP Pressato, con latte intero, ha sapore dolce e delicato mentre il tipo Asiago DOP d’Allevo, con latte parzialmente scremato, ha sapore più deciso.

Metodo di produzione

Al latte - intero crudo o pastorizzato per la tipologia Pressato e parzialmente scremato crudo o termizzato per la tipologia d'Allevo - deve essere aggiunto il lattoinnesto, il caglio bovino e modeste quantità di sale. Dopo la coagulazione segue la rottura della cagliata e la semicottura. Si prosegue con la pressatura per circa 12 ore; quindi le forme vengono conservate per 48 ore in locali a 10-15°C. La salatura viene completata a secco o in salamoia. La stagionatura minima è di 20 giorni per l’Asiago DOP Pressato e di 60 giorni per l’Asiago DOP d’Allevo. La stagionatura deve avvenire all’interno della zona di produzione, in magazzini con temperature di 10-15°C. L’Asiago DOP, accompagnato dalla dicitura “Prodotto della Montagna” (oltre i 600 metri s.l.m.), deve essere ottenuto con latte di due o quattro mungiture, proveniente da allevamenti montani; in questo caso, la stagionatura minima è di 30 e 90 giorni rispettivamente per l’Asiago DOP Pressato e l’Asiago DOP d’Allevo. L’elaborazione e la stagionatura devono avvenire in aziende ubicate nel territorio montano.

Aspetto e sapore

L’Asiago DOP Pressato ha crosta sottile ed elastica, pasta bianca o leggermente paglierina con occhiatura marcata e irregolare. L’Asiago DOP d’Allevo ha crosta liscia e regolare, la pasta interna è compatta, di colore che va dal paglierino fino all’ambrato e presenta occhiatura sparsa di piccola o media grandezza.

Zona di produzione

La zona di produzione dell’Asiago DOP ricade nella provincia di Vicenza, in due zone confinanti delle province di Padova e Treviso, nella regione Veneto e nella Provincia Autonoma di Trento.

Storia

Nell’Altopiano che gli dà il nome, noto anche come Altopiano dei Sette Comuni, intorno all’anno Mille si produceva un gustoso formaggio ricavato dal latte ovino. Verso il XVI secolo le pecore lasciarono il posto ai bovini. Il latte vaccino dette origine alla tecnica casearia che ancora oggi si conserva nelle malghe. L’Asiago più antico è quello d’Allevo mentre, negli anni Venti, è iniziata la produzione del tipo Pressato, a più breve stagionatura.

Gastronomia

L’Asiago DOP Pressato deve essere consumato entro circa 10 giorni dall’acquisto, L’Asiago DOP d’Allevo può essere conservato per un mese. La fetta dell’Asiago DOP deve essere conservata in pellicola alimentare e tenuta a temperature di 8-9°C. L’Asiago DOP Pressato può essere consumato a cubetti, nella preparazione di aperitivi, nei sandwich, in insalate, nella pasta al forno, nelle pizze gourmet. L’Asiago DOP d’Allevo si presta sia a fine pasto, abbinato a frutta secca, sia in ricette in cui si vuole dare maggiore “carattere” ed un gusto deciso. Nelle versioni Vecchio e Stravecchio è ideale da grattugia.

Commercializzazione

Il prodotto è immesso in commercio nelle seguenti tipologie: Asiago DOP Pressato, con eventuale aggiunta della dicitura "Fresco"; Asiago DOP d’Allevo, con possibile aggiunta dell’indicazione "Stagionato". Nelle etichette di quest’ultimo possono essere riportate anche le diciture: "Mezzano" (stagionatura da quattro a sei mesi), "Vecchio" (stagionatura da 10 a 15 mesi), "Stravecchio" (stagionatura oltre i 15 mesi). Alle due tipologie può essere aggiunta la dicitura “Prodotto della Montagna”, per il prodotto lavorato in territorio montano. È commercializzato in forme intere, a tranci, porzionato e preconfezionato.

Nota distintiva

Le forme appena prodotte di Asiago DOP Pressato vengono sottoposte a una pressatura effettuata con torchi manuali o idraulici, da cui prendono il nome stesso.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO

AZ AGRICOLA MARINI TARQUINIO

Via Maglio 26
Carmignano di Brenta (PD)
Tel: 0495958371

Casearia Monti Trentini SPA

Via Zona Industriale, 1
Grigno Valsugana (TN)
Tel: 0461775800
Email:
Sito Web:

CASEIFICIO DEL COLLE Snc di Colombara O e Flli

Via S. Maria Annunziata, 6
Sovizzo (VI)
Tel: 044455109

CASEIFICIO FINCO di Finco Gianfranco

Via Lecche, 42
Enego (VI)
Tel: 0424490149

CASEIFICIO PENNAR ASIAGO Soc Coop Agricola

Via Pennar, 313
Asiago (VI)
Tel: 0424462374
Email:
Sito Web:

CASEIFICIO SOCIALE CASONA DI POZZOLEONE Sca

Via Casona, 13
Pozzoleone (VI)
Tel: 0444462391
Email:

CASEIFICIO SOCIALE COMPRENSORIALE DI PRIMIERO Sca

Via Roma, 179
Mezzano (TN)
Tel: 043962941
Email:
Sito Web:

CASEIFICIO SOCIALE SAN VITO POVOLARO Sca

Piazza Redentore, 50
Povolaro (VI)
Tel: 0444590488
Sito Web:

L’arte casearia di Battistin Tulio e Irmas

Via Mazzini, 1
Altavilla Vicentina (VI)
Tel: 0444572241
Email:

LATTE TRENTO Sca – Stab di Fiavé

Via A. De Gasperi, 12°
Fiavè (TN)
Tel: 0465735004
Email:
Sito Web:

LATTEBUSCHE Soc Coop Agr

Via Nazionale, 59
Busche di Cesiomaggiore (BL)
Tel: 04393191
Email:
Sito Web:

LATTERIA DI CAMAZZOLE Soc Coop Agricola

Via Breda,10b
Carmignano di Brenta (PD)
Tel: 0495957592
Email:

LATTERIA SOCIALE DI TRISSINO Soc Coop Agricola

Via C. Battisti, 34
Trissino (VI)
Tel: 0445962239
Email:

LATTERIA SOCIALE VILLA DI CASTELGOMBERTO Sca

Via Villa, 83
Castelgomberto (VI)
Tel: 0445940380
Email:

LATTERIE VICENTINE Sc Stab Bressanvido

Via S. Benedetto, 4
Bressanvido (VI)
Tel: 0444660603
Email:
Sito Web:

Società Agricola Cooperativa Pedemontana S Pio X

Stabilimento Via Valcavasia 40
Cavaso del Tomba (TV)
Tel: 0423942022
Email:
Sito Web:

Anno

PRODUZIONE (KG o LT)

FATTURATO (Mln €)

EXPORT (MLN €)

2016 21,067,238 95 12
2015 21,622,571 106 12
2014 21,457,496 115 12
2013 22,001,823 109 11
2012 23,362,041 112 10
2011 17,686,774 97 7.3
2010 17,791,697 96 6.1
2009 18,466,171 99 5.0
2008 18,260,424 113 5.5
2007 22,044,229 - 7.6
2006 22,702,291 - 6.5