Amelia DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#ameliadop


L’Amelia DOP comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco, Rosso, Rosato, Vin Santo, Vin Santo Occhio di Pernice e Novello. La Denominazione include anche numerose specificazioni da vitigno.

Zona di produzione

La zona di produzione dell’Amelia DOP comprende il territorio di numerosi comuni in provincia di Terni, nella regione Umbria.

Uvaggio

Bianco, Vin Santo: Trebbiano toscano minimo 50%, da solo o con aggiunta di altri vitigni raccomandati fino a un massimo del 50%.Rosso, (anche Riserva), Rosato, Novello, Vin Santo Occhio di Pernice: Sangiovese minimo 50%, da solo o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 50%.

Descrizione tipologie di prodotto

L’Amelia DOP Bianco si presenta di colore giallo paglierino più o meno intenso; al naso si evidenziano profumi che vanno dal fiore bianco alla frutta matura, pesca e albicocca e alle erbe aromatiche; al gusto è fresco e sapido con una buona persistenza fruttata nel finale. L’Amelia DOP Rosso ha un colore rosso rubino intenso; al naso i profumi di ciliegia si fondono con note di leggera spezia ed erba medica; al gusto è avvolgente, sapido, armonico. Può presentare la menzione Riserva se sottoposto a un periodo di invecchiamento obbligatorio non inferiore a due anni, di cui almeno sei mesi in botti di legno e sei mesi di affinamento in bottiglia. Il periodo di invecchiamento decorre dal primo novembre dell’anno della vendemmia. L’Amelia DOP Rosato si presenta con un colore che va dal rosa tenue al rosa cerasuolo; al naso si offre con profumi fruttati di ciliegia fresca, delicatamente aromatici; al gusto il sapore è fresco, secco, con ritorni fruttati nel finale.L’Amelia DOP Vin Santo ha un colore più o meno ambrato con l’invecchiamento; al naso presenta intensi profumi di albicocche secche, di mandorle amare e di miele; in bocca offre un gusto dolce, acidità e lunga persistenza. L’Amelia DOP Vin Santo Occhio di Pernice ha un colore che va dal rosa intenso al rosa pallido; al naso si offre con profumi intensi di frutti secchi e disidratati, miele e spezie; in bocca è caldo, morbido, pastoso, dolce e molto persistente. L’Amelia DOP Novello è di colore rosso rubino più o meno intenso; al naso si distinguono profumi delicatamente fruttati di ciliegia, di frutti di bosco e floreali; al gusto ritorna la ciliegia con una freschezza di base su una delicata percezione di sapidità. Per la produzione della tipologia Amelia DOP Vin Santo e Amelia DOP Vin Santo Occhio di Pernice il metodo di vinificazione prevede l’appassimento delle uve e successiva ammostatura non prima del primo dicembre dell’anno di raccolta e non oltre il 31 marzo dell’anno successivo; la conservazione e l’invecchiamento devono essere effettuati in recipienti di legno (caratelli) per un periodo di almeno due anni. L’immissione al consumo non può avvenire prima del primo novembre del terzo anno successivo a quello di produzione delle uve

Specificazioni da vitigno

L’Amelia DOP può presentare le specifiche dei vitigni sottoindicati. Da vitigno bianco: Malvasia toscana, Grechetto, minimo 85%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%. Da vitigno rosso (anche Riserva): Ciliegiolo, Sangiovese, Merlot, minimo 85%, da soli o con aggiunta di uve a bacca di colore analogo provenienti da altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%. Le caratteristiche di colore, profumo e gusto di ciascuna specifica sono quelle tipiche del vitigno e del terroir di provenienza. In particolare, l’Amelia DOP Ciliegiolo ha un colore rosso rubino intenso; al naso si offre con profumi ampi e fini; in bocca è asciutto e pieno con un sapore caratteristico. L’Amelia DOP Grechetto si presenta di colore giallo paglierino più o meno intenso; al naso si presenta con odore caratteristico fine e persistente; al palato è secco e armonico. L’Amelia DOP, con indicazione dei vitigni Merlot, Ciliegiolo e Sangiovese, può fregiarsi della menzione Riserva solo se sottoposta a un periodo di invecchiamento obbligatorio non inferiore a due anni, di cui almeno 6 mesi in botti di legno e sei mesi di affinamento in bottiglia.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO