Alghero DOP

Zona di produzione

CONDIVIDI SU

#AlgheroDOP


L’Alghero DOP comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco, Rosso, Rosato, Spumante, Passito, Liquoroso Rosso e Novello. La Denominazione include anche numerose specificazioni da vitigno.

Zona di produzione

La zona di produzione dell’Alghero DOP comprende il territorio di numerosi comuni in provincia di Sassari, nella regione Sardegna.

Uvaggio

Bianco (anche Frizzante), Spumante, Passito: uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito della denominazione, da uno o più vitigni idonei alla coltivazione per la regione Sardegna, con l’esclusione dei vitigni aromatici.Rosso (anche Riserva), Novello, Liquoroso, Rosato (anche Frizzante): uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito della denominazione, da uno o più vitigni idonei alla coltivazione per la regione Sardegna, con l’esclusione dei vitigni aromatici.

Descrizione tipologie di prodotto

L’Alghero DOP Bianco ha un colore giallo paglierino; al naso si propone con profumi delicati e gradevoli; al gusto è sapido e armonico. Può presentare anche la versione Frizzante. L’Alghero DOP Rosso è di colore rosso rubino, tendente al granato con l’invecchiamento; al naso è intenso, con una vasta gamma di riconoscimenti; il sapore è asciutto e leggermente tannico, di corpo. Può presentare la menzione Riserva se sottoposto a un periodo di invecchiamento di almeno 24 mesi, a partire dal primo novembre dell’anno di produzione delle uve. L’Alghero DOP Rosato ha un colore rosa più o meno intenso; al naso risulta fruttato e armonico; al palato è asciutto o morbido. Può presentare anche la versione Frizzante. L’Alghero DOP Spumante è di colore giallo paglierino con spuma fine e persistente; i profumi sono gradevoli, caratteristici di fruttato; al palato torna il fruttato delle note olfattive, è un vino gradevolmente aromatico, nelle varianti da brut a dolce. L’Alghero DOP Passito ha un colore giallo oro tendente all’ambrato; al naso è etereo, con intensi profumi di frutta matura e conserva; in bocca è pieno, dolce e mielato. L’Alghero DOP Liquoroso Rosso è di colore granato tendente al mattone con un lungo invecchiamento; i profumi sono intensi, complessi, un po’ pungenti in base al periodo di invecchiamento del vino; al palato è armonico, dolce e di corpo. Può presentare la menzione Riserva. L’Alghero DOP Novello si presenta di colore rubino con toni violetti; al naso è vinoso, fruttato e con i sentori tipici della fermentazione appena svolta; in bocca è vivace, fragrante, morbido con un finale persistente. Per la produzione del vino Alghero DOP Passito le uve fresche devono essere state sottoposte ad appassimento sulla pianta o su telai; è ammessa anche la parziale disidratazione con aria ventilata o ventilazione forzata in appositi locali termocondizionati. L’Alghero DOP Rosso può essere elaborato nella tipologia Liquoroso purché le uve fresche siano state sottoposte ad appassimento; l’immissione al consumo non può avvenire prima di un periodo di maturazione e affinamento di almeno tre anni a decorrere dal primo novembre dell’anno successivo alla vendemmia. Se il periodo di invecchiamento supera i cinque anni, può essere classificato come Riserva.

Specificazioni da vitigno

L’Alghero DOP può presentare le specificazioni dei vitigni sottoindicati. Da vitigno bianco: Sauvignon, Chardonnay (anche Spumante), Vermentino (anche Frizzante), Torbato (anche Spumante), ciascuno minimo 85%, da soli o con aggiunta di altri vitigni a bacca bianca fino a un massimo del 15%. Da vitigno rosso: Sangiovese, Cabernet (anche Riserva), Cagnulari o Cagniulari (anche Riserva), Merlot (anche Riserva), ciascuno minimo 85%, da soli o con aggiunta di altri vitigni a bacca nera fino a un massimo del 15%. Le caratteristiche di colore, profumo e gusto di ciascuna specifica sono quelle tipiche del vitigno e del terroir di provenienza. I vini Alghero DOP con specificazione dei vitigni Cabernet, Merlot e Cagnulari (o Cagniulari), se sottoposti a un periodo di invecchiamento obbligatorio di almeno 24 mesi, a partire dal primo novembre dell’anno di produzione delle uve, possono essere classificati come Riserva.

Specificazioni aggiuntive

Per l’Alghero DOP è consentito far precedere alla denominazione il nome geografico Sardegna, come previsto da decreto ministeriale.

ORGANISMO DEI PRODUTTORI

ORGANISMO DI CONTROLLO