Argomento: Formaggio di Fossa di Sogliano DOP

  • 22 Maggio 2020

    Crisi Covid-19, il Formaggio di Fossa di Sogliano DOP rischia lo stop produttivo

    Formaggio di Fossa di Sogliano DOP 2020, rischio di tracollo. La pandemia ha fatto chiudere e messo in ginocchio ristoranti, fiere, esportazioni verso l`estero di prodotti alimentari italiani. E a ruota anche un`eccellenza gastronomica la DOP. Una produzione tipica di eccellenza e anche una produzione che coinvolge tutto il capoluogo e ha un`importanza vitale per l`economia soglianese, in quanto ci sono vari produttori che vi avvalgono di manodopera locale. Ma in questi mesi la vendita del Formaggio di Fossa di Sogliano DOP è crollata. Infatti i grandi ristoranti d`elite sono rimasti ...
  • 30 Agosto 2018

    Il Formaggio di Fossa di Sogliano DOP ospite alla Casa di Alti Formaggi

    Si presenta con una nuova formula la ripresa degli incontri ad Alti Formaggi. Il tema è già svelato nel titolo, che prevede la presentazione, tra settembre e novembre, di cinque formaggi DOP tra i più noti in Italia: il Formaggio di Fossa di Sogliano, il Piave, il Caciocavallo Silano, il Pecorino Toscano e la Casciotta d’Urbino. Per ciascun formaggio DOP saranno riservati 5 temi, la  descrizione del prodotto (storia, produzione, stagionatura ecc.); l'approccio alle caratteristiche organolettiche con degustazione didattica guidata; il territorio di origine (storia, costumi e ...
  • 24 Luglio 2018

    Contraffazione IG: sequestrati prodotti per un valore di 19.900 euro

    I Carabinieri dei Reparti della Tutela Agroalimentare (Re.T.A.) proseguono l'azione di monitoraggio e controllo nella filiera agroalimentare finalizzata alla lotta alla contraffazione e alla tutela dei consumatori. In provincia di Pisa i militari del Re.T.A. di Parma hanno sequestrato 1.853 kg di formaggio pecorino e 6.100 etichette, perché evocavano, senza le previste autorizzazioni dei Consorzi di Tutela, le denominazioni protette Bolgheri DOP e Formaggio di Fossa di Sogliano DOP, comminando al legale rappresentante sanzioni per 9.000 €. I Carabinieri del Re.T.A. di Salerno, ...
  • 18 Agosto 2016

    La crisi economica ha colpito anche il Formaggio di Fossa di Sogliano DOP

    Per il Formaggio di Fossa di Sogliano DOP, il cui Consorzio ha chiuso i battenti a causa della crisi della aziende associate, quella 2016 sarà un'annata con quantitativi inferiori di formaggio da infossare a causa del mercato che ristagna, ma in compenso la qualità del formaggio che viene messo nelle buche è di qualità di gran lunga superiore a quello degli anni passati. A Sogliano tutti i proprietari delle fosse stanno lavorando all'infossatura del formaggio DOP. Qualcuno sta finendo di prepararle, altri hanno iniziato a riempirle e qualcuno ha già terminato il lavoro. Il business ...
  • 18 Agosto 2016

    La crisi economica ha colpito anche il mercato del Formaggio di fossa di Sogliano DOP

    Tempo di infossamento per il formaggio, ma quest'anno se ne produrrà meno. Per il Formaggio di fossa di Sogliano DOP quella 2016 sarà un'annata con quantitativi inferiori di formaggio da infossare a causa del mercato che ristagna, ma in compenso la qualità del formaggio che viene messo nelle buche è di qualità di gran lunga superiore a quello degli anni passati. A Sogliano tutti i proprietari delle fosse stanno lavorando all'infossatura del formaggio DOP. Qualcuno sta finendo di prepararle, altri hanno iniziato a riempirle e qualcuno ha già terminato il lavoro. Le fosse sono state ...
  • 24 Novembre 2015

    Formaggio di fossa, la DOP che risorge

    Dal 2009 infatti questo prodotto storico ha ottenuto la certificazione di qualità e viene realizzato seguendo regole ferree e metodi tradizionali. La filiera è controllata dall'allevamento alla “sfossatura”, che è la fase più caratteristica dell'intero processo produttivo ed è quella che conferisce al formaggio – che può essere vaccino, pecorino o misto - un sapore diverso da tutti gli altri. Stagionato due volte. Passati almeno due mesi di stagionatura, il formaggio  di Sogliano  non è ancora pronto per essere mangiato perché le forme devono essere portate in fosse sotterra...
  • 13 Novembre 2014

    Formaggio di Fossa: quantitativi dimezzati

    Corriere di Romagna Tra i vari infossatori c'è già grande fermento per farsi trovare pronti all'appuntamento annuale, negli ultimi due weekend di novembre e nel primo fine settimana di dicembre. «Quest'anno il Formaggio di Fossa di Sogliano DOP è ottimo - conferma Gianfranco Rossini delle Antiche Fosse Malatestiane - Peccato per la quantità, che è molto inferiore al solito. Io ritengo che ci sia stato un calo anche del 50 per cento». Il motivo? Il formaggio all'infossatura di agosto è scarseggiato. Inoltre, molti produttori hanno preferito puntare su formaggi freschi e non stagionati, dove si incassa prima e si rischia meno. Poi non va dimenticato che la Dop impone un prodotto ricavato da lavorazioni di latte certificato, che da tempo sta scarseggiando.
  • 1 Settembre 2014

    Manca il latte certificato: -20% di Formaggio di Fossa

    Corriere di Romagna Nel mese di agosto c'è stata la tradizionale infossatura, e spicca la diminuzione dei volumi di prodotto messo nelle fosse soglianesi. Da qui dovrebbe "risorgere" nel giorno il 25 novembre in tempo per la famosa sagra che richiama migliaia di appassionati in alta collina. Il guaio è che la minor capacità di spesa delle famiglie italiane porta a ricercare un prodotto economico, mentre il Formaggio di Fossa di Sogliano DOP  non può costare meno di 30-35 euro al chilo. D'altronde, ci sono da ammortizzare i costi di una lunga stagionatura e della scelta di materie prime di alta qualità, fin dal latte d'origine. Poi i produttori devono anticipare tutti i costi per andare ad incassare a distanza di vari mesi.
  • 22 Novembre 2013

    Emilia Romagna: fine settimana DOP

    Emilia Romagna- Doppio appuntamento dedicato all'olio extravergine d'oliva Brisighella DOP nel quarto fine settimana novembrino del Wine Food Festival 2013: nell'omonima città, domenica 24 si tiene la 54a Sagra dell'Ulivo e dell'olio, mentre a Coriano, nel riminese, prosegue la Fiera dell'Oliva e dei Prodotti Autunnali.
  • 23 Ottobre 2013

    Wine Food Festival, quando l’appetito vien viaggiando

    La RepubblicaChi sono i foodies, termine inglese che sta prendendo piede anche da noi? I foodies - appassionati di cibo o viaggiatori del gusto - sono quelli che non solo apprezzano ciò che mangiano, ma vogliono sapere tutto su ciò che assaporano. Il "Wine Food Festival" è il loro regno: nella scorsa edizione sono stati un milione e mezzo i foodies presenti alla manifestazione dedicata alle eccellenze enogastronomiche emiliano-romagnole. Quest'anno, corale sottotitolo "Emilia Romagna. Terra con l'anima e col sorriso", ed entrerà nel vivo proprio in queste settimane, grazie ai prodotti tipici dell'autunno: tra i tanti, il tartufo bianco pregiato, i Funghi di Borgotaro IGP , l'olio extravergine d'oliva di Brisighella DOP , il Formaggio di Fossa di Sogliano DOP e moltre altre DOP e IGP. 
  • 8 Marzo 2013

    Organi di controllo Formaggio di Fossa di Sogliano DOP – GU 58 09/03/2013

    ITALIA - Autorizzazione all'organismo denominato «Agroqualità SpA», in Roma ad effettuare i controlli per la denominazione di origine protetta Fomaggio di Fossa di Sogliano DOP, registrata in ambito Unione europea ai sensi del Reg. (CE) n. 510/2006.
  • 13 Dicembre 2012

    Cibo e tradizione sono il motore dell’economia

    Il Tempo Il terremoto ha messo in crisi la regione ma il comparto resta un punto di forza. L'aceto balsamico tradizionale, la mortadella di Bologna, il Parmigiano Reggiano, la piadina romagnola, il prosciutto di Parma, la salamina da sugo, il salame piacentino, il formaggio di fossa. Sono solo alcuni dei prodotti tipici dell'Emilia Romagna, terra nota per la genuinità dei suo alimenti, e per la superbia nel realizzarli. L'industria alimentare, in questo territorio, muove una gran parte dell'economia regionale. Il terremoto tuttavia, ha messo in seria difficoltà il comparto, ma se andiamo ad analizzare gli ultimi dati disponibili, che risalgono a fine de1 2011, notiamo quanto l'industria alimentare, pesi, sui conti dell'intera regione. Nell'anno 2011 infatti, l'incremento è stato pari allo 0,9% in termini di produzione e all'1,0% di fatturato.
  • 14 Novembre 2012

    Con Fiorfiore il meglio è in tavola

    ConsumatoriNoi italiani abbiamo un rapporto con il cibo che va oltre il semplice nutrimento, coinvolge infatti il nostro benessere più complessivo e, soprattutto, per noi mantiene un aspetto importante di convivialità e di piacere. Ne è testimone il successo dei prodotti fiorfiore coop scelti fra le eccellenze della gastronomia. Tutto un pranzo si può preparare dall`antipasto al dolce, con il fiorfiore coop, sia si abbia la voglia e il tempo di partire dalle materie prime, e qui sono di primissimo ordine e di grande qualità, sia il tempo ci sia tiranno e magari la pratica scarsa e si preferisca affidarci a qualcosa di già pronto. Per l`antipasto la terra e il mare sono a disposizione: dalla terra tanti salumi, dal prosciutto di San Daniele Dop al prosciutto di Modena Dop, dal culatello alla coppa, passando dalla mortadella o dal salame di Felino.