• 3 Aprile 2020

    Finocchiona IGP, dati in crescita nel 2019

    Il Consorzio della Finocchiona IGP, chiude anche il 2019 con dati positivi: una crescita costante nel mercato nazionale ed internazionale sia in termini di produzione e lavorazione che di fatturato. Nel 2019 la produzione di Finocchiona IGP è aumentata del 3%, registrando un incremento del 2,67% del numero dei pezzi prodotti, pari a circa 760.000 unità in più immesse nel mercato. Sono stati infatti gli oltre 1milione e 940mila chilogrammi di impasto del 2019 a far segnare il record nei quantitativi annui prodotti fino ad oggi. Da quando la Finocchiona ha ottenuto la certificazione, il 23 ...
  • 2 Aprile 2020

    Coronavirus, cala la richiesta di contrassegni per la Robiola di Roccaverano DOP

    Dal progetto Rob-In (ROBiola e dINtorni, ossia la nuova strategia di promozione dei prodotti e del territorio che ha come capofila il Consorzio di tutela della Robiola di Roccaverano DOP) e al suo sguardo verso il futuro, fino alla situazione produttiva e commerciale venutasi a creare con il coronavirus. Anche per il formaggio a pasta morbida prodotto in dieci paesi della Langa astigiana e in nove centri dell'Acquese è in atto una flessione produttiva: al Consorzio di tutela sono calate le richieste dei contrassegni della DOP da applicare sulle forme. La Robiola di Roccaverano DOP è ...
  • 2 Aprile 2020

    Piadina Romagnola IGP: +24,5% in quantità e valore

    L’IGP (Indicazione Geografica protetta) fa bene alla Piadina Romagnola. A dirlo è il Rapporto 2019 Ismea-Qualivita sulle produzioni Dop e Igp, la pubblicazione sul valore economico delle certificazioni. Secondo l’analisi dell’istituto di ricerca la Piadina Romagnola certificata nel corso di un solo anno (2017-2018) è cresciuta in doppia cifra sia in quantità che in valore. Un risultato che pone il “pane” della Romagna al primo posto per peso economico tra i prodotti certificati d’Italia nella categoria “Panetteria e pasticceria”. Più nel dettaglio la produzione IGP in ...
  • 2 Aprile 2020

    Salamini Italiani alla Cacciatora DOP, nel 2019 +8,9% della produzione

    È un dato di fatto che il Salame Cacciatore Italiano continui ad essere sempre più presente sulle nostre tavole per le sue qualità garantite dal marchio DOP, per il suo gusto inconfondibile, dolce e delicato, apprezzato da grandi e piccini. Infatti, nel 2019, sono stati prodotti 3.670.156 Kg di Salamini Italiani alla Cacciatora DOP, circa 300.000 kg in più rispetto al 2018, pari a un aumento della produzione dell’8,9%. Grazie alle sue caratteristiche - la piccola pezzatura del salame intero (in media 150 - 200 g) e il pratico formato pre-affettato in vaschetta, che ne aumentano il ...
  • 1 Aprile 2020

    Patata della Sila IGP: 25-30% in più di vendite tramite Gdo, prezzi fissi

    Il Coronavirus ha avuto un impatto positivo sulle vendite di patate. Anche per la Patata della Sila IGP. "Il consumo di tuberi in Italia è aumentato. Tramite il canale della Grande distribuzione organizzata si registra un 25-30% in più di vendite. Allo stesso modo, è aumentato il consumo di prodotti considerati di base nel paniere della famiglia tipo, quali farinacei e lievito di birra – spiega Albino Carli, direttore del Consorzio Produttori Patate Associati-PPAS – Registriamo, perciò, una forte richiesta per la nostra patata. Siamo però sotto pressione su vari aspetti". "E' vero ...
  • 1 Aprile 2020

    Bardolino DOP: la nuova annata è online

    Una campagna social per dare una visibilità collettiva alle iniziative dei singoli produttori: il Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino ha messo a disposizione delle aziende agricole e delle cantine gardesane i propri canali di comunicazione online per segnalare tutte le attività indirizzate a garantire la consegna a domicilio del Chiaretto, del Bardolino e di altri vini. Sono una trentina le realtà ad oggi aderenti al progetto consortile ed altre si aggiungeranno. Alcune sono dotate di veri e propri shop online, altre raccolgono gli ordini via email o telefonicamente. Qualc...
  • 25 Marzo 2020

    Gorgonzola DOP, nel 2019 crescita di produzione ed export

    Nel 2019 la produzione di Gorgonzola DOP ha raggiunto e superato per la prima volta 5 milioni di forme, per la precisione 5.025.785.  La produzione frutto delle 39 aziende associate, coadiuvate da circa 1.800 aziende agricole dislocate nel territorio consortile, a cavallo tra Piemonte e Lombardia: nello specifico, oltre due terzi della produzione si è concentrata nelle Province Piemontesi e il restante nelle Province Lombarde. Il dato 2019 fa registrare un aumento rispetto al 2018 di 176.482 forme (+3,64 %) e di 293.070 forme (+6,19 %) rispetto all'anno 2017 confermando il trend in ...
  • 24 Marzo 2020

    Culurgionis d’Ogliastra, l’IGP raddoppia le vendite

    Ogni anno l'Ogliastra produce 10 mila quintali di Culurgionis d'Ogliastra IGP. Quantità non sufficiente a soddisfare i mercati cui sono destinati, da quello locale fino al dì là dei confini nazionali. Il prodotto, da qualche anno marchiato IGP, è il più richiesto sulle tavole dei ristoranti. La produzione, per assicurare un livello accettabile di competitività, dovrebbe essere almeno raddoppiata. Triplicata se le aziende locali, una ventina in tutto quelle che costituiscono il consorzio, esclusi alcuni operatori delle attività ricettive che si autoriforniscono, volessero esplorare ...
  • 23 Marzo 2020

    Asparago Bianco di Cimadolmo IGP, boom di mercato

    «Il mercato ci chiede di raddoppiare l'estensione della zona IGP ». Non ha dubbi Flavio Peterle, presidente del Consorzio di tutela dell'Asparago Bianco di Cimadolmo IGP. A fronte deicento quintali di prodotto arrivati nei ristoranti e nei mercati con il bollino IGP (indicazione geografica protetta) e dei 200 quintali venduti senza il bollino per qualche difetto che fauscire il prodotto dal disciplinare, l'Asparago Bianco di Cimadolmo IGP avrebbe bisogno del doppio dello spazio coltivabile per soddisfare tutte le richieste di un mercato che apprezza sempre più la gemma del Piave:«Quest'...
  • 13 Marzo 2020

    Piace il Pane di Altamura DOP. Nel 2019 produzione in crescita

    Indicatori in crescita per il Pane di Altamura DOP. Il Consorzio per la valorizzazione e la tutela del rinomato prodotto ha approvato il rendiconto di esercizio 2019 ed ha diffuso dei dati lusinghieri sulla crescita complessiva del settore. Una buona notizia in un momento difficile per tutti. La produzione di pane è sempre attiva e i trasporti in altre regioni sono operativi perchè, al momento, non ci sono restrizioni. Il direttore Nicola Lorè ha illustrato le azioni svolte - informazione, promozione e tutela - e ha comunicato i numeri positivi. L'anno scorso la produzione del Pane di ...
  • 13 Marzo 2020

    QUALIVITA-ISTAT – Export vino 2019 da 6,43 miliardi, crescita del+3,1%

    Ancora crescita nel 2019 per l’export vinicolo italiano che supera i 6,43 miliardi di euro e conferma il trend positivo con il +3,1% rispetto al 2018 e il +7,1% sul 2017: oltre il 60% delle esportazioni in valore è destinato in Europa, anche se i tassi di crescita maggiori si sono registrati in America (+4,7%) e in Asia (+7,1%). Secondo le elaborazioni dell'Osservatorio Qualivita Wine su dati Istat, in termini di valore le esportazioni hanno segno positivo per i due principali mercati di destinazione USA (+5,4%) e Germania (+2,5%) – che assorbono rispettivamente 1,54 mld € e 1,06 ...
  • 3 Febbraio 2020

    Lugana DOP una denominazione in continua crescita

    Cresce il Lugana DOP nei mercati mondiali e chiude l’ultima campagna di commercializzazione con un +27% sull’anno precedente, raggiungendo le 22 milioni di bottiglie vendute. La DOC conferma ancora una volta il proprio primato dell’export, con oltre il 70% di imbottigliato che oltrepassa il confine e quote maggioritarie da attribuire ancora una volta alla capolista Germania e agli Stati Uniti. Ma sono soprattutto gli USA a mostrare per la DOC performance senza precedenti, con un +15% di bottiglie importate rispetto al 2018, e a confermarsi quindi come mercato di maggior potenziale e ...
  • 14 Gennaio 2020

    Allarme dazi USA sul made in Italy, nel mirino vino e olio

    USA e Cina verso il primo accordo. Oggi a Washington il commissario UE al Commercio. Mentre resta incerto il fronte con l'Europa, Usa e Cina si preparano a siglare la tregua commerciale. L'America si prepara a siglare la tregua commerciale con la Cina, facendo cadere l'etichetta affibbiata a Pechino di «manipolatore di valuta», alla vigilia della firma del «primo» accordo, in programma domani alla Casa Bianca. Resta più incerto, invece, il fronte con l'Europa. L'arrivo oggi a Washington del commissario UE per il commercio, Phil Hogan, non tranquillizza l'agroalimentare italiano, che teme ...
  • 10 Dicembre 2019

    Vino italiano verso record surplus commerciale

    L'Italia del vino si appresta quest'anno a superare per la prima volta i 6 miliardi di euro di saldo di una bilancia commerciale strutturalmente attiva, sebbene nel primo semestre la crescita (+3,3%, a circa 3 miliardi di euro) sia meno vigorosa rispetto al passato e il prezzo medio registri un calo significativo specie nell'area UE. Volano le vendite nei Paesi Terzi oggetto di trattati di libero scambio (Giappone, Canada, Corea del Sud), mentre l'incremento negli USA è inferiore alla media del mercato e in Cina si affacciano gli sprkling, unica tipologia segnalata in crescita nel ...
  • 6 Novembre 2019

    Il Friuli terra di mozzarelle. Ma il Montasio DOP non sfonda

    È terra di mozzarelle e stracchino. Il 60% del latte lavorato ogni anno, infatti, si trasforma in questi due prodotti freschi. Il Montasio DOP, invece, sulla quale da anni si provano a investire energie e risorse per farla conoscere di più in Italia e aumentare l'export, rappresenta solo il 16% del totale, dietro anche al classico formaggio latteria (17% del latte lavorato). Yogurt, caciotte e ricotta sono marginali, con appena l'l% della produzione complessiva. I dati, piuttosto sorprendenti (pochi avrebbero scommesso che, come in Campania, il prodotto di punta fosse la mozzarella) sono ...
  • 24 Ottobre 2019

    Asolo Prosecco DOP, vendite in aumento del 23% rispetto al 2018

    La marcia dell’Asolo Prosecco DOP non si ferma: nei primi nove mesi del 2019 le vendite sono aumentate del 23% rispetto a quelle dell’anno precedente. Nello stesso arco di tempo sono state collocate sul mercato circa 12 milioni di bottiglie, di fatto quasi quanto in tutto il 2018, che aveva chiuso l’anno a quota 12,6 milioni. Investire sulla propria identità territoriale – dichiara Ugo Zamperoni, presidente del Consorzio di Tutela dell’Asolo Prosecco – è la scelta migliore che si possa fare nel mondo del vino. Noi abbiamo investito sull’identità di un Prosecco Superiore ...