News & Approfondimenti

  • 13 febbraio 2019

    Contraffazione DOP IGP: maxi sequestro da parte dei Carabinieri del R.A.C

    I Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare (R.A.C.) di Parma, all’esito di controlli nel settore dei prodotti ad indicazione geografica certificati, hanno sequestrato, in quella provincia, oltre 4.000 confezioni di “Prosciutto Crudo, Coppa e Salame” per complessivi Kg. 1.600 ed un valore di 4.000 euro, nonché 9.000 etichette per il confezionamento dei prodotti, in quanto evocanti indebitamente le denominazioni protette “Prosciutto di Parma D.O.P.” e “Coppa di Parma I.G.P.”. Contestati illeciti amministrativi per 8.000 euro. Fonte: Comando Carabinieri per la Tutela Alimentare SCARICA IL COMUNICATO COMPLETO  
  • 13 febbraio 2019

    Fruit Logistica di Berlino 2019: ottimi riscontri per l’Arancia di Ribera DOP

    La promozione dell'Arancia di Ribera DOP alla Fruit Logistica di Berlino, la più importante vetrina mondiale dell'ortofrutta, rappresenta la strategia vincente per intercettare mercati importanti, con conseguenti benefici sull’export e sullo sviluppo economico del territorio. La fiera internazionale, che anche quest'anno per tre giorni ha attratto migliaia di visitatori, ha rappresentato per gli operatori dell'Arancia di Ribera DOP un momento straordinario di incontro con clienti e buyers mondiali, nel suggestivo scenario del padiglione dell’Assessorato Agricoltura della Regione Sicilia, dove migliaia di visitatori hanno apprezzato il quartiere storico della “Vucciria di Palermo”, abilmente rappresentato. L'Arancia di Ribera DOP a Berlino ha confermato il suo successo, con una qualità di arance eccellenti ed una produzione al di sopra delle aspettative, in una campagna agrumicola da ricordare, anche alla luce dei recenti accordi commerciali verso i mercati esteri, ...
  • 13 febbraio 2019

    AICIG: si può evitare la crisi se tutti rispettano i patti

    Il Presidente di AICIG – Origin Italia Cesare Baldrighi, ritiene che i piani produttivi nel settore lattiero caseario possano essere l’elemento di equilibrio tra domanda e offerta. I piani produttivi del settore lattiero caseario possono rappresentare l’elemento di equilibrio tra domanda ed offerta. A monte dell’attuale disequilibrio, di cui si stanno manifestando gli effetti proprio in questi giorni con la dura protesta degli allevatori sardi, vi è un dato da constatare: il 2017 è stato un anno record per i prezzi che hanno superato talvolta gli 8 euro al chilo; questo ha determinato un incremento produttivo di circa il 25% e contestualmente una contrazione del mercato del 44%. Alla luce di siffatte condizioni, risulta evidente che una caduta di tutto il mercato del Pecorino Romano DOP e quindi del latte ad esso destinato fosse inevitabile. “I mercati sono sempre più difficili - afferma Cesare Baldrighi, Presidente di AICIG – Origin Italia - ma ...
  • 13 febbraio 2019

    Il Commissario Hogan in Australia promuove il sistema europeo delle IG

    Il Commissario europeo per l' agricoltura e lo sviluppo rurale Phil Hogan, ha parlato all'apertura del semestre accademico alla prestigiosa "Bond University" australiana , proponendo una panoramica dell'esperienza europea in materia di regolamentazione e promozione dei prodotti a Indicazione Geografica, promuovendo questo approccio pienamente applicabile anche all'Australia. In particolare,  Hogan ha posto l'accento su che cosa significa adottare un sistema IG: l'impegno a fornire ai consumatori informazioni chiare e trasparenti sulle caratteristiche del prodotto che acquistano e consumano, la protezione della proprietà intellettuale dei prodotti, il forte legame con il territorio e di conseguenza la sua valorizzazione, il ripopolamento delle zone rurali e la collaborazione  tra i produttori. "Esiste un chiaro potenziale per estendere la protezione della IG ai prodotti alimentari australiani di alta qualità" afferma il Commissario che, con dati alla mano, ha riportato ...
  • 13 febbraio 2019

    Los Cerrillos DOP, domanda di registrazione – GUUE C 57

    SPAGNA - Pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del documento unico di cui all’articolo 94, paragrafo 1, lettera d), del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio e del riferimento alla pubblicazione del disciplinare di produzione relativo a una denominazione nel settore vitivinicolo - Los Cerrillos DOP - Categoria 1. Vino Fonte: GUUE C 57 del 13/02/2019
  • 13 febbraio 2019

    Vallegarcía DOP, richiesta di registrazione – GUUE C 57

    SPAGNA - pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del documento unico di cui all’articolo 94, paragrafo 1, lettera d), del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio e del riferimento alla pubblicazione del disciplinare di produzione relativo a una denominazione nel settore vitivinicolo Vallegarcía DOP - Categoria 1. Vino Fonte: GUUE C 57 DEL 13/02/2019
  • 13 febbraio 2019

    La Jaraba DOP, richiesta di registrazione – GUUE C 57

    SPAGNA - Pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del documento unico di cui all’articolo 94, paragrafo 1, lettera d), del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio e del riferimento alla pubblicazione del disciplinare di produzione relativo a una denominazione nel settore vitivinicolo La Jaraba DOP - Categoria 1. Vino Fonte: GUUE C 57 del 13/02/2019
  • 12 febbraio 2019

    Il presidente del Consorzio del Pecorino Romano DOP: “Occorre una soluzione”

    “Occorre trovare una soluzione, la situazione è fuori controllo. E’ necessario che le autorità intervengano altrimenti la disperazione può portare all’ imprevedibile”. E’ il commento di Salvatore Palitta, presidente del Consorzio di Tutela del Pecorino Romano DOP. Palitta, alla politica chiede una soluzione immediata per la fase di emergenza e una più strutturale per riequilibrare la filiera, ha piegato la soluzione individuata dal Consorzio di Tutela: “Abbiamo previsto un ritiro dal mercato di 20mila quintali di Pecorino Romano DOP per un progetto a lunga stagionatura a cui attribuiremo il marchio ‘Grande riserva’. Un investimento da circa dieci milioni di euro”. Quanto alla protesta degli allevatori, il presidente afferma che il prezzo del latte dovrebbe essere adeguato ai costi. Ma aggiunge: “I due fattori che determinano il prezzo del latte dipendono dalla gestione delle produzioni e dalla gestione delle giacenze. Tutto il resto è filosofia”. ...
  • 12 febbraio 2019

    Nizza DOP, pubblicazione domanda di registrazione – GUUE C 55

    ITALIA - Pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del documento unico di cui all’articolo 94, paragrafo 1, lettera d), del regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio e del riferimento della pubblicazione del disciplinare di una denominazione del settore vitivinicolo Nizza DOP - Categoria 1. Vino Fonte: GUUE C 55 del 12/02/2019
  • 11 febbraio 2019

    Dal Meeting Qualivita di Siena le basi per il futuro delle Indicazioni Geografiche d’Italia e d’Europa

    Il “Geographical Indications Kick-Off Meeting”, promosso a Siena dalla Fondazione Qualivita, insieme ad Aicig, Federdoc, OriGIn, Origen España (Spagna), Prima Foundation e Inao (Francia), ha sottolineato come il futuro delle Indicazioni Geografiche e dei Consorzi che le tutelano abbia bisogno di nuovi strumenti normativi, di un diverso patto fra produzione e territori e della la necessità di un interlocutore istituzionale unico. La vera novità dell’appuntamento senese di Qualivita, è l’aver riunito intorno ad un unico tavolo di lavoro i vertici di oltre 50 Consorzi di Tutela provenienti sia dal mondo del cibo che del vino italiano, aggiungendo la presenza  di rappresentanti istituzionali legati al mondo delle indicazioni geografiche provenienti da Francia, Spagna,  Portogallo, Giappone e Norvegia, per affrontare anche temi legati all’Europa e  sottolineare l’importanza che hanno gli accordi bilaterali per la tutela delle IG. “Serve una strategia di sistema ...
  • 11 febbraio 2019

    “CSQA Choral Trust”: la soluzione blockchain CSQA per la tracciabilità nel settore food

    Al centro del progetto la gestione dei dati e la comunicazione diretta con il consumatore Presentata “CSQA Choral Trust”, la soluzione blockchain realizzata da CSQA come supporto per tutte le aziende del settore agroalimentare per migliorare la gestione dei dati delle filiere e garantire al consumatore sicurezza e qualità dei prodotti agroalimentari assicurando informazioni dirette e trasparenti. CSQA Choral Trust, specificamente progettata per il settore agroalimentare, garantisce infatti un vantaggio competitivo, migliora la trasparenza della supply chain dal campo alla tavola, aumenta l’efficienza permettendo di scambiare e combinare i propri dati in modo sicuro, veloce e certo e riduce gli sprechi. Fornisce, inoltre, gli strumenti per conoscere meglio clienti e fornitori e per migliorare l’immagine dell’azienda nei confronti dei consumatori. Un sistema evoluto nato dall’ unione tra la leadership nazionale nella certificazione delle filiere agroalimentari ...
  • 11 febbraio 2019

    Qualivita – Ca’ Foscari, via a Contamination Lab Food: i laboratori per i nuovi professionisti delle DOP IGP

    Partono oggi lunedì 11 febbraio, i corsi di formazione Clab - Food, un innovativo progetto di formazione e laboratorio di innovazione aperta che coinvolge studenti, ricercatori, imprese e consorzi, ideato e realizzato da Università Ca’ Foscari Venezia e Fondazione Qualivita, in collaborazione e con il supporto di Fondazione di Venezia. A sostegno del progetto, con progettualità da sviluppare sui temi della valorizzazione dei prodotti DOP IGP anche 4 importanti Consorzi DOP IGP Food e Wine: Consorzio Tutela Grana Padano DOP, Consorzio Tutela Olio Extravergine Toscano IGP, Consorzio Tutela Prosecco DOC e Consorzio Vini del Trentino. Durante i due mesi del Contamination Lab Food, 50 studenti universitari provenienti dall’Università Ca’ Foscari Venezia, dall’Università degli Studi di Padova o da altri Atenei, esperti del settore e operatori collaboreranno e svilupperanno soluzioni innovative per supportare la tracciabilità dei prodotti DOP IGP e per comunica...
  • 11 febbraio 2019

    Il Cioccolato di Modica IGP presente alla BIT di Milano

    Grazie all’invito della Regione, segnatamente degli Assessori Edy Bandiera e Alessandro Pappalardo, il Cioccolato di Modica, primo cioccolato europeo a marchio IGP, sarà presente con tutto il suo carico di storia e di bontà nel padiglione 3, il più grande in assoluto – 850 metri quadri, cento in più di quello che ospita la Lombardia – che accogliere la Sicilia alla Bit, la Borsa internazionale del turismo, in programma a Milano dal 10 al 12 febbraio. Un evento di straordinaria importanza sotto il profilo turistico che vedrà la città, grazie all’intesa tra il Comune e il Consorzio del Cioccolato, rappresentata da uno dei suoi attrattori turistici: il cioccolato di Modica IGP. Nell’area dedicata alle eccellenze siciliane (vini, formaggi e arance rosse) si potrà degustare il cioccolato di Modica IGP offerto dalle imprese consortili Casalindolci, Di Lorenzo, Nacrè, Peluso e Rizza, mentre un grande ledwall trasmetterà: immagini della tecnica settecentesca di ...
  • 8 febbraio 2019

    A Siena la Biennale del cibo

    Siena è pronta a lanciare la Biennale del Cibo. L'idea del sindaco di Siena, Luigi De Mossi, vuole essere un evento mondiale per coinvolgere tutta la filiera di produzione, turismo agroalimentare ed enogastronomico. Non è utopia. Lo dimostra la due giorni al Santa Maria della Scala, per il  “Geographical Indications Kick-Off Meeting”, organizzata dalla Fondazione Qualivita, dedicati ai Consorzi di Tutela delle Indicazioni Geografiche italiane e internazionali per definire una nuova proposta strategica a supporto dello sviluppo del settore nel contesto nazionale ed europeo. "Sono stati due giorni importanti - spiega il direttore di Qualivita, Mauro Rosati - abbiamo riportato a Siena una discussione sull'agroalimentare e sul futuro di questo settore. La qualità che viene dai territori è ormai l'elemento importante dell'economia agricola. A livello internazionale abbiamo iniziato a condividere con i Consorzi di Tutela un percorso nuovo per arrivare a definire gli ...
  • 8 febbraio 2019

    Il presidente del Consorzio al sottosegretario Di Stefano: “Serve soluzione per la logistica dell’export agroalimentare”

    “Prendiamo atto con piacere che il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano è un grande estimatore della mozzarella, come ha scritto sul suo profilo facebook, facendosi ritrarre mentre mangia una mozzarella. Proprio per questo converrà che portarla fresca sulle tavole di tutto il mondo dovrebbe essere una priorità per tutti”. Domenico Raimondo, presidente del Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop e anche di Afidop (l’associazione che raggruppa i formaggi Dop italiani), interviene così nella polemica seguita alla frase del sottosegretario a proposito del dibattito sulla Tav (“I cittadini italiani non hanno bisogno di spedire una mozzarella venti minuti prima in Francia”, ha sentenziato ieri). L’intervento di Raimondo va a sostegno delle tesi già espresse da Assolatte: “La logistica – spiega il presidente – è uno dei principali problemi da risolvere per l’agroalimentare italiano e in particolare per il nostro prodotto. L’export è ...
  • 8 febbraio 2019

    Consorzio Asolo Montello, la crescita non si ferma

    I numeri del Consorzio Vini Asolo Montello continuano a crescere, confermando il trend positivo: nel 2018 sono state oltre 12 milioni le bottiglie consortili di Asolo Prosecco Superiore DOP prodotte e immesse nel mercato. Anche le piccole produzioni locali sono aumentate: dal 2014 ad oggi quella di Montello DOP è passata da 3 mila a 51 mila bottiglie, raddoppiando il dato del 2017. L’incremento della produzione non ha comunque modificato il paesaggio unico dei Colli di Asolo e del Montello, conservandone le peculiarità. La superficie vitata, che comprende sia i vigneti a bacca bianca che quelli a bacca rossa, è pari a poco più di 2.100 ettari e rappresenta solo il 9 per cento dell’intera superficie dell’Asolo Montello. “Quelli registrati nel 2018 sono dei risultati che ci danno grande soddisfazione – spiega Armando Serena, Presidente del Consorzio Vini Asolo Montello - la crescita costante dell’Asolo Prosecco Superiore DOP ribadisce che il nostro vino è ...