Tag: made in italy

  • 16 January 2020

    Le eccellenze DOP e IGP incontrano gli chef di domani

    Fondazione Qualivita in collaborazione con OriGIn Italia e gli istituti alberghieri Carlo Porta di Milano e Giovanni Falcone di Gallarate, organizzano un confronto fra giovani chef e il mondo della qualità agroalimentare italiano, in occasione della presentazione delle nuova Linea "My Selection" di Mcdonald's firmata da Joe Bastianich. L'iniziativa dal titolo "Le eccellenze DOP e IGP incontrano gli chef di domani" si svolgerà a Milano il 16 gennaio 2020 e ha l'obiettivo di valorizzare le produzioni made in Italy a Indicazione Geografica all'interno della ristorazione veloce, un fenomeno ...
  • 14 January 2020

    Allarme dazi USA sul made in Italy, nel mirino vino e olio

    USA e Cina verso il primo accordo. Oggi a Washington il commissario UE al Commercio. Mentre resta incerto il fronte con l'Europa, Usa e Cina si preparano a siglare la tregua commerciale. L'America si prepara a siglare la tregua commerciale con la Cina, facendo cadere l'etichetta affibbiata a Pechino di «manipolatore di valuta», alla vigilia della firma del «primo» accordo, in programma domani alla Casa Bianca. Resta più incerto, invece, il fronte con l'Europa. L'arrivo oggi a Washington del commissario UE per il commercio, Phil Hogan, non tranquillizza l'agroalimentare italiano, che teme ...
  • 17 December 2019

    GARIBALDI-ANCO – Olio e turismo, grandi opportunità in un legame da potenziare

    Il 69% dei turisti italiani desidera prendere parte a una esperienza olio, ma solo il 37% vi ha effettivamente partecipato nel corso dei viaggi più recenti. Se è scontato l’interesse dei turisti ad abbinare alla visita l’acquisto di prodotto, assistere alla produzione dell’olio e partecipare alle tradizionali degustazioni o visite guidate (come avviene per il vino) si rileva un forte interesse per un diversificato range di esperienze: la partecipazione alle attività di produzione con il 61% dei viaggiatori a cui piacerebbe partecipare alla raccolta delle olive e produrre il proprio ...
  • 16 December 2019

    Siamo quello che produciamo – di Mauro Rosati

    Il ruolo culturale delle DOP IGP Dai processi di patrimonializzazione del cibo ai successi della cucina, una nuova identità del Paese di Mauro Rosati, Direttore Generale Fondazione Qualivita Premessa La pubblicazione da parte di Treccani della decima edizione dell’Atlante Qualivita 2020, rappresenta non solo il giusto riconoscimento nell’ambito del patrimonio culturale dell’Italia per il settore dei prodotti a Indicazione Geografica, ma offre lo spunto per una riflessione sul ruolo che le produzioni agroalimentari e vitivinicole hanno avuto nello sviluppo economico ma anche ...
  • 11 December 2019

    Semplificazione delle prassi e comunicazione: OriGIn Italia sta con il Made in Italy

    Esportatori importanti ma anche molto copiati: solo nell’agroalimentare ogni anno vengono esportati prodotti per 42 miliardi di euro e allo stesso tempo vengono copiati prodotti per 100 miliardi di euro, utilizzando fraudolentemente il marchio Made in Italy o facendo riferimenti illeciti al nostro Paese. È su tale premessa che questa mattina la Sen. Teresa Bellanova, Ministra delle Politiche agricole alimentari e forestali, ha costruito il suo intervento al convegno  “Consorzi e Made in: come veicolare l’eccellenza”, tenutosi proprio al Mipaaf nell’ambito del progetto #iostoco...
  • 5 December 2019

    Federico, AD McDonald’s: ottima collaborazione con i Consorzi DOP IGP

    Si può essere amanti del genere oppure detrattori dei fast food, ma in Italia ormai non si possono più fare i conti senza McDonald's. Tra materie prime di cui si rifornisce, servizi acquistati e spese per la costruzione o la ristrutturazione dei suoi ristoranti, la multinazionale americana rappresenta il 4,4% del valore aggiunto dell'intero settore del food & beverage nazionale. «Valore condiviso creato in Italia», lo chiamano gli esperti dell'Istituto Althesys che hanno condotto lo studio. E hanno calcolato che quello generato da McDonald's ogni anno è di 1,3 miliardi di euro. Tanto ...
  • 4 December 2019

    Luna di miele a rischio tra cibo italiano e mercato USA

    Con il 25% di dazi, le aziende stringono la cinghia, azzerano i margini e puntano a mantenere inalterate le quote di mercato. Con la minaccia di Trump, ieri, di innalzare al 100% i dazi su quegli stessi prodotti del Made in Italy agroalimentare - se l'Italia deciderà di approvare, con la Legge di bilancio in discussione anche la Digital tax (cioè il tentativo di far pagare ai colossi del web un po' più tasse in Italia) - rischia di far deragliare fuori mercato mezzo miliardo del nostro export food and beverage. Perchè se l'Ufficio commerciale della Casa Bianca - lo Ustr - ha proposto ...
  • 2 December 2019

    Classifica Brand Finance, nella top ten mondiale marchi agroalimentari tricolori indietro

    L'industria alimentare è la seconda manifattura del Paese, con 56 mila imprese, fatto per il 90% da Pmi e solo nel 2% dei casi da aziende oltre 250 dipendenti. La rivendicazione di Federalimentare di rappresentare una filiera vasta, da un diverso punto di osservazione rischia di trasformarsi in un ostacolo quando si devono portare i propri prodotti nel mondo. Filtrato alla lente del marketing, il teorema del "piccolo è bello" s'infrange sugli scogli del commercio globale. La classifica di Brand Finance dedicata a food e drink è chiara: l'Italia, culla della dieta mediterranea e del buon ...
  • 29 November 2019

    Via alla Asti & Moscato d’Asti Experience 2019

    Ha preso il via oggi “Asti & Moscato d’Asti Experience” (28 - 29 novembre), evento organizzato dal Consorzio per la tutela dell’Asti e rivolto a 25 giornalisti delle più importanti testate e riviste di settore italiane. Il press tour permetterà agli ospiti di conoscere il nostro territorio e degustare non solo la vendemmia 2019, che si preannuncia di grande qualità, ma anche campioni storici che testimoniano la capacità di invecchiamento della Denominazione simbolo del Made in Italy. Dopo la cena di benvenuto, questa mattina i giornalisti hanno partecipato ad una mastercl...
  • 27 November 2019

    La Piadina Romagnola IGP guarda al mercato tedesco

    Generazioni di tedeschi l'hanno conosciuta e assaporata frequentando nei decenni la Riviera romagnola da turisti. Portare la Piadina romagnola IGP sugli scaffali dei loro supermercati è dunque un business a cui il Consorzio guarda con molte attese, visto e considerato che sono 61 milioni i potenziali consumatori di Piadina romagnola IGP in Germania. Solo in Italia, e ci mancherebbe altro, ci sono più "mangiatori" di Piadina... Per questo da quest'anno il Consorzio sta investendo in maniera cospicua sulla promozione in quel paese. Eventi e fiere di settore, come la sei giorni di Anuga a ...
  • 26 November 2019

    Grana Padano DOP: sostenibiltà, addio ai combustibili fossili

    Produrre energia utilizzando GNL e GPL in sostituzione dei combustibili fossili diventa più semplice e conveniente per i caseifici produttori di Grana Padano DOP, grazie alla convenzione stipulata tra il Consorzio di Tutela e Liquigas, società leader in Italia nella distribuzione di questi prodotti per uso domestico, commerciale e industriale. “Da anni il Consorzio promuove attività, studi e ricerche per valutare l’impatto ambientale dell’intera filiera produttiva del Grana Padano e per adottare azioni virtuose atte a favorire la sostenibilità. Il progetto ”LIFE TTG” in essere ...
  • 21 November 2019

    Boom made in Italy in Gran Bretagna: una campagna europea al servizio della qualità DOP IGP

    I consumatori italiani ed europei si dimostrano sempre più interessati all'acquisto di prodotti con certificazioni di qualità e provenienza. Il 2019 ha segnato il record storico di esportazioni di formaggi Made in Italy con un aumento del +14% rispetto al 2017, capofila i formaggi DOP e IGP. La produzione stimata di vino italiano nel 2019, nonostante un calo del 16% dovuto agli squilibri climatici, arriverà a 46 milioni di ettolitri, confermando l’Italia primo produttore al mondo di vino. Riguardo ai consumi, i vini DOC, DOCG e IGT sono i più acquistati dagli italiani. Degli oli di ...
  • 19 November 2019

    Agriform si aggiudica i fondi dell’Europa per la promozione dei formaggi DOP

    I produttori di Lattebusche di Belluno, Latterie Vicentine di Vicenza e quelli emiliano-romagnoli del caseificio Santa Vittoria di Piacenza, riuniti nell'Associazione di Organizzazioni di Produttori Agriform, si sono aggiudicati 2,4 milioni di euro dell'Unione Europea per il programma di promozione dei formaggi DOP Grana Padano, Asiago, Piave, Montasio e Parmigiano Reggiano, i migliori testimonial dell'industria lattierocasearia padana. Il programma di promozione, rivolto ai mercati del Nord America (Usa, Canada e Messico), sosterrà i formaggi made in Italy con campagne informative e social, ...
  • 19 November 2019

    Il business del cibo e del vino dai campi all’industria

    Su come e quanto mangiare non mancano le informazioni, i consigli, le ricette. Meno si sa dell'economia del cibo, cioè dei numeri, delle imprese, dei coltivatori e delle eccellenze che rappresentano invece un'asse portante del successo del made in Italy. In Italia l'agroalimentare è tra i primi settori manifatturieri del Paese per numero di imprese e per fatturato: 14o miliardi di euro nel 2018. Il solo valore della produzione agricola ha raggiunto 56,9 miliardi di euro, il più alto dal 2013, la migliore performance nella Ue dopo la Francia a 77,2 miliardi. Prevalgono le micro e piccole ...
  • 19 November 2019

    L’export frenato, potenziale per altri 45 miliardi

    Le eccellenze del made in Italy valgono 86 miliardi di euro di export nel mondo, rappresentano il 15,6 per cento delle esportazioni complessive dell'Italia e sono trasversali a tutti i principali comparti. È il "bello e ben fatto", che vede l'Italia al terzo posto nella classifica internazionale degli esportatori dei beni finali di consumo di fascia alta: si va dalle cosiddette tre F (food, fashion e furniture) a cosmetica, ceramica, nautica e motocicli. Tutti settori che sono stati tra i più dinamici nel recuperare e superare i livelli pre crisi del 2008. L'Italia, inoltre, è prima al ...
  • 18 November 2019

    L’olio extravergine spagnolo sta uccidendo quello italiano

    La campagna olivicola appena iniziata si annuncia come una delle migliori del decennio. Ma nonostante la buona qualità del prodotto e la sua abbondanza, i prezzi all'origine dell'extravergine non decollano. Anzi: calano di brutto. Se un litro di oro verde, a gennaio, al frantoio si pagava 5,65 euro (fonte Ismea), a ottobre ne bastavano 4,34. E la prima settimana di novembre le quotazioni erano scese ulteriormente a 4,29 euro. Il 24% in meno. «Gli acquirenti aspettano affinché il prezzo dell'extravergine italiano arrivi quasi al livello di quello spagnolo, così le cisterne si riempiono ...