Tag: BIOLOGIC

  • 8 September 2016

    BIO BANK – Report 2016: bio cresce e guida l’innovazione

    È un biologico tutto con il segno più e con tassi di crescita a due e tre cifre quello che emerge dal Rapporto Bio Bank 2016. Analizzate le consuete otto attività alimentari (aziende con vendita diretta, mercatini, gruppi d’acquisto, negozi, e-commerce alimenti, ristoranti, agriturismi & co e mense scolastiche), da quest’anno anche (aziende cosmesi & co, profumerie & co, e-commerce cosmesi & co). Mentre è dedicato per la prima volta il Focus Supermercati alla marche bio della grande distribuzione. I dati, che scaturiscono dai censimenti annuali Bio Bank, si ...
  • 28 July 2016

    Pomodoro da industria, al Nord crescono le superfici BIO

    Grande crescita delle produzione biologica del pomodoro da industria nel Nord Italia. Secondo i dati dell’Oi Pomodoro da Industria del Nord, si registra una crescita a livello di superfici di 548 ettari, dai 1316 del 2015 ai 1864 ettari di quest’anno (+42%), delle superfici destinate alle produzione biologica con un lieve calo, rispetto al 2015, delle superfici totali. Per quanto riguarda le superfici a produzione integrata ricoprono nel complesso 36730 ettari, in linea con le richieste del mercato. Allo stato attuale la campagna 2016 mostra un lieve ritardo rispetto alla programmazi...
  • 1 July 2016

    Ue, per il biologico riforma in stand by su controlli, soglie e norme produttive

    Alla fine, la riforma comunitaria del biologico è saltata. L'attesa modifica del regolamento base del settore è infatti slittata. La presidenza di turno olandese, che a inizio anno, l'aveva indicata tra le priorità della propria agenda di lavoro sul fronte agroalimentare, non è riuscita a far convogliare per tempo, sottoponendola al Consiglio dei ministri agricoli Ue, una bozza di compromesso sulla proposta che la Commissione Europea ha presentato ormai due anni fa. E così, i lavori della riforma slittano al secondo semestre di quest'anno sotto la presidenza di turno slovacca, con una ...
  • 28 June 2016

    CCPB: Brexit e agricoltura biologica

    Cosa cambierà per i consumatori e per le tante aziende italiane che esportano prodotti biologici nel Regno Unito? Una domanda figlia degli interrogativi e delle preoccupazioni che tutto il mondo si fa dopo il voto sulla Brexit, l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. Dal momento che l’agricoltura bio è un metodo di produzione e un mercato normato da regolamenti comunitari, come organismo di certificazione lavoriamo ogni giorno con le istituzioni e le norme dell’Unione. Da questo osservatorio privilegiato possiamo dire per prima cosa che ci vorrà molto tempo. Secondo lo ...
  • 24 June 2016

    Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOP: sì al biologico, senza deroghe

    Il Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOP, non si lascia spaventare da quanto accaduto nelle ultime settimane, quando qualche produttore ha rinunciato al percorso verso la certificazione biologica a causa del maltempo, mettendo mano ai fitofarmaci tradizionali (più impattanti) per non perdere il raccolto e lo fa attraverso le parole del suo tecnico Filippo Taglietti: "Il distretto del Prosecco biologico si può e si deve fare". Ieri, in particolare, c'è stata una presa di posizione decisa del Consorzio di Tutela Prosecco Conegliano Valdobbiadene, che con una lettera inviata ai suoi ...
  • 20 June 2016

    Sviluppo Rurale, Il Biologico cresce e il budget a arriva a 1,6 miliardi

    La riforma comunitaria del biologico proposta dalla Commissione Ue due anni fa è ancora in altomare. Lapresidenza di turno olandese aveva detto di voler chiudere la partita entro giugno, ma fonti di Bruxelles lasciano intendere che ormai se ne parlerà nel 2017. E comunque il settore in Italia continua a crescere. Con un valore al consumo che l'anno scorso, in base a un'indagine Nielsen, ha superato i 2,1 miliardi, con un incremento del 2o per cento. «In25 anni il nostro mondo è cresciuto in modo tumultuoso, è un settore sano, ma ha bisogno di supporto istituzionale», ha sintetizzato a ...
  • 6 June 2016

    Il Biologico cresce ancora: +19% nei primi quattro mesi del 2016

    I primi quattro mesi del 2016 l'agricoltura biologica continua a crescere: +19% secondo Cia e Anabio, a conferma di una tendenza che va avanti da anni collegata, almeno in parte, all'aumento delle superfici coltivate a biologico. I dati descrivono un settore che non è più di nicchia: ai consumi nella GDO nel 2015 sono cresciuti del +20% (a fronte di un +0,3% complessivo) e nel 2014 si era già avuto un +11% (contro una flessione del -1% dell'agroalimentare tradizionale).Il tutto per un giro di affari del biologico pari a 2,1 miliardi nel 2014 e oltre 2,5 miliardi l'anno scorso: se si ...
  • 23 May 2016

    Agroalimentare: la certificazione aiuta le imprese

    Le imprese certificate della filiera agroalimentare italiana durante gli anni della crisi hanno incrementato la quota di fatturato per l'export del +9%, passando dal 27% nel 2007 al 36% nel 2014 e quella imputabile direttamente ai prodotti certificati al 70%, superando l'80% per circa metà delle imprese in possesso di certificazione Bio, o DOP e IGP. E' quanto emerge da una serie di studi realizzati dall'Osservatorio "Certificazione e qualità nella filiera dell'agroalimentare", realizzato da Accredia in collaborazione con il Censis. Il 41,6% delle imprese certificate prevede un fatturato ...
  • 28 April 2016

    UE, accordi sul Biologico con Cile e Canada

    L'Unione Europea intensifica le relazioni commerciali sui prodotti da agricoltura biologica. Ha infatti ricevuto via libera un accordo di «equivalenza» dei regimi di certificazione con il Cile: vale a dire che tutti i prodotti biologici approvati dall'UE potranno essere direttamente venduti in Cile e viceversa. L'accordo prevede tutela reciproca per i loghi UE e cileno e cooperazione rinforzata tra le parti con miglioramenti previsti su scambio di informazioni e risoluzione delle controversie. UE e Canada, inoltre, hanno deciso di estendere il campo di applicazione dei prodotti che ...
  • 22 April 2016

    Vino biologico: export +34%, quasi un terzo vola fuori Europa

    Vino biologico, un lasciapassare per l'export.  I dati presentati dal Nomisma al convegno di Federbio al Vinitaly, descrivono una domanda piuttosto marginale, che tocca solo lo 0,5% del vino in Italia, ma che stra crescendo in maniera vertiginosa in particolare all'estero, con le esportazioni che crescono del +34% all'anno. L'export del vino biologico italiano è assorbito per il 69% da Paesi dell'Europa e per il 31% in mercati di Paesi terzi. Fa da traino la Germania, che conta 9 milioni di consumatori di vino biologico e dove il 5,6% dei consumi di vino è bio (una fetta dieci volte ...
  • 29 March 2016

    Piano strategico nazionale: dieci azioni a sostegno del Biologico made in Italy

    Dieci azioni a sostegno del comparto biologico italiano, nell'ambito del piano strategico nazionale del settore varato venerdì scorso dalla Conferenza Stato Regioni. Dieci le azioni a sostegno di un comparto in cui l'Italia è leader e che oggi vanta oltre 1,3 milioni di ettari dedicati, più di 55.000 operatori e ricavi complessivi per quasi 4 miliardi, con un trend di consumi interno in ascesa del +20% nel 2015. AZIONE 1. BIO NEI PIANI DI SVILUPPO RURALE. Saranno uniformate le modalità applicative della misura di sostegno all'agricoltura Bio, prevista dai PSR tra le diverse ...
  • 29 February 2016

    Un mondo di valori nel nuovo Tutto BIO 2016

    Pubblicato Tutto Bio 2016, il rapporto annuario di Bio Bank,la banca dati del biologico italiano. Aggiornata anno dopo anno dal 1993, attraverso i censimenti diretti di migliaia di attività, segue l'evoluzione del settore, pubblica ogni anno il Rapporto Bio Bank, l'annuario Tutto Bio, il portale www.biobank.it e i social media collegati. Tema dell'anno: Un valore tira l'altro Il biologico non è un punto d'arrivo, ma di partenza. Non è un semplice metodo di produzione, ma un valore che chiama altri valori per una comunità migliore. Così come lo intendevano i pionieri. Questa è la sua ...
  • 29 February 2016

    Il Bio diventa (agri)cultura del nostro tempo

    Il biologico, infatti, ha saputo unire alla qualità, alla trasparenza e alla sicurezza di produzioni agroalimentari certificate una serie di principi che si sono fatti vera e propria cultura. Il Biologico è uscito dalla nicchia (già da molto da tempo): è la sintesi del rapporto annuario Bio Bank, dal 1993, ci propone una fotografia dettagliata del settore biologico in Italia; aziende agricole, aziende di trasformazione, prodotti, agriturismi, ristoranti e molto altro, tutto all’insegna della filosofia “Bio” certificata. Uno strumento che con il passare degli anni è diventato ...
  • 22 January 2016

    Riforma UE Biologico: Italia in prima linea. Intanto i consumi volano al +20%

    Sono tre i punti chiave legati alla riforma del settore biologico sui quali l'Italia intende combattere in ambito europeo: stretta sui controlli all'import dai Paesi terzi, sistemi di certificazione e soglie di residui nei prodotti bio. A riaccendere l'attenzione sulla riforma che avanza a rilento da un paio di anni, è la nuova presidenza di turno UE dell'Olanda che ha l'obiettivo di raggiungere entro il semestre un accordo sul testo: la trattativa si annuncia non facile per le diverse posizioni di Paesi che richiedono regole più stringenti (come l'Italia) e altri più "permissivi" (come, ...
  • 14 January 2016

    Agroalimentare di qualità, cresce la richiesta in USA: opportunità per il made in Italy

    Nel mercato USA è in costante ascesa l'appetito per i prodotti agroalimentari di qualità: biologico, Ogm free e in generale alimenti "clean label", ovvero prodotti con pochi e chiari ingredienti, sono sempre più richiesti dai consumatori americani e il mercato non riesce a soddisfare la domanda. Attualmente gli USA hanno un deficit di importazioni di prodotti bio di 1 miliardo di dollari, destinato ad allargarsi per la velocità con cui crescono le vendite: un'analisi del Financial Times evidenza che tra il 2007 e il 2014 le vendite di prodotti bio in america sono raddoppiate ...
  • 23 December 2015

    Fatturato bio mondiale: 80 miliardi di dollari, quintuplicato in 15 anni

    Secondo l’Organic Monitor inglese, il fatturato degli alimenti biologici è quintuplicato nel mondo negli ultimi 15 anni, raggiungendo 80 miliardi di dollari. Un trend che non si arresta neanche in periodo di crisi e neanche in Italia, stando almeno ai dati del panel Ismea-Nielsen secondo cui gli acquisti sono cresciuti del +11% nel 2014 nella distribuzione moderna. Tra i principali prodotti bio, si segnala il forte incremento rispetto al 2013 degli acquisti di pasta (+21%), ma anche degli oli di oliva extravergine e degli yogurt (+8%). Più contenuto (+5%) l’aumento per i succhi di ...