Argomento: Robiola di Roccaverano DOP

  • 21 Maggio 2020

    Covid-19, la lettera di ringraziamento del Consorzio della Robiola di Roccaverano DOP

    Il Consorzio della Robiola di Roccaverano DOP invia una lettera aperta per ringraziare tutti i consumatori che hanno sostenuto la filiera durante l'emergenza Covid-19 rispondendo all'appello dei produttori e dello stesso Consorzio. Di seguito il testo completo della lettera. "Amiche e amici, consumatrici e consumatori, organi d’informazione e Istituzioni: oggi mi sento in dovere di ringraziarvi tutte e tutti. Chi vi scrive è la Robiola di Roccaverano DOP, sono quel tipico formaggio di capra piemontese che a cavallo tra il mese di marzo e il mese di aprile si è permesso di chiedervi ...
  • 17 Aprile 2020

    SOS della Robiola di Roccaverano DOP: in poche ore 1500 prenotazioni

    Il Covid-19 ne ha ridotto levendite; sul web è partitala gara di solidarietà: "Occorre una strategia per tutelare i produttori". Salvate la Robiola di Roccaverano DOP. In piena emergenza coronavirus le vendite delle pregiatissime «formaggette» orgoglio e bandiera di una produzione di nicchia della Langa astigiana, hanno subito un autentico tracollo. «Il nostro è un prodotto gourmet destinato per una buona fetta a ristoranti, agriturismi, osterie, negozi specializzati: tutte attività che adesso sono forzatamente chiuse. E l'accesso alla filiera della grande distribuzione non è sempli...
  • 16 Aprile 2020

    Emergenza Coronavirus, l’85% di Robiola di Roccaverano DOP rimane invenduta

    Anche il settore agroalimentare comincia a risentire dello stato di crisi generalizzato conseguenza dell'emergenza sanitaria specialmente quando si tratti di piccole unità produttive; per le "piccole filiere" rischia di essere messa indiscussione la stessa sopravvivenza. Così avviene anche con la Robiola di Roccaverano DOP, d'eccellenza apprezzata in tutto il mondo. In merito la Confederazione italiana agricoltori di Asti, facendosi portavoce di tutti gli operatori del settore, ha lavorando alacremente per definire una strategia di intervento che è stata sottoposta all'attenzione della ...
  • 9 Aprile 2020

    Pasqua, le Robiole Roccaverano DOP acquistate per la mensa sociale

    Solo pochi giorni fa il grido d'allarme del Consorzio dei produttori di Robiola di Roccaverano DOP: troppo prodotto invenduto. L`emergenza sanitaria ha messo in ginocchio anche questa produzione d`eccellenza del territorio: fermi i ristoranti, chiusi mercati e mercatini, le robiole restano nelle aziende dei produttori. Il Comune di Asti con la Banca del Dono e l'associazione Il Dono del Volo hanno pensato a un «doppio dono», da una parte l'aiuto alle famiglie in difficoltà dall`altra l`aiuto ai produttori locali- «In occasione della Pasqua - racconta Caterina Calabrese, presidente ...
  • 2 Aprile 2020

    Coronavirus, cala la richiesta di contrassegni per la Robiola di Roccaverano DOP

    Dal progetto Rob-In (ROBiola e dINtorni, ossia la nuova strategia di promozione dei prodotti e del territorio che ha come capofila il Consorzio di tutela della Robiola di Roccaverano DOP) e al suo sguardo verso il futuro, fino alla situazione produttiva e commerciale venutasi a creare con il coronavirus. Anche per il formaggio a pasta morbida prodotto in dieci paesi della Langa astigiana e in nove centri dell'Acquese è in atto una flessione produttiva: al Consorzio di tutela sono calate le richieste dei contrassegni della DOP da applicare sulle forme. La Robiola di Roccaverano DOP è ...
  • 23 Marzo 2020

    Coronavirus, Piemonte: il Consorzio dona 300 Robiole di Roccaverano DOP

    Poche parole, tanta speranza, è questo fondamentalmente il concetto che accompagna la decisione del Consorzio di Tutela della Robiola di Roccaverano DOP di donare 300 Robiole all’Ospedale “Mons. Galliano” di Acqui Terme e alle case di riposo del territorio. L’unità ospedaliera con il suo personale è in prima linea per contrastare l’avanzata del Coronavirus/Covid-19. In questo frangente storico che ci ha assaliti senza avvisare, che ci ha avvolto in timori che non conoscevamo, che ha stravolto le nostre abitudini, anche un piccolo gesto ha la sua valenza. Le Robiole di Roccav...
  • 20 Giugno 2018

    Robiola di Roccaverano DOP, sospensione incarico al Consorzio – GURI n. 141

    ITALIA - Sospensione dell'incarico a svolgere le funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi, di cui all'art. 14, comma 15, della legge n. 526/1999, per la DOP «Robiola di Roccaverano», conferito al Consorzio per la tutela del formaggio Robiola di Roccaverano DOP con decreto 4 novembre 2003 e rinnovato con decreto 14 dicembre 2015. Fonte: GURI n.141 del 20/06/2018
  • 31 Dicembre 2015

    Robiola di Roccaverano DOP, conferma incarico Consorzio di tutela – GURI n. 303

    ITALIA - Conferma dell'incarico al Consorzio per la tutela del formaggio Robiola di Roccaverano DOP, in Roccaverano, a svolgere le funzioni di cui all'articolo 14, comma 15, della legge 21 dicembre 1999, n. 526 per la DOP «Robiola di Roccaverano» Fonte: GURI n. 303 del 31/12/2015
  • 18 Agosto 2014

    Modifica disciplinare Robiola di Roccaverano DOP – GU 190 18/08/2014

    ITALIA - Modifica del disciplinare di produzione della denominazione Robiola di Roccaverano DOP registrata in qualità di Denominazione di Origine Protetta in forza al Regolamento (CE) n. 1263/1996 della Commissione del 1° luglio 1996. Fonte: GU 190 del 18/08/2014
  • 7 Agosto 2014

    Modifica disciplinare Robiola di Roccaverano DOP – GUUE L 234 07/08/2014

    ITALIA - Regolamento di esecuzione (Ue) N. 855/2014 della Commissione del 4 agosto 2014 l'approvazione di una modifica minore del disciplinare di una denominazione registrata nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette: Robiola di Roccaverano DOP. Fonte: GUUE L 234 del 07/08/2014
  • 31 Luglio 2014

    Quelle “formaggette” che non temono i grandi chèvre francesi

    La RepubblicaLo svizzero era venuto in Langa per fare il contadino. C'era venuto con la famiglia e non avrebbe voluto tenere gli animali, avrebbe preferito coltivare i campi. Ma a Roccaverano o fai il formaggio o fai il formaggio. E da quelle parti il formaggio è per antonomasia la robiola, uno dei pochi caprini in Italia a reggere senza difficoltà il confronto con gli chèvre francesi. Così André Pfister e la moglie Simone Stutz, cresciuti a Zurigo e trapiantati nel 1991 in una cascina di Mombaldone, presero trenta capre e si misero a produrre la formaggetta tipica. Ora di capre ne hanno 180 e sono considerati tra i produttori più rinomati (nel 2008 hanno vinto la «Grolla d'oro» a Saint-Vincent), ma in paese sono ancora "gli svizzeri". «Il postino ci ha raccontato che all'inizio, al bar dicevano che eravamo un po' matti e scommettevano su quanti mesi saremmo rimasti qui - racconta André - in effetti a ripensarci è stato tutto così surreale. Io avevo 27 anni, mia moglie 25 e i nostri due figli 2 e 4 anni.
  • 30 Giugno 2014

    Roccaverano rende omaggio ai 35 anni della Robiola DOP

    La Stampa La fiera Carrettesca, che si svolge domani nella piccola capitale della Langa Astigiana, sarà anche l'occasione per festeggiare i 35 anni dall'istituzione della DOP per la Robiola. Nell'astigiano, tradizionale terra di vini, è singolare che già prima degli Anni 80 sia stata istituita una DOP dedicata all'esaltazione di un formaggio fresco, la Robiola di Roccaverano DOP, e che questa sia stata anche la prima del Piemonte. Lo riconoscono, con un pizzico di orgoglio, sia il presidente del Consorzio di tutela, Ulderico Antonioli Piovano, che il suo vice Fabrizio Garbarino il quale afferma: «In questi ultimi anni abbiamo lavorato molto sia per ottenere l'adesione dei produttori - attualmente ne fanno parte in diciannove
  • 17 Marzo 2014

    Gemellaggio tra Barbera d’Asti DOP e Robiola Di Roccaverano DOP

    Barbera d'Asti DOP  delle Colline Alfieri e Robiola di Roccaverano DOP: l'abbinamento proposto quest'anno dalla Fiera di San Damiano (dedicata a San Giuseppe) ha offerto alle migliaia di visitatori due delle eccellenze enogastronomiche del territorio.
  • 24 Settembre 2013

    Cheese, i formaggi DOP crescono all’estero

    La Stampa Cheese Il formaggio di qualità come «piacere rifugio» in tempo di crisi. Sarà per questo che le vendite di DOP grandi e piccole hanno tenuto in Italia e conquistato nuove quote nell'export, resistendo alla concorrenza «sleale» di prodotti a basso prezzo e di qualità inferiore. A dare questa interpretazione sono stati, a Cheese, i responsabili dei consorzi di due formaggi prodotti ogni anno in oltre 4 milioni di forme, il Grana PadanoDOP e il Gorgonzola DOP, ma anche quello che raduna le sei «piccole» DOP piemontesi (Bra DOP, Castelmagno DOP, Murazzano DOP, Raschera DOP, Robiola di Roccaverano DOP e Toma Piemontese DOP).
  • 10 Luglio 2013

    Modifica disciplinare Robiola di Roccaverano DOP – GU 160 10/07/13

    ITALIA - Proposta di modifica del disciplinare di produzione della denominazione di origine protetta Robiola di Roccaverano DOP.
  • 3 Giugno 2013

    I prodotti Dop e Stg sono un’eccellenza tutta italiana

    Vero Tutti i prodotti con il marchio di qualità sono un vanto della nostra produzione agroalimentare : ecco solo alcuni tra i freschi. Ricotta Romana DOP (Roma, Frosinone, Viterbo, Latina , Rieti). Ottenuta da latte di pecora intero, è un latticino dalla pasta bianca a struttura grumosa e dal caratteristico sapore dolce di latte. Si acquista in cestelli troncoconici di pezzatura non superiore a 2 kg oppure avvolta in carta pergamena o in contenitori di plastica anche sottovuoto. Robiola di Roccaverano DOP (Asti, Alessandria ). Formaggio grasso a pasta fresca , bianca, molle e burrosa, ha sapore delicato e viene prodotto con latte di capra con aggiunte di latte vaccino odi pecora fino a un massimo del 50% dei totale. Nella tipologia fresca, la crosta è assente, mentre in quella stagionata sono presenti