Argomento: Nuova Zelanda

  • 4 Settembre 2019

    Qualivita racconta le DOP IGP agli stakeholder del settore agrolimentare neozelandese

    Dopo l'incontro di luglio con Mauro Rosati, direttore della Fondazione Qualivita, Richard Rennie, uno dei principali giornalisti e opinion leader neozelandesi di agroalimentare e maggiore editorialista della testata di settore Farmers Weekly rilancia il tema delle Indicazioni Geografiche nel proprio Paese, anche in vista del negoziato per l’accordo commerciale UE- Nuova Zelanda che vede le DOP IGP in primo piano (vedi articolo). Nell'interessante articolo in lingua inglese Rennie delinea il valore delle IG per l'agricoltura made in Italy e le principali linee di sviluppo.   LE...
  • 31 Luglio 2019

    IG Nuova Zelanda, domanda registrazione

    NUOVA ZELANDA - Avviso di consultazione pubblica — Indicazioni geografiche proposte dalla Nuova Zelanda di cui è chiesta la protezione nell’Unione europea Fonte: GUUE C 257 del 31/07/2019
  • 30 Luglio 2019

    Accordo UE-Nuova Zelanda, Qualivita a confronto con uno dei maggiori esperti neozelandesi di politiche agricole

    Proprio quando entra nel vivo il negoziato per l’accordo commerciale UE- Nuova Zelanda con le DOP IGP in primo piano (vedi articolo), Fondazione Qualivita promuove un’azione di formazione e conoscenza per sostenere il riconoscimento reciproco delle eccellenze a Indicazione Geografica e favorire la creazione di un sistema nazionale di tutela e promozione dei prodotti di qualità neozelandesi. Mauro Rosati, Direttore della Fondazione Qualivita, ha infatti incontrato a Siena, nella giornata di ieri, Richard Rennie, uno dei principali giornalisti e opinion leader neozelandesi di agroalim...
  • 19 Luglio 2019

    Opposizione della Nuova Zelanda alla tutela giuridica delle IG, la risposta dei Consorzi italiani

    Entra nel vivo il negoziato per l'accordo commerciale UE- Nuova Zelanda con le Indicazioni Geografiche in primo piano. Il sistema produttivo neozelandese ha infatti inviato alla Commissione Europea un documento contenente tutti i casi riguardanti le DOP IGP per le quali lamenta elementi di opposizione alla tutela giuridica. Il sistema dei Consorzi italiani si organizza per dare risposta alle istanze sollevate, attraverso la regia di Origin Italia che coordina la raccolta dei contributi e della documentazione idonea a fare fronte alle opposizioni. Ecco la lista delle Indicazioni Geogra...
  • 9 Giugno 2017

    Nuova Zelanda: Indicazioni geografiche per rafforzare la reputazione di wine&spirits

    I produttori di wine&spirits della Nuova Zelanda presto potranno registrare le loro Indicazioni Geografiche, lo afferma il Ministro del Commercio Neo Zelandese Jacqui Dean. "La legislazione che consente all'industria del vino di registrare formalmente le proprie indicazioni geografiche in Nuova Zelanda è in pista per entrare in vigore a fine luglio", afferma Dean. "Una Indicazione geografica mostra che un vino o uno spirits proviene da una regione specifica e che possiede particolari qualità o caratteristiche. La registrazione di nomi regionali per il nostro vino e gli spirits ...
  • 22 Marzo 2016

    Nuova Zelanda, riconoscimento IG sempre più vicino per Wine e Spirits

    Il riconoscimento relativo alle indicazioni geografiche per i vini e le bevande spiritose neozelandesi sembra sempre più vicino. Una nuova proposta di legge potrebbe consentire, infatti, ai produttori neozelandesi di vino e liquori di ottenere tale importante riconoscimento relativo ai loro prodotti. Questo è quanto afferma il Ministro del Commercio Paul Goldsmith. Il disegno di legge, riguardante le indicazioni geografiche di vino e liquori, era già passato nel 2006 ma non era mai entrato in vigore. “Dare ai produttori neozelandesi l’opportunità di registrare ufficialmente ...
  • 22 Dicembre 2015

    Una nuova legge rilancia le IG in Nuova Zelanda

    Un articolo recentemente pubblicato  sul sito di James & Wells (agenzia che dal 1979 si occupa della salvaguardia della proprietà intellettuale) fa il punto sul "Geographical Indications (IG) Registration Amendment Bill", il nuovo atto legislativo che dovrebbe rilanciare il tema dell'indicazione di origine in Nuova Zelanda, indicando che andrà a modificare il Geographical Indications (Wine and Spirits) Registration Act, dando così nuova vita a un progetto che si era, da un po' di tempo, arenato. Come spiegato da James & Wells: “Le IG possono differenziare i prodotti sul ...
  • 4 Novembre 2015

    La Nuova Zelanda verso un registro delle IG wine & spirits

    Anche la Nuova Zelanda punta a rafforzare la tutela delle Indicazioni geografiche, introducendo il Registro delle IG wine & spirits. Una normativa nazionale per la protezione delle IG vitivinicole era in realtà già stata approvata nel 2006, con il "Geographical Indications (Wines and Spirits) Registration Act", un atto che si è però rivelato insufficiente e la cui applicazione è stata molto limitata. Per questa ragione, il Governo ha promosso una legge che emenda il precedente provvedimento, introducendo disposizioni più chiare sulle procedure previste per l'iscrizione a registro ...