Argomento: Cesare Mazzetti

  • 7 Ottobre 2019

    Il valore del brand Toscana

    Fra le diverse evoluzioni legate all'affermarsi delle dinamiche globali di mercato, una delle più evidenti è quella che riguarda la “crisi reputazionale” dei beni generici agli occhi dei consumatori, che garantisce un vantaggio ai prodotti con un chiaro riferimento geografico. La competizione nei mercati internazionali, soprattutto nel settore Food, vede le aziende utilizzare strategie di marketing che sempre con maggiore frequenza fanno leva sul Country of Origin Effect, nei confronti di consumatori che dimostrano una crescente sensibilità per la provenienza dei prodotti. Ecco perciò ...
  • 19 Aprile 2019

    L’aceto premium? È balsamico e a Indicazione Geografica

    Purtare sull'Italia con un prodotto italiano, fascia premium. E quello della Penisola è solo l'ultimo mercato da aggredire, visto che fino ad oggi il prodotto è stato sempre esportato con successo: capita a un brand leader internazionale come Mazzetti, al primo posto in numerosi paesi con il suo Aceto Balsamico di Modena IGP a partire dalla Germania, che poi è il primo mercato del settore in Europa, e in Olanda, altra nazione che ha visto un importante sviluppo del comparto aceto negli ultimi anni, fino ad arrivare all'Australia, in cui vanta una consolidata leadership decennale, e dove la ...
  • 12 Settembre 2017

    Aceto Balsamico di Modena IGP: l’operazione record degli inglesi

    Un colosso dell'Aceto Balsamico di Modena IGP viene acquistato da un gruppo inglese: Abf (Associated British Foods), che controlla oltre a Ovomaltina anche il famoso marchio di tè Twinings, mette sul piatto una cifra record per conquistare il gruppo Acetum, ceduto dal private equity Clessidra a una valutazione di circa 3oo milioni: l'equity (cioè la liquidità incassata dai precedenti azionisti) raggiunge quota 225 milioni. Cesare Mazzetti, fondatore e presidente di Acetum Spa, risponde così a chi ha sollevato interrogativi, sostenendo che l'operazione cederebbe all'estero un ...
  • 9 Marzo 2017

    Dalla grappa all’aceto, le “mosse” di Mazzetti per il made in Italy di eccellenza

    Cesare Mazzetti è presidente della Mazzetti d'Altavilla Spa. L'azienda - grapperia in cima alla collina di Altavilla - ha un fatturato 2015 di 6,5 milioni di euro. Cesare Mazzetti ha alle spalle diverse generazioni di distillatori, per risalire alle origini dobbiamo infatti tornare al 1846 quando Filippo Mazzetti (1816-1855) fondò a Montemagno la sua prima distilleria per la produzione di grappa. Oggi, il presidente della Mazzetti, sia perla grappa che per la sua promozione a largo raggio, veste diversi ruoli regionali e nazionali. Cesare Mazzetti è, infatti, il numero uno dell'Istituto ...
  • 7 Dicembre 2016

    AssoDistil, Grappa IG: primo distillato a marchio certificato negli USA

    La Grappa sarà il primo distillato a Indicazione Geografica italiano a sbarcare negli Stati Uniti, grazie ai fondi europei. Lo annuncia AssoDistil, associazione nazionale rappresentativa del settore, che si è aggiudicata un importante finanziamento tra quelli previsti dal Regolamento 1144/2014 per la promozione dei prodotti agricoli, nel periodo 2016-2019. "Grazie a questi fondi Ue a partire dai primi mesi del 2017 - ha annunciato Cesare Mazzetti, presidente del Comitato Nazionale Acquaviti dell'associazione - potremo dare il via ad un articolato piano di eventi promozionali, destinati sia ...
  • 26 Settembre 2016

    Legislazione: ora la Grappa può issare il vessillo del “made in Italy”

    «Finalrnente la grappa invecchiata viene tutelata»: Giannola Nonino, che insieme al marito Benito ha fatto conoscere la grappa nel mondo - trasformando quello che era considerato un prodotto povero in un brand di eccellenza del made in Italy - brinda al ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, che ha firmato a inizio anno un decreto che introduce norme più rigide per contrastare le contraffazioni di questo distillato. Un decreto entrato in vigore il primo agosto: «Senza proroghe, come succede spesso - incalza Nonino - in tal modo il consumatore verrà tutelato da pratiche ...
  • 11 Luglio 2014

    Il fondo Clessidra entra in Acetum

    Gazzetta di ModenaIl Gruppo Acetum di Cavezzo sta per cambiare assetto societario e al tempo stesso da questo passaggio potrà nascere un polo italiano dell'aceto balsamico e dei condimenti con enormi potenzialità. La duplice notizia nasce dalla decisione del fondo Clessidra, private equity italiano fondato da Claudio Sposito e di cui ora è vicepresidente il manager Francesco Trapani, di puntare con investimenti significativi sul settore agroalimentare di livello elevato e in questo ambito di concretizzare una partnership con Cesare Mazzetti e la famiglia Bombarda, gli imprenditori soci del ...
  • 6 Giugno 2013

    Aceto, il Ministero guarda l’etichetta

    Modena Qui Il Ministero delle Politiche Agricole sta pensando di introdurre norme più rigide per l'etichettatura delle bottiglie di aceto balsamico allo scopo di valorizzare il prodotto e contrastare le attività di contraffazione. E' questa una delle più importanti novità emerse, lo scorso martedì, in occasione del convegno Autentico Balsamico: moderna ricerca per un prodotto antico, organizzato a Roma, nella sala Cavour del Ministero, dai tre Consorzi di tutela del cosiddetto oro nero di Modena (e cioè, Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena, Consorzio Tutela Aceto Balsamico ...