Argomento: TUTELA

  • 25 Ottobre 2014

    Rai 1 Linea Verde – Eccellenze agroalimentari e presidi territoriali

    Domenica 26 ottobre 2014 - ore 12,20 - Rai Uno A Linea Verde la Fondazione Qualivita sarà presente in un collegamento dal Salone del Gusto di Torino, il salone biennale internazionale interamente dedicato all'agroalimentare, il cui tema dell'edizione 2014 è l'agricoltura familiare.
  • 22 Ottobre 2014

    Accordo UE-Singapore, tutelate DOP e IGP

    Italia Oggi Il fronte mondiale anti Dop perde un altro pezzo. Dopo un primo accordo politico nel 2012, la settimana scorsa la Commissione Ue ha definito i dettagli tecnici del trattato di libero scambio con Singapore, che prevede tutela rinforzata per le Dop e le Igp europee, anche se non da subito. La città stato asiatica, poco più di 5 milioni di abitanti con il terzo reddito pro capite al mondo, aveva già i dazi a livello zero per la maggior parte delle importazioni agroalimentari, visto che per il suo fabbisogno dipende essenzialmente dall'estero. Ma era anche nel novero di quegli stati (come Usa, Australia e Canada) ostili al riconoscimento dei prodotti europei a indicazione geografica in sede Wto.
  • 20 Ottobre 2014

    Workshop: “La tutela del Made in Italy nel settore agro-alimentare”

    Si terrà Martedì 21 Ottobre alle ore 10,30 presso la sede del Corpo Forestale dello Stato in via Salandra 44 a Roma il Workshop “La tutela del Made in Italy nel settore agro-alimentare: presupposti normativi, certificazione della filiera, monitoraggio, enforcement e collaborazione delle istituzioni Europee”, organizzato in collbaorazione con il Codacons.
  • 15 Ottobre 2014

    Qualità europea tutelata in Usa

    Italia OggiTutela rinforzata e riconoscimento delle Dop e delle Igp europee negli Usa, «protezione» degli standard sanitari e ambientali fissati dal «diritto comunitario e dalla legislazione degli Stati membri», con particolare attenzione alle esigenze delle pmi. Sono alcuni dei principi del mandato che nel giugno 2013 gli Stati membri dell'Ue hanno conferito alla Commissione per negoziare un accordo di libero scambio con gli Stati Uniti (TTIP). Dopo mesi di mediazione con le altre cancellerie europee, è passata la linea della trasparenza voluta dall'Italia e il documento è stato reso ...
  • 8 Ottobre 2014

    Il pesto in ostaggio del killer del Basilico Genovese DOP

    Italia Oggi Non è solo questione di soldi: una delle più famose preparazioni della gastronomia italiana rischia di subire danni irreparabili. Che cosa è successo? Dal 2003 è sbarcata in Italia la Peronospora belbahrii, un fungo devastante per le coltivazioni di basilico (800 ettari,100 solo in Liguria) con una ricaduta micidiale sulla produzione di pesto. Un capitolo non indifferente nei conti dell'italian food, visto che la filiera del basilico, tr°a pesto e altri prodotti, muove un giro d'affari superiore ai 300 milioni di curo. Tanto che gli agricoltori hanno sollecitato al ministero della Salute l'autorizzazione di impiegare nuovi agrofarmaci per combattere la malattia.
  • 6 Ottobre 2014

    Falso oltre il 40 per cento del radicchio di Chioggia

    La Nuova Venezia Non ha il valore commerciale del Grana Padano, né del prosecco di Valdobbiadene e neppure del prosciutto crudo di Montagna. Eppure il Radicchio di Chioggia IGP è uno dei prodotti agroalimentari veneti più imitati e contraffatti. Perfino nei mercati rionali della stessa città. Lo ha "rivelato" (se vogliamo dire così di un impegno per la promozione che dura da anni) il presidente del Consorzio di tutela del Radicchio di Chioggia IGP, Giuseppe Boscolo Palo, al convegno organizzato da Coldiretti, ieri mattina all'auditorium san Nicolò, per parlare di come difendersi dai falsi prodotti Made in Italy.
  • 1 Ottobre 2014

    Quando una cipolla diventa star

    Di Tutto La Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP continua a rappresentare con successo, sia in Italia che all’estero, un’eccellenza dell’agroalimentare tricolore. Un successo in costante ascesa dovuto al costante lavoro del Consorzio di Tutela della Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP che da anni preserva il prodotto dalla contraffazione e si impegna a valorizzarne l’enorme potenziale. A riguardo, abbiamo incontrato il presidente del Consorzio, Antonio Veltri, che per l’occasione ha tracciato con noi un bilancio tra passato, presente e obiettivi futuri. Come nasce il Consorzio di Tutela della Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP?
  • 30 Settembre 2014

    Atlantico più stretto

    Capital Somiglia ad soffione il Partenariato transatlantico su commercio e investimenti (Ttip), l'accordo di libero commercio che dovrebbe stringere i ponti commerciali fra Ue e Usa. Le discussioni sono cominciate circa un anno fa il lavoro è tutt'altro che concluso ma procede sotterraneo. La possibilità di creare un colossale mercato sulle due sponde dell'Atlantico senza più vincoli e dazi è una rivoluzione e naturalmente minaccia potenti interessi. Secondo un recente studio del Centro for economie policy research, l'accordo potrebbe garantire un beneficio economico stimato in 119 ...
  • 29 Settembre 2014

    Pesca Leonfortese con marchio IGP

    La Sicilia«II nostro Consorzio per la Tutela della Pesca di Leonforte IGP, è una bella realtà che può ancora crescere, per incidere meglio nell'economia locale", dice il presidente, avv. Carmelo Salamone, con accanto l'esperto di marketing Domenico Di Stefano il quale ricorda che il prodotto è disponibile anche in piazza Verga a Catania tutte le domeniche. Il prezioso frutto IGP leonfortese che viene insacchettato per proteggerlo da fattori esterni, come la mosca mediterranea, e mantenerlo sano ed ecologico, rappresenta, infatti, un momento di grande valenza colturale e commerciale e vede impegnato il Consorzio e i soci delle cooperative "La Settembrina" e "Biofrutta". Nel Consorzio lavorano diverse persone, maestranze qualificate che confezionano il prodotto per calibro e per spedirlo a quanti lo richiedono. «In effetti - dice Salamone - per le richieste ricevute, abbiamo raddoppiato gli ettari di produzione della pesca e proveremo a fare sempre di più e meglio in futuro.
  • 26 Settembre 2014

    Caffè espresso DOC. “Ora deve diventare patrimonio Unesco”

    La Tribuna di TrevisoÈ nato il "Consorzio di tutela del caffè espresso italiano tradizionale", costituito la scorsa settimana a Conegliano da dodici torrefattori, tra cui la Goppion Caffè con sede a Preganziol. Il sodalizio, formalizzato dalla firma davanti ad un notaio, ha l'obiettivo di valorizzare l'autentico espresso, sinonimo di processi produttivi e qualità italiane. L'obiettivo è molto preciso: ottenere l'inserimento del caffè espresso italiano nella lista dei beni immateriali considerati patrimonio dell' umanità e tutelati dall'Unesco. L'iniziativa è partita in serro al Gruppo ...
  • 16 Settembre 2014

    Riso Veronese: enti specifici tutelano coltura e qualità del prodotto

    L'ArenaL’Ente Nazionale Risi, istituito nel 1931 a tutela delle diverse varietà prodotte nel nostro Paese, è impegnato anche nella tutela dell’Indicazione Geografica Protetta che il Riso Vialone Nano Veronese IGP ha ottenuto, per primo in Europa e unico in Italia, nel luglio del 1996. Il Consorzio per la Tutela del Riso Vialone Nano Veronese IGP, costituito dal novembre del 1979, opera a sua volta con lo scopo di tutelare la coltura del riso, ma anche di divulgare l’altissima qualità di questa particolare varietà. L’origine del Riso Vialone Nano Veronese IGP risale al 1937, quando ...
  • 4 Settembre 2014

    Accordo tra Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana DOP e Obikà

    Il Presidente Raimondo: “Il Consorzio ha monitorato la situazione sin dall’inizio e ha lavorato per la risoluzione della vicenda”. In via di definizione un accordo tra il Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana DOP e il gruppo Obika’ sul problema della mappa dell’areale di produzione. La “scomparsa” della provincia di Caserta dalle mappe esposte nei locali Obikà, il noto brand famoso nel mondo per i suoi Mozzarella Bar, ha sollevato nel corso dell’estate non poche polemiche.
  • 14 Agosto 2014

    Vespa-killer fa strage di castagne. A rischio la produzione di farina Dop.

    La Nazione Trasormazione del Comitato in Consorzio di Tutela ad assicurare così, anche in questa fase difficilissima, la continuità della produzione certificata per evitare riflessi dannosi per l'immagine della Farina di Castagne della Lunigiana Dop e per un settore strategico del sistema agroalimentare lunigianese. Fissata anche una data importante, quella del 30 agosto, che segna il termine ultimo per le imprese che vogliono richiedere alla Camera di Commercio l'ok per usufruire della denominazione di origine. Un passaggio importante perchè la presenza massiccia della «vespa killer», ...
  • 14 Agosto 2014

    Tutela del Brunello. Allo studio un codice

    La Nazione Il brunello di Montalcino DOP solletica tanti appetiti. Basta sfogliare a ritroso la cronaca per ricordare i tanti furbetti che hanno fatto truffe spendendo il nome di questo vino famoso nel mondo. Nel tempo il Consorzio di tutela ha messo in atto vari e sofisticati sistemi per tutelare un prodotto che ha portato Montalcino fuori dai confini nazionali. Di questo e dei progetti che il Consorzio sta studiano - come ad esempio il Codice etico - ne abbiamo parlato con il vice presidente, avvocato Bernardo Losappio. Il vice presidente chiarisce il lavoro fatto fino ad oggi e quello di ...
  • 8 Agosto 2014

    Aglio di Voghiera DOP, convegno sulla tutela

    La Nuova Ferrara E' in programma domani, con inizio alle ore 10.15 nella sala convegni della Delizia del Belriguardo, il convegno "Aglio di Voghiera DOP. Comunicare e informare a tutela del consumatore". Dopo i saluti del sindaco Chiara Cavicchi, interveranno il presidente della Camera di Commercio di Ferrara Paolo Govoni, il componente del gruppo "0.1. Aglio", il presidente regionale di Federconsumatori Marcello Santarelli, il presidente provinciale dei Risicoltori di Consorzio Produttori Aglio di Voghiera. Non poteva mancare, anche quest'anno, un momento di confronto ed analisi sul mercato italiano del prodotto tipico. Durante l'incontro si confronteranno produttori, distributori e consumatori con informazioni e proposte per garantire la sicurezza alimentare del prodotto acquistato.
  • 5 Agosto 2014

    Valorizzazione del pistacchio e maggiore tutela del territorio

    La Sicilia Grazie alla legge regionale n. 14 del 2000 sulle royalties, firmata dall'ex assessore regionale all'Industria, Giuseppe Castiglione, Bronte quest'anno ha ottenuto ben 2 milioni e 877mila euro. Quasi il doppio rispetto allo scorso anno. Complessivamente dal 2001, anno dell'entrata in vigore della legge, il Comune ha ricevuto ben 19 milioni e mezzo. Somme erogate a titolo di risarcimento per lo sfruttamento dei giacimenti di idrocarburi nel territorio che il comune di Bronte ha sempre utilizzato, fin dalla prima erogazione, privilegiando gli stessi obiettivi: lo sviluppo economico e gli interventi di miglioramento ambientale. Diverse le voci di spesa negli anni. Le più ricorrenti sono gli investimenti sulla valorizzazione delle risorse agricole