Argomento: LEGISLAZIONE

  • 26 Febbraio 2020

    Morellino di Scansano DOP: al via l’iter di modifica del disciplinare per aggiungere “Toscana” in etichetta

    Nell'assemblea che si è tenuta martedì 25 febbraio, a Scansano nella sede del Consorzio Tutela del Vino Morellino di Scansano, è stata votata favorevolmente la nuova possibilità di poter inserire la dicitura “Toscana” sull'etichetta dei vini a denominazione di origine protetta (DOP) “Morellino di Scansano”. “Dopo un intenso dialogo con la Regione Toscana, l’idea di poter aggiungere, facoltativamente, in etichetta la dicitura “Toscana” ai vini Morellino di Scansano DOP è stata votata oggi in assemblea dalla maggioranza dei nostri soci – spiega Alessio Durazzi, ...
  • 19 Febbraio 2020

    Prosecco: la Regione dice stop ai nuovi vigneti, Consorzi di tutela d’accordo

    Ora la Regione dice stop: 35.678 ettari possono bastare. «Non firmerò mai nessun decreto per autorizzare nuove superfici alla produzione di Prosecco, casomai si potranno recuperare piantumazioni di Glera preesistenti e di vecchia data», ha assicurato il governatore Luca Zaia, l'altra sera alla Fiera di Godega di Sant'Urbano, lanciando un chiaro avvertimento a oltre mille produttori delle DOP del Veneto. «E tra dieci anni l'uso di prodotti chimici dovrà essere dimezzato», ha aggiunto l'assessore leghista Giuseppe Pan, confermando che da adesso in avanti la linea sarà: meno quantità e ...
  • 14 Febbraio 2020

    L’UE istituisce il registro elettronico dei prodotti vitivinicoli aromatizzati a Indicazione Geografica

    Uscito sulla Gazzetta Ufficiale dell'unione Europea (GUUE L 42 del 14/02/2020) il decreto che sancisce l'istituzione, mediante un sistema digitale che la Commissione UE renderà accessibile al pubblico, del registro elettronico delle Indicazioni Geografiche per i prodotti vitivinicoli aromatizzati. Il registro elencherà il nome (o i nomi) dei prodotti vitivinicoli aromatizzati protetti in quanto Indicazioni Geografiche a norma del regolamento (UE) n. 251/2014. Fanno parte del registro le seguenti denominazioni geografiche preesistenti in quanto Indicazioni Geografiche protette a norma del ...
  • 3 Febbraio 2020

    Mipaaf, per il Vino Nobile di Montepulciano DOP approvato obbligo ‘Toscana’ in etichetta

    Il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha approvato all’unanimità a Roma, il 30 gennaio, il cambio di disciplinare che determina la dicitura obbligatoria per il Vino Nobile di Montepulciano che nell’etichetta dovrà inserire “Toscana”. L’approvazione arriva da un lungo percorso intrapreso dapprima con la Regione Toscana che lo scorso 8 luglio aveva approvato le modifiche al disciplinare della prima Docg italiana che da oggi avrà, tra le prime della regione, l’obbligatorietà di indicare la dicitura “Toscana”. Delibera che accoglie la richiesta unanime ...
  • 30 Gennaio 2020

    Le novità del settore vino nel volume “La Nuova Normativa Vitivinicola”

    Dopo la presentazione al MiPAAF ed al Congresso Assoenologi di Matera, il volume “La Nuova Normativa Vitivinicola” è stato al centro dell’attenzione in due convegni che si sono tenuti nei giorni scorsi a Montespertoli e Perugia, sui temi che caratterizzano le novità legislative che negli ultimi anni, sia a livello europeo che nazionale, hanno interessato il settore vitivinicolo. In effetti negli ultimi anni si è andata a definire un rinnovato quadro normativo e regolamentare, frutto di un intenso lavoro di revisione disciplinare che ha portato ad una sostanziale riorganizzazione ...
  • 22 Gennaio 2020

    Vino, continua lo scontro sulle etichette del Nero d’Avola e del Grillo

    In Sicilia dal 2017, si combatte una guerra giudiziaria sul Nero d'Avola e sul Grillo. O meglio, sulla possibilità di menzionare in etichetta queste due varietà di vitigno anche per i vini che non beneficiano della DOP. Nel 2016, infatti, i disciplinari di produzione dei vini IGP siciliani sono stati modificati; in essi è stato inserito un esplicito divieto alla comunicazione dei due vitigni sulle bottiglie, possibilità che viene così riservata ai soli vini DOP. Di recente, però, una sentenza del Tar Lazio ha aggiunto nuove tessere al puzzle: il 6 novembre scorso, i giudici amminis...
  • 17 Gennaio 2020

    Il Parmigiano Reggiano DOP dice no all’adozione del sistema di etichettatura a batteria

    Il Parmigiano Reggiano DOP, così come le altre Indicazioni Geografiche, non ha bisogno di un logo ulteriore per imporsi per il suo valore. Inserire le eccellenze dell'agroalimentare italiano in qualsiasi sistema nutrizionale facoltativo significa banalizzarle, creare confusione nella testa del consumatore, vanificando lo sforzo del consorzio che si batte per evidenziare la specificità della Dop. Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano si pronuncia quindi a favore dell'esclusione dei prodotti DOP e IGP nell'adozione su base volontaria del sistema di etichettatura a ...
  • 8 Gennaio 2020

    In Toscana la prima legge quadro sull’enoturismo

    Valorizzare il vino attraverso il turismo. E viceversa. La Toscana, prima regione a farlo, ha approvato la legge quadro sull`enoturismo che recepisce il decreto ministeriale del 12 marzo 2019. Vengono fissate le modalità di avvio dell`impresa, chi sono i soggetti che possono fare enoturismo, i requisiti degli operatori e i requisiti e gli standard minimi di esercizio. Inoltre è stato istituito anche un albo degli operatori, mentre il compito di effettuare controlli e applicare sanzioni viene demandato alla regione. L`approvazione è stata ben accolta dal Movimento Turismo del Vino (Mtv) ...
  • 7 Gennaio 2020

    Consorzio del Prosciutto di San Daniele, Cichetti: l’etichetta a semaforo è inaccettabile

    Coca Cola meglio del prosciutto crudo? Secondo il Nutriscore sì. Letichetta a semaforo adottata dalla Francia per segnalare ai propri consumatori i cibi con alta presenza di grassi e sale scuote i produttori della celebrata fettina rosa. Bocciata dai francesi con bollino rosso al contrario della Coca (zero) promossa con il verde. «Un`assurdità» secondo il direttore del Consorzio di tutela del Prosciutto di San Daniele DOP, Mario Cichetti, la cui struttura sta seguendo con attenzione l`evolversi della vicenda che interessa oltre alla Francia anche Spagna, Germania e Belgio e che i ...
  • 20 Dicembre 2019

    Radicchio di Chioggia IGP: modifiche al disciplinare di produzione

    A dieci anni dal riconoscimento europeo dell'IGP per il Radicchio di Chioggia, il Consorzio adegua il disciplinare di produzione all'evoluzione delle modalità di coltivazione e delle esigenze di mercato. «È stato un lavoro paziente e meticoloso - spiega il presidente del Consorzio di tutela, Giuseppe Boscolo Palo - che abbiamo svolto di concerto con la Regione Veneto, prima, e con il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, poi. Il disciplinare non è stato stravolto, ma sono state apportate piccole ma sostanziali modifiche che hanno tenuto conto delle esigenze sia ...
  • 6 Dicembre 2019

    Rettifica alla presentazione e all’etichettatura e all’uso delle denominazioni delle bevande spiritose – GUUE LI 316

    UNIONE EUROPEA - Rettifica del regolamento (UE) 2019/787 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 aprile 2019 relativo alla definizione, alla designazione, alla presentazione e all’etichettatura delle bevande spiritose, all’uso delle denominazioni di bevande spiritose nella presentazione e nell’etichettatura di altri prodotti alimentari, nonché alla protezione delle indicazioni geografiche delle bevande spiritose e all’uso dell’alcole etilico e di distillati di origine agricola nelle bevande alcoliche, e che abroga il regolamento (CE) n. 110/2008. Fonte: GUUE LI 316 del ...
  • 5 Dicembre 2019

    OriGIn Italia, disappunto per la sentenza della Corte di Giustizia UE su Aceto Balsamico di Modena IGP

    Un precedente molto pericoloso per il sistema di tutela comunitario va profilandosi all’indomani della sentenza della Corte di Giustizia Europea, con la quale si rimette in discussione la giurisprudenza fino ad oggi condotta dalla stessa Corte in materia di tutela delle DOP e delle IGP. A farne le spese è l’Aceto Balsamico di Modena IGP, che con il suddetto provvedimento rischia di vedere vanificati anni di battaglie legali a difesa della denominazione, oggetto di evocazioni ed imitazioni in molti Paesi. La decisione della Corte, è stata accolta con stupore e disappunto dal Consorzio ...
  • 4 Dicembre 2019

    Corte di Giustizia Europea, nuovo smacco al Made in Italy alimentare

    Nel corso degli ultimi anni, la corte di Giustizia Europea ha mostrato un orientamento assai favorevole alla protezione delle specialità alimentari a Indicazione Geografica di alcuni Paesi membri. Tutto ciò faceva ben sperare alcuni produttori italiani in un orientamento protettivo anche nel caso dell’Aceto Balsamico di Modena IGP, fatto oggetto di molte imitazioni o evocazioni anche in Europa. Purtroppo, però, con una decisione sorprendente pubblicata oggi, la Corte di Giustizia non si è schierata per la protezione del famoso aceto modenese, limitandosi ad affrontare in modo formale e ...
  • 25 Settembre 2019

    Asparago di Badoere IGP, un nuovo disciplinare

    La domanda di Asparago di Badoere IGP supera l’offerta e il marchio di indicazione geografica protetta sta per ampliarsi. Per dare una risposta alla sempre maggior richiesta di prodotto certificato, i soci del Consorzio - presieduto da Aronne Basso - hanno intrapreso un innovativo percorso di modifica del disciplinare, sempre nel rispetto della tradizione e del territorio di origine, 15 Comuni tra le province di Treviso, Venezia e Padova. Secondo il nuovo disciplinare, infatti, non ci saranno più limiti alle varietà dei germogli di primavera coltivabili nel territorio di riferimento. ...
  • 23 Settembre 2019

    Nocciola Piemonte IGP: finalmente introdotto il nome ‘Langhe’

    Con comunicato del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali del 19/09/2019 è stata approvata in via definitiva dalla Unione Europea la modifica al disciplinare Nocciola Piemonte IGP con l’introduzione del nome “Langhe” per le nocciole coltivate nell’areale delle Langhe. Finalmente si mette un punto fermo alla nodosa questione per la “tutela” del nome Langhe. Ricordiamo brevemente che dopo anni di battaglie giudiziarie e dopo aver vinto un ricorso davanti al TAR del LAZIO facendo togliere il nome “Langhe” dalla cultivar ovvero dalla pianta “Tonda ...
  • 2 Settembre 2019

    Consorzio Tutela Primitivo di Manduria: non corretta la comunicazione Terregiunte sul blend tra due denominazioni

    Il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria d.o.c. e del Primitivo di Manduria dolce naturale d.o.c.g. riserva massima attenzione all’iniziativa pubblicizzata a mezzo stampa e mediante il sito www.terregiunte.it da parte delle aziende Masi Agricola e Futura 14, al fine di vigilare sul rispetto della normativa di settore che disciplina le denominazioni tipiche per le produzioni vitivinicole, e – se del caso – assumere ogni più opportuna iniziativa. Nello svolgimento della funzione di tutela dei produttori e di informazione e tutela del consumatore che il legislatore riconosce ai ...