Argomento: FOOD ECONOMY

  • 16 aprile 2019

    Il nuovo trend del settore food: allearsi con il nemico

    L'alleanza più famosa è forse quella siglata a ottobre del 2017 tra il colosso italiano Ferrerò e quello anglo-olandese Unilever: un accordo per produrre insieme in Europa gelati col marchio Kinder. Ferrero ci mette la ricetta del cioccolato, Unilever la capacità di fare i gelati e la rete per distribuirli. Ma di alleanze come queste, se ne contano sempre di più nel panorama dell'alimentare europeo. Non si tratta di acquisizioni o di joint venture che hanno l'obbiettivo di ampliare l'offerta di prodotti. Si tratta piuttosto di alleanze incrociate tra imprese che non necessariamente fanno ...
  • 15 aprile 2019

    Made in Italy, Grana Padano DOP, con un boom di esportazioni (+5,4%) si conferma prodotto DOP più consumato del mondo

    Nuova e significativa crescita nei mercati internazionali e segnali positivi anche da quelli del nostro Paese. Così, in estrema sintesi, può essere sintetizzato l’andamento del Grana Padano DOP nel 2018. I dati sulle performances di quello che si conferma il prodotto DOP più consumato al mondo con un totale di 4.932.996 forme sono stati illustrati dal presidente del Consorzio, Nicola Cesare Baldrighi, durante l’Assemblea generale tenutasi a Desenzano del Garda, con la partecipazione dell’europarlamentare Paolo De Castro, di Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura e Sistemi Verdi di ...
  • 15 aprile 2019

    Agrifood controcorrente: oltre il PIL vale 140 miliardi

    In uno scenario segnato dal rallentamento della crescita economica a livello internazionale, il settore agroalimentare italiano conferma il suo buono stato di salute e continua ad incrementare il giro d'affari. Secondo le stime dell'Istat rielaborate dall'Osservatorio di Tuttofood, il fatturato del comparto ha raggiunto lo scorso anno il risultato record di 140 miliardi di euro, con una crescita del2,2 per cento rispetto ai 137 miliardi del 2017. I prodotti del Bel Paese piacciono agli italiani ma sono apprezzati sempre di più anche all'estero, tanto che le esportazioni continuano a crescere ...
  • 15 aprile 2019

    Internet e investimenti nei campi Nomisma misura l’innovazione

    Innovazione, investimenti, impresa, infrastrutture, internet, istruzione, informazione: l'Italia deve puntare su queste `7 I' per colmare il gap agricolo con Olanda, Germania e Francia. Ripartiamo dall'Indice di misurazione di Nomisma e speriamo di registrare i primi progressi già dall'anno prossimo». Così Deborah Piovan, portavoce di Cibo per la mente, il Manifesto per l'innovazione nel settore primario che riunisce 14 associazioni dell'agroalimentare italiano, ha commentato il risultato dell'Agrifood Innovation Index di Nomisma presentato dall'Associazione Luca Coscioni, che assegna al ...
  • 8 aprile 2019

    Puglia, rivolta degli agricoltori e gli agrumi marciscono sugli alberi

    Gli agricoltori pugliesi come i pastori sardi. Crollo dei prezzi, importazioni selvagge, prodotti di qualità ma ormai senza mercato: nelle campagne la situazione è disperata. E i gesti sono estremi: alberi eradicati, frutti non raccolti e lasciati marcire. Tanti si arrendono. «Così non si può andare avanti», dice Michele Gravina, un coltivatore diretto della provincia di Taranto, prima di lui il padre e il nonno. Ha cinque ettari, alcune piante arrivano a produrre anche un quintale di clementine a stagione. Ma sono tutte lì, a terra o sui rami. «Ci avrei rimesso. Il prezzo di vendita, ...
  • 2 aprile 2019

    Carne di maiale e salumi, dieci falsi miti da sfatare

    Che sia per ragioni culturali, economiche o sociali, le fakenews - notizie prive di fondamento messe in circolazione nel web - sono sempre più diffuse, specie nel settore agroalimentare. Carni e salumi tra i bersagli preferiti, spesso oggetto di luoghi comuni e informazioni distorte che attingono a un immaginario collettivo infondato e non corredato di puntuali riprove scientifiche. In occasione del 2 aprile - giornata internazionale dedicata alla sensibilizzazione controla disinformazione – l’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani (IVSI) stila un decalogo dei più celebri falsi miti ...
  • 28 marzo 2019

    Prosciutto di San Daniele DOP: nel 2018 produzione in crescita del 5,4% e aumento le vendite

    Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele ha reso noti i dati di bilancio 2018, anno che ha fatto registrare un’importante crescita sul fronte della produzione, con un +5,4% rispetto al 2017, per un totale di 2.787.812 cosce di suino avviate alla lavorazione. Per quanto riguarda le vendite, il 2018 si è chiuso con un incremento del 1,5% sull’anno precedente. La produzione di pre-affettato in vaschetta continua ad affermarsi come trend di vendita più performante; sono stati affettati in totale 404.472 prosciutti (+6,7% sul 2017) che hanno prodotto oltre 23 milioni di confezioni ...
  • 15 marzo 2019

    Settore lattiero caseario, le DOP salvano l’annata: segno positivo e nuovi fondi

    Il settore lattiero caseario, per effetto delle DOP, ha fatto registrare i numeri migliori dell'annata agraria 2018 che si è chiusa con un sostanziale consolidamento dei risultati raggiunti nel 2017. Il quadro è stato tracciato dall'Assessore Regionale lombardo all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi, Fabio Rolfi. Il valore della produzione di beni e servizi in agricoltura lo scorso anno presenta un incremento del +2,9% rispetto al 2017 che deriva da un aumento globale delle quantità prodotte (+4,4%) e da un concomitante calo dei prezzi (-2,5%). Ci sono però punti deboli. «Il ...
  • 12 marzo 2019

    Lo Speck Alto Adige IGPchiude il 2018 in crescita, produzione +1,9%.

    Sono numeri positivi quelli che accompagnano il bilancio dell’anno 2018 per lo Speck Alto Adige IGP, che si conferma un salume con prospettive di crescita all’interno del comparto, sia nel mercato italiano che in quello estero. 2.755.541 sono le baffe di speck che, nel 2018, sono state contrassegnate con il marchio di qualità Speck Alto Adige IGP, con una crescita di produzione del +1,9% rispetto all’anno 2017. 38 i milioni di confezioni di Speck Alto Adige IGP preaffettato che sono state prodotte, con un aumento importante del numero di confezioni con grammatura inferiore a 90 ...
  • 11 marzo 2019

    Viani, Consorzio del Prosciutto Toscano: “Obbiettivo consolidamento del marchio”

    È Fabio Viani il nuovo presidente del Consorzio del Prosciutto Toscano, succedendo nell'incarico a Cristiano Ludovici, che aveva ricoperto la presidenza a partire dal 2013. «Sono onorato di rivestire questo ruolo. Mi impegnerò a dare continuità all'eccellente lavoro portato avanti finora dai miei predecessori», ha dichiarato Fabio Viani assumendo il suo nuovo incarico. «Con la collaborazione dei colleghi consiglieri rafforzeremo le attività di comunicazione volte alla promozione del Prosciutto Toscano DOP sia in Italia che all'estero, e dovremo fare un ulteriore sforzo per far ...
  • 8 marzo 2019

    Prezzi degli agrumi a picco alberi tagliati nel Tarantino

    La guerra degli agrumi fa strage di alberi nel Tarantino e pare non avere fine. Nei campi la disperazione degli agricoltori si mescola alla rabbia. L'atmosfera è infernale: le clementine e le arance non rappresentano più una fonte di reddito e finiscono al macero. «In questi giorni in tanti mi hanno chiesto cosa si provi ad espiantare un agrumeto. I miei alberi avevano 60 anni, producevano clementine Igp, li avevo ereditati da mio padre. Il senso di impotenza che mi ha portato a questa decisione è grande, la sofferenza per aver dovuto sradicare i miei alberi di più. Ma non avuto ...
  • 7 marzo 2019

    Prosciutto di Modena DOP. Nel 2018 incremento della produzione del 16.3%

    Buone notizie dal Consorzio del Prosciutto di Modena che ha chiuso il 2018 con un bel segno più sulla produzione. Infatti, sono stati circa 71.600 i prosciutti avviati alla produzione, segnando un incremento del 16.3% rispetto al 2017, per un valore al consumo di circa 12.500.000 euro. Anche il segmento del preaffettato ha registrato un aumento di circa il 17%, rispetto al 2017, confermandosi così un canale importante che assorbe all’incirca il 15% della produzione totale. “È indubbio che questi dati, in controtendenza rispetto ad un mercato in contrazione, commenta il Presidente ...
  • 7 marzo 2019

    Unesco, niente scippo Parma avrà il Forum

    Il dietrofront di ieri pomeriggio della Farnesina ha chiuso il casus belli dello "scippo" del IV Forum Unesco sulla cultura alimentare ai danni di Parma che il Governo stava programmando ed evitato, così, un'altra magra figura al nostro Paese sul palcoscenico internazionale. Oltre a confermare il valore della capacità di fare squadra del territorio emiliano: 28 le firme apposte da soggetti pubblici e privati della food valley, in calce alla lettera inviata ieri al premier Giuseppe Conte chiedendo un suo immediato intervento riparatore. Dalle istituzioni locali agli industriali, dai consorzi ...
  • 5 marzo 2019

    Il mondo agricolo vuole fare rete con altri settori

    L' esempio virtuoso è sotto gli occhi di tutti: il vino. E questo l'unico prodotto agroalimentare della Toscana che è riuscito a compattare e far crescere l'intera filiera, dai viticoltori ai trasformatori ai distributori, valorizzando la qualità e costruendo un brand d'eccellenza che ha pochi eguali nel mondo (e numeri di tutto rispetto: più di 950 milioni di export nel 2018). Ma - vino a parte - c'è un mondo agricolo toscano fatto di piccoli produttori che soffrono: dai cereali all'olio, dal latte al pomodoro da industria, mancano filiere "forti" in grado di remunerare coltivatori e ...
  • 4 marzo 2019

    Salumi Beretta teme la Brexit e i tarocchi: stabilimenti dove è difficile l’export diretto

    "Salumi Beretta, tutti ne vogliono una fetta» : guardando le cose dal di fuori dell'azienda, l'impressione è che questa pubblicità abbia reso popolare un marchio già importante ma che fino ad allora non era noto a tutti. E dall'interno dell'azienda la percezione è la stessa? «Sì, lo spot ci ha molto aiutato» risponde il presidente Vittore Beretta «anche se la Beretta era ben radicata in Italia e all'estero da molti decenni. Io rappresento la sesta generazione di un'attività nata a Barzanò, nel cuore della Brianza, addirittura nel 1812, e oggi abbiamo 30 siti produttivi in Italia e ...
  • 1 marzo 2019

    Calabria ufficialmente indenne da MVS

    ASSICA: «Ottima notizia. Effetti positivi sul nostro export» La decisione era attesa e prevista dagli operatori del settore: il territorio italiano è indenne da Malattia Vescicolare del Suino (MVS). Nelle scorse ore è stata infatti diffusa la decisione presa dallo Standing Committee on Plants, Animals, Food and Feed (PAFF Committee), riunitosi a Bruxelles il 25 e 26 febbraio scorsi, che ha riconosciuto l’indennità della Regione Calabria - l’ultima Regione che ancora compariva nelle liste dei territori in cui l’MVS era presente - da Malattia vescicolare del suino (MVS), ...