Argomento: EXPORT

  • 9 Dicembre 2019

    L’Uva da Tavola di Mazzarrone IGP via aereo a Dubai in hotel di lusso e supermercati

    Dalla Sicilia alla penisola araba. L'uva da tavola IGP di Mazzarrone approda a Dubai, via aereo, come prodotto di alta fascia, freschissimo, direttamente dalla vigna al consumatore. Arabo in questo caso. È questo il frutto della missione commerciale portata a termine qualche settimana fa per affermare l'eccellenza dell'uva da tavola siciliana in un mercato internazionale molto esigente come quello degli Emirati Arabi Uniti. Un primo step che ha aperto le porte alla commercializzazione del prodotto appena raccolto verso un segmento di alta gamma come quello degli alberghi di lusso di Dubai e ...
  • 9 Dicembre 2019

    Dazi USA, per tutelare il vino UE da Bruxelles flessibilità sui limiti promozionali

    Bruxelles definisce una prima rete di protezione anti dazi per il vino europeo. E lo fa senza un budget aggiuntivo ma con una robusta iniezione di flessibilità nelle regole sulla promozione. Il vino europeo forte dei propri numeri di fatturato e di export vanta da anni un proprio specifico budge tdedicato alla promozione. Una dotazione che perl`intera Ue si aggira attorno ai 30o milioni l`anno con l'Italia a fare la parte del leone con un terzo del budget complessivo: circa 102 milioni (cofinanziamenti che finora potevano arrivare fino al 5o% dell`investimento complessivo). Gli altri due ...
  • 5 Dicembre 2019

    Italia-Cina, accordi al test del mercato

    Il ritmo di marcia delle riforme cinesi sul versante finanziario sta accelerando. Una sfida che l'Italia ha raccolto un anno fa quando, durante il G20, i ministri delle Finanze Liu Kun e Giovanni Tria hanno siglato l'MoU sul Financial Dialogue. Intesa rafforzata nel luglio scorso a Milano in occasione del primo Forum finanziario bilaterale che li ha rivisti attori di una piano di azione di lunga durata. Forte l'adesione di Cdp, che ha sviluppato un vero e proprio "pacchetto Cina" di natura strategica. I frutti di questo impegno non mancano, ultimo in ordine di tempo è stato l'ok alla Fund ...
  • 4 Dicembre 2019

    Luna di miele a rischio tra cibo italiano e mercato USA

    Con il 25% di dazi, le aziende stringono la cinghia, azzerano i margini e puntano a mantenere inalterate le quote di mercato. Con la minaccia di Trump, ieri, di innalzare al 100% i dazi su quegli stessi prodotti del Made in Italy agroalimentare - se l'Italia deciderà di approvare, con la Legge di bilancio in discussione anche la Digital tax (cioè il tentativo di far pagare ai colossi del web un po' più tasse in Italia) - rischia di far deragliare fuori mercato mezzo miliardo del nostro export food and beverage. Perchè se l'Ufficio commerciale della Casa Bianca - lo Ustr - ha proposto ...
  • 2 Dicembre 2019

    Classifica Brand Finance, nella top ten mondiale marchi agroalimentari tricolori indietro

    L'industria alimentare è la seconda manifattura del Paese, con 56 mila imprese, fatto per il 90% da Pmi e solo nel 2% dei casi da aziende oltre 250 dipendenti. La rivendicazione di Federalimentare di rappresentare una filiera vasta, da un diverso punto di osservazione rischia di trasformarsi in un ostacolo quando si devono portare i propri prodotti nel mondo. Filtrato alla lente del marketing, il teorema del "piccolo è bello" s'infrange sugli scogli del commercio globale. La classifica di Brand Finance dedicata a food e drink è chiara: l'Italia, culla della dieta mediterranea e del buon ...
  • 29 Novembre 2019

    De Castro: contro dazi USA piano promozione straordinario per agroalimentare

    "È più che mai urgente lanciare un vero e proprio piano di promozione straordinario per il nostro agroalimentare, con interventi nuovi, diretti anche alle catene distributive, per contrastare le nuove barriere tariffarie Usa, sulle nostre eccellenze alimentari". Lo ha proposto Paolo De Castro, coordinatore S&D alla commissione Agricoltura del Parlamento europeo, intervenendo alla sessione plenaria dell'Assemblea, che oggi ha approvato a larghissima maggioranza la 'Risoluzione sulle misure per affrontare l'impatto sull'agricoltura europea della sentenza Wto sulla controversia Airbus' di ...
  • 27 Novembre 2019

    La Piadina Romagnola IGP guarda al mercato tedesco

    Generazioni di tedeschi l'hanno conosciuta e assaporata frequentando nei decenni la Riviera romagnola da turisti. Portare la Piadina romagnola IGP sugli scaffali dei loro supermercati è dunque un business a cui il Consorzio guarda con molte attese, visto e considerato che sono 61 milioni i potenziali consumatori di Piadina romagnola IGP in Germania. Solo in Italia, e ci mancherebbe altro, ci sono più "mangiatori" di Piadina... Per questo da quest'anno il Consorzio sta investendo in maniera cospicua sulla promozione in quel paese. Eventi e fiere di settore, come la sei giorni di Anuga a ...
  • 26 Novembre 2019

    Il Pecorino Sardo DOP a New York: una denominazione in crescita su tutti i mercati

    Nel bel mezzo della Settimana della cucina italiana nel mondo (18 - 24 Novembre 2019) Mercoledì 20 Novembre 2019 a New York il Pecorino Sardo DOP insieme ad altri importanti formaggi italiani DOP è stato protagonista di un Evento promosso dall'Associazione I LOVE ITALIAN FOOD in collaborazione con l'AICNY - l'Associazione Italiana Cuochi di New York. Lanciato con l'hashtag #ISTANDWITHMADEINITALY, l'Evento ha voluto essere anche una risposta del Sistema Italia all' Italian Sounding e alla recente introduzione dei dazi da parte dell'amministrazione americana che ha penalizzato - tra gli ...
  • 25 Novembre 2019

    Prosciutto di San Daniele DOP e Prosciutto di Parma DOP: opportunità in Cina

    Le rivoluzioni cominciano « per strada e finiscono a tavola» - diceva Leo Longanesi -. Pechino invece vuole evitare che dal pranzo si vada direttamente in piazza, per colpa del maiale, visti gli attuali problemi a Hong Kong. Se cambiamento dev'essere, però, le imprese italiane possono approfittarne per guadagnare un posto sulla tavola dei cinesi. Sono 14 mesi che sulla scrivania di Xi Jinping si trova il dossier della febbre suina africana, un'epidemia che ha dimezzato la produzione nazionale, con punte dell' 80% nelle province dove si sono verificati i primi contagi, Liaoning e jilin. Una ...
  • 22 Novembre 2019

    Autunno da Globetrotter per il Prosecco DOP che gira il mondo

    Nel loro continuo solcare il mappamondo i Globetrotter del Prosecco DOP, dopo una intensa attività di masterclass tenute a Taiwan e rivolte ad operatori e wine lovers, sono approdati solo pochi giorni fa a Melbourne per partecipare, in qualità di sponsor principale, al Business Award Gala promosso dalla Camera di commercio italiana in Australia. Per la comunità di connazionali che vive nel Quinto Continente si tratta del più importante evento dell’anno e della migliore occasione per ripercorrere le tracce dei sapori della cucina italiana grazie a piatti ottenuti nel più ...
  • 20 Novembre 2019

    Prosecco: fascetta anti-frode nella festa del decennale DOC

    Sono dieci anni che il vino Prosecco DOP ha avuto il riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata, a tutela di un prodotto di straordinario successo per il Made in Italy: l'anniversario oggi è stato ricordato con l'emissione di un francobollo commemorativo valido per la posta ordinaria. La vignetta del francobollo, che ha avuto una tiratura di un milione di esemplari, raffigura delle vigne con le Alpi sullo sfondo, un tipico paesaggio che evoca le zone di produzione del Prosecco DOP in Friuli e in Veneto. "Attualmente il marchio Prosecco DOC - ricorda il presidente del consorzio ...
  • 19 Novembre 2019

    L’export frenato, potenziale per altri 45 miliardi

    Le eccellenze del made in Italy valgono 86 miliardi di euro di export nel mondo, rappresentano il 15,6 per cento delle esportazioni complessive dell'Italia e sono trasversali a tutti i principali comparti. È il "bello e ben fatto", che vede l'Italia al terzo posto nella classifica internazionale degli esportatori dei beni finali di consumo di fascia alta: si va dalle cosiddette tre F (food, fashion e furniture) a cosmetica, ceramica, nautica e motocicli. Tutti settori che sono stati tra i più dinamici nel recuperare e superare i livelli pre crisi del 2008. L'Italia, inoltre, è prima al ...
  • 18 Ottobre 2019

    Dazi, Grana Padano DOP: Governo non abbassi la guardia e difenda con le unghie il Made in Italy

    “Una giornata nera, un colpo al settore agroalimentare italiano di qualità e più specificatamente al sistema produttivo del Grana Padano DOP”. Così Stefano Berni, Direttore Generale del Consorzio Grana Padano, il prodotto Dop più consumato del mondo, con oltre 5 milioni di forme quest’anno, commenta l’entrata in vigore dei dazi americani. “Ci auguriamo che il nostro Governo, partendo dal premier Conte – aggiunge Berni – non abbassi la guardia, vigili sulla vicenda e attivi gli impegni promessi per fare in modo che il danno non diventi irreversibile. L’Italia e ...
  • 7 Ottobre 2019

    Giappone fra trend di mercato e opportunità EPA

    Margini di crescita nel primo mercato asiatico dell'export agroalimentare italiano Tendenza consumi e mercato Le abitudini alimentari dei giapponesi sono profondamente mutate dagli anni ’60 a oggi. Numerosi fattori hanno contribuito al cambiamento, ma i principali possono essere raggruppati nelle seguenti categorie: progresso tecnologico, mutamento della struttura sociale, progressiva terziarizzazione dell’economia, ingresso delle donne nel mondo del lavoro. Negli anni ’70 si assistette alla rivoluzione della ristorazione. In questo periodo si intensificò la concentrazione della ...
  • 1 Ottobre 2019

    Dazi, Grana Padano DOP scrive a ministri: danni per 270 milioni

    “Il sistema Grana Padano, in un anno, se venissero applicati i dazi annunciati dall’Organizzazione Mondiale del Commercio, subirebbe un danno quantificabile in circa 270 milioni di euro. Un vero e proprio macigno che metterebbe in ginocchio un intero comparto. Ci auguriamo che alle prese di posizione del presidente Conte, facciano seguito, anche grazie alla vostra attenzione, interventi concreti nelle sedi internazionali competenti”. Lo scrive in una lettera inviata ai ministri Teresa Bellanova (Politiche Agricole e Alimentari) e Stefano Patuanelli (Sviluppo economico) Stefano ...
  • 27 Settembre 2019

    Gorgonzola DOP, un mix vincente di antico e moderno

    Il presidente Invernizzi: “Oggi le sfide dell’agroalimentare si giocano con la qualità e la comunicazione” Il Consorzio per la tutela del formaggio Gorgonzola nasce nel 1970 a Novara con il preciso scopo di vigilare sulla produzione e sul commercio del Gorgonzola DOP e sull’utilizzo della sua denominazione al fine di tutelare produttori e consumatori. Il Consorzio dipende direttamente dal Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e turismo e raggruppa 39 soci che rappresentano il 100% della produzione globale. Promuove tutte le iniziative tese a salvaguardare la ...