Argomento: CONSORZI DI TUTELA

  • 24 Marzo 2020

    Prosciutto di Parma DOP, al lavoro per nuovi obiettivi

    Con il presidente del Consorzio di tutela del Prosciutto di Parma DOP, Vittorio Capanna, una chiacchierata a tutto tondo sul nuovo corso di uno dei marchi di punta dell’alimentare italiano. Presidente, il 2019 è stato un anno difficile per il comparto del Prosciutto di Parma. In questi mesi abbiamo lavorato alacremente per risolvere i problemi e oggi siamo convinti di essere sulla strada giusta grazie alle azioni messe in campo dal comparto. Il nostro piano di rinnovamento ha l’obiettivo di potenziare il sistema dei controlli e migliorare l’identità e la qualità del Prosciutto ...
  • 23 Marzo 2020

    Cinta Senese DOP, l’europa autorizza il nuovo disciplinare della denominazione

    Un altro importante riconoscimento è giunto per la Cinta Senese DOP. Il via libera da parte della Commissione Europea a una modifica al disciplinare della Dop, di cui questa razza si fregia fin dal 2012, consente infatti di estendere tale denominazione dalla sola carne, come era previsto fino ad oggi, a tutte le porzioni commestibili della carcassa dell'animale. Quindi il vantaggio principale è che ora anche il lardo, cioè la parte di grasso del suino, rientra nella Dop. Una modifica decisamente migliorativa rendendo economicamente ancora più vantaggioso allevare Cinta Senese vista la ...
  • 23 Marzo 2020

    Asparago Bianco di Cimadolmo IGP, boom di mercato

    «Il mercato ci chiede di raddoppiare l'estensione della zona IGP ». Non ha dubbi Flavio Peterle, presidente del Consorzio di tutela dell'Asparago Bianco di Cimadolmo IGP. A fronte deicento quintali di prodotto arrivati nei ristoranti e nei mercati con il bollino IGP (indicazione geografica protetta) e dei 200 quintali venduti senza il bollino per qualche difetto che fauscire il prodotto dal disciplinare, l'Asparago Bianco di Cimadolmo IGP avrebbe bisogno del doppio dello spazio coltivabile per soddisfare tutte le richieste di un mercato che apprezza sempre più la gemma del Piave:«Quest'...
  • 23 Marzo 2020

    Novità e storia. Asti DOP Spumante versione Brut

    «Quando Carlo Gancia fece ilprimo spumante italiano, utilizzando uve Moscato, siamo certiche non era dolce». Cita le origini del metodo classico, il vice-presidente Stefano Ricagno , per 'giustificare' la nuova svolta intrapresa dal Consorzio di tutela, ora pronto a spumantizzare l'Asti DOCG Brut ed ExtraBrut. Una radicalizzazione totale, dopo la recente esperienza dell'Asti DOP Secco, per un vitigno comunemente e globalmente associato al vino dolce. Ricagno, perché questa scelta controcorrente? «Vogliamo che la denominazione dell'Asti Spumante sia più versatile, per venire ...
  • 23 Marzo 2020

    Coronavirus, Piemonte: il Consorzio dona 300 Robiole di Roccaverano DOP

    Poche parole, tanta speranza, è questo fondamentalmente il concetto che accompagna la decisione del Consorzio di Tutela della Robiola di Roccaverano DOP di donare 300 Robiole all’Ospedale “Mons. Galliano” di Acqui Terme e alle case di riposo del territorio. L’unità ospedaliera con il suo personale è in prima linea per contrastare l’avanzata del Coronavirus/Covid-19. In questo frangente storico che ci ha assaliti senza avvisare, che ci ha avvolto in timori che non conoscevamo, che ha stravolto le nostre abitudini, anche un piccolo gesto ha la sua valenza. Le Robiole di Roccav...
  • 22 Marzo 2020

    Garantita la piena operatività per Consorzi di Tutela ed Enti di Certificazione

    La filiera agroalimentare DOP IGP continuerà a garantire prodotti di qualità a tutti i consumatori italiani in quanto, come stabilito dalla bozza dell DPCM 22/03/2020, tutte le attività connesse alla produzione agricola, quindi anche quelle dei Consorzi di tutela e degli organismi di certificazione, sono autorizzate. Gli Enti di certificazione ed i Consorzi di tutela svolgono un ruolo essenziale per il settore agroalimentare garantendo il pieno rispetto delle regole di produzione,  vigilando contro eventuali irregolarità e coordinando migliaia di imprese in un momento di difficoltà...
  • 20 Marzo 2020

    Consorzio Tutela del Gavi: pronti con un inedito progetto per promuovere la DOP post emergenza

    L’attuale emergenza sanitaria sta colpendo la filiera agroalimentare e turistica del Gavi, come già era accaduto con l’alluvione di ottobre che ha interessato diversi produttori della denominazione. La risposta del Consorzio Tutela del Gavi si chiama ‘Valore Gavi’, un progetto di promozione del brand Gavi e del territorio avviato nei mesi scorsi per creare valore economico e sociale per i produttori e la comunità degli 11 comuni della Denominazione, progetto oggi ancor più rilevante alla luce del momento critico da ‘effetto coronavirus’. “Stiamo constatando come l’alla...
  • 20 Marzo 2020

    Consorzio Tutela Vini Montefalco, via al flash mob virtuale

    Un grande brindisi virtuale per vivere un momento di condivisione e socialità in questa difficile fase mondiale. È l’iniziativa del Consorzio Tutela Vini Montefalco, che vedrà i produttori dell’area e i rappresentanti istituzionali – già confermata l’adesione del sindaco di Montefalco Luigi Titta e della presidente della Regione Umbria Donatella Tesei - sintonizzati on line domenica 22 marzo alle ore 19.30, rigorosamente insieme a una bottiglia di Montefalco Sagrantino DOP, da stappare insieme per un grande flash mob virtuale. Il flash mob sarà trasmesso sulla pagina Facebook ...
  • 19 Marzo 2020

    Contas, filiera dell’Agnello di Sardegna IGP a rischio: a Pasqua sosteniamo i pastori

    Mangia locale non è solo uno slogan ma un appello accorato per attenuare le grosse perdite al quale sta andando incontro la filiera dell’agnello sardo. L’emergenza sanitaria del Coronavirus rischia di trascinare nel baratro le principali filiere della nostra economia agricola. Fra queste sicuramente quella dell’agnello che in vista della Pasqua rischia una ennesima perdita stimata dal Consorzio dell’agnello di Sardegna Igp oltre 7 milioni di euro a livello regionale e 20milioni di euro a livello nazionale. Nonostante l’emergenza sanitaria proseguono normalmente le attività ...
  • 19 Marzo 2020

    Le denominazioni del vino italiano guardano, con preoccupazione, al lockdown USA

    Dall’Europa agli Stati Uniti, l’emergenza Coronavirus è diventata globale, ed anche chi all’inizio l’aveva presa sottogamba, trattandola alla stregua di una banale influenza, adesso è costretto a misure draconiane, seguendo proprio l’esempio dell’Italia. A cominciare da Donald Trump: il presidente Usa, infatti, ha dichiarato lo stato d’emergenza in tutto il Paese, ed i Governatori non hanno potuto fare altro che procedere alla chiusura di scuole, università, in molti casi musei e, soprattutto, attività di ristorazione. Ossia il canale principale per il vino italiano, specie ...
  • 18 Marzo 2020

    Coronavirus: Consorzio Grana Padano dona 1 milione di euro alla sanità italiana

    Il Consiglio di Amministrazione del Consorzio Tutela Grana Padano ha deliberato di devolvere 1.000.000 di euro per contribuire a contrastare l’emergenza coronavirus. Doneremo 500.000 euro alla Lombardia, 250.000 al Veneto, 150.000 a Piacenza, 50.000 al Trentino e 50.000 al Piemonte, toccando così tutte le aree della zona di produzione della nostra DOP, per l’acquisto di strumentazione sanitaria quale respiratori, tamponi, mascherine”. Con queste parole il Presidente del Consorzio Tutela Grana Padano, Nicola Cesare Baldrighi comunica la decisione del Consiglio di destinare 1 milione ...
  • 16 Marzo 2020

    Mortadella Bologna IGP: export in crescita

    La Mortadella Bologna IGP, rinomata per il suo profumo inconfondibile, intenso e leggermente speziato, continua a crescere, soprattutto all’estero. Nel 2019 la quota export è passata infatti dal 16% al 18% del totale venduto (32 milioni di kg.). E l’incremento delle vendite all’estero è stato del 20% confermando la UE come il principale mercato di riferimento con una quota pari al 94% del totale esportazioni. In particolare, ai primi due posti si confermano Francia e Germania, con un aumento dei consumi per quest’ultima del 24%, seguiti da Spagna con un aumento delle vendite del 16% ...
  • 16 Marzo 2020

    Dai Consorzi del vino del Piemonte, trentamila euro per gli ospedali regionali

    Il Consorzio di tutela del Brachetto d'Acqui DOCG, il Consorzio di tutela dell'Asti DOCG e il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato si uniscono nella raccolta di fondi da devolvere alla Regione Piemonte per la lotta all'epidemia da Covid-19 e stanziano 10.000 euro ognuno, 30.000 euro in totale, per l’acquisto di tre respiratori indispensabili all'assistenza dei malati più gravi. Paolo Ricagno, presidente del Consorzio del Brachetto d’Acqui, Romano Dogliotti, a capo del Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti e Filippo Mobrici, presidente del Consorzio Barbera d’Asti ...
  • 16 Marzo 2020

    Barbera d’Asti DOP e Nizza DOP, la crescita e il rilancio di un territorio

    Per il vino Barbera d'Asti DOP si parla di una sorta di rivoluzione, che da "fratello minore" dei grandi rossi piemontesi lo ha resto un prodotto rispettabile e rispettato, capace di imporsi all'estero (50% del venduto) e di conquistare le carte dei ristoranti più prestigiosi. "Siamo passati da vino popolare, o popolano, a vino pop: stessa identità ma con un'immagine più moderna", afferma Filippo Mobrici, presidente del Consorzio di Tutela. "Il punto di svolta è stato nel 2008 con la DOCG del Barbera d'Asti. Da lì una serie di barberisti convinti ha dato un forte impulso al suo sviluppo ...
  • 13 Marzo 2020

    Pane di Altamura DOP: 2019 da record

    Lo scorso 27 febbraio l’Assemblea dei soci del Consorzio per la Valorizzazione e la Tutela del Pane di Altamura DOP ha approvato il Rendiconto relativo all’esercizio 2019. Il direttore generale del Consorzio, dott. Nicola Lorè, ha illustrato compiutamente tutta l’attività di informazione, di promozione e di tutela svolta nell’anno 2019 che ha segnato alcuni record sia in termini di incremento delle quantità prodotte e sia in termini di numero di soci. Nel 2019 la produzione del pane di Altamura DOP ha superato le 601 tonnellate, con un aumento del 18% rispetto al 2018. Trattasi di ...
  • 12 Marzo 2020

    La rete dei Consorzi di Tutela DOP e IGP a presidio della qualità italiana

    "Noi ci siamo" afferma il Presidente di Origin Italia Cesare Baldrighi e ribadisce alla Ministra On. Teresa Bellanova l’impegno del sistema agroalimentare a tutela dei consumatori in un momento di grande incertezza    La rete dei Consorzi delle Indicazioni Geografiche italiane non si ferma: continua a lavorare anzi, in maniera ancora più attenta e capillare, per garantire la sicurezza dei prodotti agroalimentari Made in Italy e la salute dei consumatori. Questo il messaggio che il Presidente di OriGIn Italia Cesare Baldrighi lancia ai produttori ed ai consumatori dopo la ...