Argomento: AGROALIMENTARE

  • 13 Maggio 2020

    RAC, Operazione “Tuorlo 2”: controlli e sequestri in tutta Italia

    Nell’ultima settimana, i Carabinieri dei Reparti Tutela Agroalimentare (R.A.C.), nell’ambito di controlli finalizzati alla sicurezza del comparto agroalimentare, hanno ispezionato numerose aziende sul territorio nazionale, con particolare attenzione ai prodotti avicoli. Dalle verifiche effettuate sono emerse violazioni in materia di tracciabilità ed etichettatura, che hanno condotto al sequestro di circa 94.000 uova. Contestate sanzioni per 8.000 euro. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria il Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare ha pianificato controlli mirati volti ...
  • 13 Maggio 2020

    L’export digitale del Food italiano da 1,3 miliardi e la sfida Covid-19

    Nel 2019 si è affermato per un valore di 1,3 miliardi di euro (il 3% dell’export del comparto) l’export digitale del settore agroalimentare, secondo l’Osservatorio export digitale del Politecnico di Milano. Il Food rappresenta il secondo settore per incidenza dopo la moda, e pesa per l'11% delle esportazioni digitali complessive che valgono 11,8 miliardi di euro, in aumento del +15% rispetto all'anno precedente (anche se l'incidenza sul totale delle esportazioni di prodotti di consumo è ancora limitata, pari a solo il 7% e quella sull'export complessivo pari al 2,5%). La chiusura ...
  • 13 Maggio 2020

    Decreto Rilancio e Agricoltura: corsia veloce per l’anticipo PAC

    Corsia veloce per l`incasso anticipato del 70% dei titoli Pac; 450 mln di euro per aiuti diretti alle aziende agricole; 100 mln a sostegno del comparto vino. La bozza di decreto legge per il rilancio del Paese, allo studio dell`esecutivo, interviene su più fronti. Anche correggendo il tiro rispetto a quanto deciso finora sugli anticipi Pac. Andiamo con ordine, partendo proprio da quest`ultimo capitolo. L'anticipo Pac per il 2020 potrà essere erogato in via semplificata e nella misura del 70% del dovuto. Lo schema di decreto Rilancio mette in campo due binari differenti di erogazione: - ...
  • 11 Maggio 2020

    Covid-19, ecco come ne usciremo: gli spunti di 150 esperti per il mondo agroalimentare post-emergenza

    A breve la vita comincerà pian pianino a uscire dall`isolamento dell'emergenza Covid-19. Ristorazione, Horeca, prodotti agroalimentari (vino e olio in primis) hanno sofferto molto. Ma dall`emergenza si deve uscire. Parlano 150 protagonisti del mondo agroalimentare italiano (esperti, amministratori, dirigenti, operatori, chef, produttori, sindacalisti...) per capire come sarà il dopo, per imprese e consumatori. Tra questi spunti, la riflessione di Mauro Rosati, Direttore Generale di Fondazione Qualivita: "Come la guerra, il Covid-19 è un evento che vivrà nella mente delle persone per ...
  • 6 Maggio 2020

    Ismea, per gli agriturismi 1 miliardo di perdite nel 2020

    Nel 2020 il comparto agrituristico italiano si stima una perdita di 970 mln di euro, pari al 65% del fatturato. La stima, calcolata da Ismea, è frutto del tracollo della domanda internazionale, prima voce di fatturato per gli agriturismi con un 59% dei pernottamenti complessivi, che si traduce in mancati incassi stimabili in circa 700 mln di euro. Il settore nel 2018 aveva raggiunto la cifra record di 13,4 milioni di pernottamenti. Al crollo degli arrivi esteri si aggiunge la caduta della domanda interna a seguito del lockdown, per il quale sono saltati sia il periodo pasquale sia i ponti ...
  • 5 Maggio 2020

    Proposta UE: fondi sviluppo rurale per aiuti diretti a piccole imprese fino a 50mila euro

    Usare i fondi destinati allo sviluppo rurale per erogare compensazioni fino a 5.000 euro direttamente nelle tasche degli agricoltori e fino a 50mila euro nelle casse delle piccole imprese agroalimentari. Questa la proposta avanzata dalla commissione europea agli stati membri, per far fronte alla crisi economica e di liquidità, innescata dall`emergenza da Covid-19. Dopo l`annuncio fatto il 22 aprile scorso, l`esecutivo europeo ieri ha dato seguito ai propositi, varando l`ultimo pacchetto di misure eccezionali per sostenere i settori agricolo e alimentare. E lo ha fatto sbloccando aiuti ...
  • 4 Maggio 2020

    ISMEA – Covid-19: analisi domanda e offerta alimentare nel secondo mese di emergenza

    Come già fatto per la prima fase dell'emergenza provocata dall'epidemia di Covid-19 (vedi articolo), anche nel secondo mese l'Ismea ha monitorato la filiera agroalimentare, dalla fase di produzione iniziale sino a quella delle vendite al dettaglio, misurando gli effetti imposti dal blocco totale del canale Horeca e dall'azzeramento dei flussi turistici sul mercato interno, sino alla contrazione dell'export. Nella parte produttiva della filiera, pure nella necessità di affrontare numerose criticità, il settore appare al momento ancora una buona capacità di tenuta e in grado di garantire ...
  • 27 Aprile 2020

    Chiusi i ristoranti, fermo l’export il cibo si reinvesta al supermercato

    I boom delle vendite dei supermercati è stato una sorta di paracadute per molte filiere dell'agroalimentare italiano, ma da solo non basta a sostenere un comparto che vale ben 140 miliardi di euro, di cui 56 miliardi di export. Proprio il crollo dell'export e la chiusura del settore Horeca, ovvero tutta la ristorazione fuori casa che è stato di fatto azzerata dai decreti ministeriali, sono i due fattori che mettono a rischio la tenuta di molte imprese tricolori, nonostante i consumi casalinghi siano in decisa crescita. Quello della farina è probabilmente il miglior esempio di quanto sta ...
  • 24 Aprile 2020

    Ismea, credito immediato per le imprese agricole colpite dall’emergenza

    L`Ismea mette 3o milioni di euro del suo patrimonio a disposizione delle imprese agricole che per colpa dell`emergenza sanitaria sono andate in crisi di liquidità. I fondi serviranno a finanziare mutui quinquennali a tasso zero, fino a 3omila euro, che si cominciano a restituire solo dal terzo anno in poi. Ma soprattutto, si tratta di soldi «che arriveranno nelle tasche degli imprenditori entro una settimana al massimo». Una promessa su cui ci mette la faccia Raffaele Borriello, direttore generale dell`Ismea. Perché è proprio sulla tempistica che questi prestiti si vogliono distingu...
  • 23 Aprile 2020

    Le guerre del cibo ai tempi del Coronavirus

    di Maurizio Martina     Caro direttore, si stima che tre miliardi di persone nel mondo saranno a maggior rischio povertà dopo la pandemia. Sono numeri che rendono l`idea di come il diritto al cibo e alla sicurezza alimentare siano un`emergenza nell`emergenza. Viviamo anche in Italia una situazione delicata: il blocco delle attività ha aumentato la spesa per il cibo a casa delle famiglie, ma al tempo stesso troppe persone sono entrate in difficoltà e devono essere sostenute per sfamarsi. Il virus ha messo in crisi filiere come il settore ittico, parte di quello lattier...
  • 22 Aprile 2020

    Confagricoltura: nel 2020 l’export agroalimentare made in Italy perderà 4 miliardi

    È come se tutto insieme venisse meno un mercato grande come gli Stati Uniti. Nel 2020 l'export di made in Italy agroalimentare potrebbe perdere 4 miliardi di euro, un colpo pesantissimo. A lanciare l'allarme è il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, che ha fatto i conti sulla base delle previsioni della WTO sull'andamento del commercio estero mondiale: a causa della pandemia, fanno sapere dall'organizzazione, gli scambi internazionali subiranno quest'anno un taglio compreso tra il 13 e il 32% rispetto al 2019. Anche le stime della Commissione UE sono preoccupanti: le ...
  • 21 Aprile 2020

    Consorzio: dalla Regione Pecorino Sardo DOP fresco per famiglie indigenti

    “Mettiamoci subito al lavoro per destinare Pecorino Sardo DOP a breve stagionatura alle 120mila famiglie sarde indigenti, avviando un confronto immediato fra Regione, Organizzazioni agricole e rappresentanti della cooperative e dell’industria casearia. In questo “tavolo virtuale” si potranno mettere a punto e programmare gli interventi necessari a realizzare questa misura, che da un lato aiuta cittadini in grave difficoltà e dall’altra alleggerisce l’offerta del latte destinato al Pecorino Romano DOP, a vantaggio di tutta la filiera”. Il presidente del Consorzio di tutela del ...
  • 20 Aprile 2020

    IG europee un patrimonio da 75 miliardi, Italia con 15,8 miliardi pesa il 21%

    Le vendite di prodotti agroalimentari e di bevande tutelati come Indicazione Geografica rappresentano un valore di 74,76 miliardi €, oltre un quinto di tale importo deriva dalle esportazioni al di fuori dell'Unione europea. È quanto emerge da uno studio pubblicato oggi dalla Commissione europea, che evidenzia anche come il valore delle vendite dei prodotti con nome tutelato è in media doppio rispetto a quello di prodotti simili senza certificazione. L'Italia è il secondo Paese per valore economico (dopo la Francia), con 15,8 miliardi € contribuisce per il 21% del valore complessivo. ...
  • 17 Aprile 2020

    SOS della Robiola di Roccaverano DOP: in poche ore 1500 prenotazioni

    Il Covid-19 ne ha ridotto levendite; sul web è partitala gara di solidarietà: "Occorre una strategia per tutelare i produttori". Salvate la Robiola di Roccaverano DOP. In piena emergenza coronavirus le vendite delle pregiatissime «formaggette» orgoglio e bandiera di una produzione di nicchia della Langa astigiana, hanno subito un autentico tracollo. «Il nostro è un prodotto gourmet destinato per una buona fetta a ristoranti, agriturismi, osterie, negozi specializzati: tutte attività che adesso sono forzatamente chiuse. E l'accesso alla filiera della grande distribuzione non è sempli...
  • 17 Aprile 2020

    Speck Alto Adige IGP: la qualità certificata dell’Alto Adige

    È la punta di diamante culinaria della regione ed è profondamente radicato nella tradizione altoatesina. La carne dello Speck Alto Adige IGP proviene dalla coscia magra del maiale. Combina il lungo processo di stagionatura, uguale a quello del prosciutto crudo nell'area del Mediterraneo, con il processo di affumicatura tipico del nord Europa, dando vita a un prodotto che viene prodotto secondo la regola tradizionale: "poco sale, poco fumo e molta aria". Nel prodotto finale può essere contenuto al massimo il cinque per cento di sale. Il particolarissimo aroma è dato dall'aria fresca della ...
  • 14 Aprile 2020

    Coronavirus, Consorzio Pomodoro di Pachino IGP: no ai rincari sui trasporti

    L'emergenza Coronavirus si abbatte anche sul Pomodoro Pachino IGP, attraverso un effetto domino cominciato con il decreto governativo dello scorso 25 marzo: si spegne il motore delle imprese che producono beni non essenziali, cala il quantitativo di merci in circolazione, crolla il fatturato della logistica - in media del 60 per cento secondo le ultime stime di Conftrasporto - e aumentano le tariffe per il viaggio. Di quanto? Per il Pachino si tratta del 20 per cento in più. Questa, almeno, sarebbe «la richiesta avanzata nei giorni scorsi dalle principali aziende di logistica della ...