Notizie

  • 3 agosto 2017

    Fondazione Qualivita cambia sede

    La Fondazione Qualivita ha trasferito i propri uffici dal primo agosto 2017. La nuova sede si trova in Via Fontebranda 69, 53100 Siena. Restano invariati i contatti telefonici e gli indirizzi mail, riportati nella pagina dei contatti. Gli uffici della Fondazione sono già operativi e le attività riprenderanno dopo la pausa estiva, a partire da lunedì 21 agosto 2017. Fonte: Fondazione Qualivita
  • 28 luglio 2017

    Grana Padano DOP in dono a Theresa May come “ambasciatore” del made in Italy di qualità

    “Un piccolo segno di benvenuto per un’importante e gradita ospite che ha scelto il territorio in cui ha sede il Consorzio Grana Padano per trascorrere qualche giorno in serenità. Un dono semplice mirato a far apprezzare l’unicità e l’eccellenza del nostro prodotto”. Così Stefano Berni, direttore generale del Consorzio Grana Padano, sintetizza il significato del simbolico omaggio avvenuto oggi pomeriggio a Sirmione consegnando al premier britannico una mezza forma di Grana Padano Riserva. “Ci è sembrato doveroso – aggiunge Stefano Berni – compiere questo gesto innanzitutto per un motivo geografico, visto che proprio al confine con Sirmione si trova il ‘quartiere generale’ dei nostri produttori. Poi, abbiamo voluto ricordare alla signora May quanto importante sia il primato del ‘made in Italy’ nel settore dell’agroalimentare e come proprio il Grana Padano, prodotto Dop più consumato nel mondo con oltre 4 milione e 800 mila forme all’anno, sia ...
  • 27 luglio 2017

    Al via piano Franciacorta, obiettivo la sostenibilità

    L'approvazione del piano territoriale regionale d'area (Ptra) della Franciacorta, votato all'unanimità la scorsa settimana dal Consiglio regionale, è stato 'festeggiato' a Palazzo Lombardia, alla presenza del governatore Roberto Maroni. Si tratta dello strumento con cui gli enti locali della zona della provincia di Brescia che dà il nome al famoso vino intendono coordinare le loro politiche. "E' un'iniziativa che parte da lontano, dal dicembre 2013 - ha sottolineato Maroni -. Il piano ha quattro obiettivi strategici, che sono la sintesi dell'azione della Regione Lombardia per la valorizzazione del territorio: evitare il consumo di suolo, aumentare l'attrattività turistica, perseguire una mobilità sostenibile e l'efficienza energetica". L'assessore al Territorio, Viviana Beccalossi, ha tenuto a evidenziare la condivisione a più livelli di una "programmazione amministrativa che duri nel tempo, un progetto a lunga scadenza per tutelare un patrimonio meraviglioso". "E' la prima ...
  • 26 luglio 2017

    Chianti DOP: “The Proud Winegrowers” all’aeroporto di Monaco

    Mostra fotografica realizzata insieme al Consorzio Vino Chianti DOP, da Air Dolomiti e Cortona On The Move.  A partire dal 3 di agosto e per tutto il mese sarà allestita presso l' International Airport di Monaco di Baviera la mostra fotografica The Proud Winegrowers di Edoardo Delille. La mostra, gratuita per gli utenti dell’aeroporto, si inserisce nell’ambito del progetto Behind the excellence realizzato da Air Dolomiti e dal festival internazionale di fotografia Cortona On The Move con la partnership di The Trip Agency.  La mostra vuole valorizzare il territorio toscano attraverso una serie di ritratti di donne e uomini che lavorano nel mondo del vino: la passione, l’esperienza e la fatica che sta dietro una grande eccellenza toscana.The Proud Winegrowers è realizzata in collaborazione con il Consorzio Vino Chianti e si compone di 25 ritratti (150x100cm) di vignaioli, proprietari e lavoratori delle aziende del Consorzio. Gli scatti sono di Edoardo Delille, ...
  • 24 luglio 2017

    AICIG: proseguono gli incontri formativi sulla promozione di DOP e IGP

    L’importanza del Marketing aziendale ma anche del Marketing territoriale per promuovere e valorizzare le IG agroalimentari: questo in sostanza il core topic dell’incontro formativo di AICIG che si è tenuto ieri a Desenzano del Garda presso la sede del Consorzio Grana Padano per fare il punto con alcune realtà consortili – sei per l’esattezza, che in ordine rigorosamente alfabetico sono Gorgonzola DOP, lo stesso Grana Padano DOP, Mela dell’Alto Adige IGP, Olio Garda DOP, Parmigiano Reggiano DOP, Prosciutto di Parma DOP - sulle attività di promozione e valorizzazione dei prodotti DOP e IGP. Non è il primo e non sarà l’ultimo appuntamento dedicato alla formazione rivolto ai Consorzi e ai loro associati – il prossimo è già stato calendarizzato a settembre a Caserta presso la sede del Consorzio Mozzarella di Bufala – che in siffatti incontri potranno acquisire strumenti idonei a determinare e mettere in atto le migliori politiche di promozione e  valorizzaz...
  • 20 luglio 2017

    Finocchiona IGP è boom di consumi: in un anno aumenti del 40 per cento

    La Finocchiona IGP continua a conquistare sempre più palati sul mercato italiano e consolida la sua presenza all’estero. A dirlo sono i dati riferiti alla produzione nel primo semestre del 2017, che confermano un trend molto positivo già emerso tirando le somme del 2016. Nel primo semestre del 2017, i chilogrammi di prodotto insaccato sono stati oltre 870 mila, con un aumento di circa il 38 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, mentre la quantità di Finocchiona IGP certificata ed immessa sul mercato per il consumo è cresciuta del 40,3 per cento trovando una spinta dovuta anche alla produzione degli ultimi mesi del 2016. Segno più anche per il prodotto porzionato e confezionato sottovuoto, con un incremento del 53,1 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, mentre la performance più rilevante è registrata dalla Finocchiona IGP affettata e confezionata in vaschetta, più che raddoppiata rispetto ai primi sei mesi del 2016. Già oltre 1 ...
  • 19 luglio 2017

    I nuovi valori nutrizionali del Salame di Varzi DOP

    Grande entusiasmo tra i produttori del Salame di Varzi DOP per i risultati delle ultime analisi nutrizionali, promosse da ISIT (Istituto Salumi Italiani Tutelati) ed eseguite da CREA – NUT, Centro di ricerca per gli alimenti e la nutrizione, con il contributo del MIPAAF, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. I risultati sono stati davvero sorprendenti, premiando il gruppo di produttori, Soci del Consorzio del Varzi, che in questi ultimi dieci anni si sono impegnati intensamente a raggiungere una produzione di elevatissima qualità: dalla scelta della materia prima all' esecuzione scrupolosa del disciplinare di produzione. Il Salame di Varzi DOP , grazie al contenuto di proteine, ferro, calcio e vitamine del gruppo B ed E costituisce un alimento molto importante per il suo apporto di elementi nutritivi e il suo alto valore biologico. Gli elementi costituenti per 100 grammi di Salame di Varzi DOP sono: Acqua g. 34,2 - Proteine g 31,0 - Lipidi g31,0 – ...
  • 18 luglio 2017

    Pecorino Toscano DOP fra i 10 formaggi tutelati in Giappone

    Il Pecorino Toscano DOP consolida la sua presenza in Giappone. L’eccellenza casearia della Toscana, infatti, è nella lista dei dieci formaggi DOP italiani tutelati dall’accordo di libero scambio fra Unione europea e Giappone siglato nei giorni scorsi dopo contatti avviati dal 2013. Il trattato prevede l’abbattimento immediato dei dazi doganali per i formaggi duri e graduale per gli altri e aumenta le quantità esportabili sul mercato giapponese di formaggi, oltre a riconoscere la tutela della denominazione d’origine come ulteriore garanzia verso i consumatori. A rappresentare il Made In Italy agroalimentare in Giappone saranno, complessivamente, diciotto DOP inserite fra le 71 Indicazioni Geografiche europee riconosciute dall’accordo internazionale. “Per il Pecorino Toscano DOP - afferma Andrea Righini, direttore del Consorzio  - essere uno dei dieci formaggi DOP italiani inseriti nella prima lista riconosciuta dal Ministero dell'Agricoltura giapponese delle 71 ...
  • 14 luglio 2017

    Salumi Piacentini DOP : “Assaporando s’impara”

    Seconda serata alla Pescarola per parlare di Salumi Piacentini DOP. Dopo i saluti introduttivi di Rita Tagani Presidente dell’Associazione “Le nostre Radici” le tante persone presenti hanno potuto ascoltare Roberto Belli che ha fatto un excursus storico sul radicamento dei salumi per il  territorio piacentino raccontando come  già nell’anno 1.000 a.c. la carne di maiale ricoprisse un ruolo importante per le popolazioni che abitavano il nostro territorio. Etruschi e Romani,  a loro volta,  utilizzarono per la loro alimentazione  carne di maiale in abbondanza; pare che lo stesso Annibale,  dopo la battaglia della Trebbia,  volle banchettare con le carni salate di maiale che si producevano in loco. Le testimonianze dell’età medioevale,  tra queste in particolare i pregevoli mosaici presenti nella chiesa di S. Savino a Piacenza e nella chiesa di S. Colombano a Bobbio,  documentano la produzione dei salumi nel piacentino. Per arrivare al Cardinale Giulio Alberini che ...
  • 13 luglio 2017

    Pecorino Toscano DOP e Finocchiona IGP protagonisti a Roma per la Festa nazionale francese

    Una giornata di festa per celebrare la presa della Bastiglia con le eccellenze enogastronomiche della Francia e del migliore Made in Italy, a partire da quelle toscane. È l’evento che si terrà presso l’Ambasciata di Francia a Roma venerdì 14 luglio, in occasione della Festa nazionale francese e che vedrà protagonisti, tra gli altri, il Pecorino Toscano DOP e la Finocchiona IGP. Il Consorzio di tutela della Finocchiona IGP e il Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP prenderanno parte, per il secondo anno consecutivo, alle celebrazioni organizzate a Palazzo Farnese insieme ai Consorzi Chianti Classico, Prosciutto Toscano DOP e Olio Chianti Classico DOP. All’evento sono attesi, fra gli altri, esponenti del mondo politico e istituzionale nazionale e internazionale, ambasciatori di altri Paesi, cittadini francesi residenti in Italia e molte aziende transalpine che operano sul territorio nazionale. “Si tratta di un appuntamento a cui partecipiamo sempre con piacere - afferm...
  • 10 luglio 2017

    Accordo Ceta, soddisfazione di ISIT per la protezione dei salumi DOP IGP

    ISIT - Istituto Salumi Italiani Tutelati- associazione di riferimento dei Consorzi di Tutela dei salumi DOP e IGP che associa, ad oggi, 16 Consorzi e vanta una grande rappresentatività nel comparto delle produzioni tutelate, esprime una valutazione positiva dell’accordo, che consentirà una tutela dei propri prodotti e una loro maggiore riconoscibilità in difesa del consumatore finale. Questo in particolare, per quei prodotti - come il Prosciutto di San Daniele e il Prosciutto Toscano - che potranno finalmente utilizzare la propria denominazione (preclusa fino ad oggi), anche se continueranno ad essere presenti sul mercato e coesistere i marchi canadesi registrati precedentemente. Il Canada rientra infatti tra quei Paesi – come gli USA – regolati dal diritto anglosassone e che pertanto, basandosi sul sistema del marchio di impresa, si sono sempre opposti ad un riconoscimento del sistema EU di qualità dei prodotti DOP e IGP,  ma con l’approvazione, nel febbraio scorso, ...
  • 10 luglio 2017

    CETA, AICIG E Federdoc confermano l’appoggio all’accordo con il Canada

    AICIG conferma il proprio appoggio all’accordo commerciale ed economico globale CETA, fermo restando tuttavia che esso non debba in alcun modo rappresentare un punto di riferimento per gli accordi di libero scambio tra l’UE ed i Paesi Terzi. A farsi portavoce di siffatto messaggio è il Presidente di AICIG Cesare Baldrighi, il quale ci tiene a precisare che “l’Associazione rappresentativa di oltre il 90% delle produzioni italiane tutelate, esprime una valutazione tutto sommato positiva sull'accordo CETA raggiunto con il Canada che, essendo un paese di diritto anglosassone basato quindi sul sistema del marchio d’impresa, non riconosceva in precedenza nessuna tutela ai prodotti a denominazioni di origine. Il fatto che un paese nord americano riconosca il principio delle Indicazioni Geografiche e del loro valore pubblico, apre un varco al duro fronte USA che si oppone a tale principio e che é organizzato attraverso il Consortium For Common Food Names. espressione dell'US ...
  • 7 luglio 2017

    Consorzio Salumi DOP Piacentini: serie di eventi per raccontare il valore delle DOP e IGP

    L’Italia è il paese, all’interno della Comunità Europea, con il maggior numero di prodotti tutelati (DOP e IGP), l’Emilia Romagna è la regione che ne ha il maggior numero, ben 44, nonostante ciò ancora pochi conoscono il valore e cosa significano i loghi DOP e IGP e che differenza sostanziale esiste tra le due categorie di prodotti tutelati. Per questo il Consorzio di tutela Salumi DOP Piacentini, invitato dall'Associazione “Le Nostre Radici” con sede presso la località Pescarola – Quarto (PC), ha organizzato una serie di incontri per arricchire le conoscenze sui nostri salumi DOP. Roberto Belli, direttore della struttura consortile, ha spiegato quali sono i compiti istituzionali che è tenuto a svolgere, su incarico del Ministero delle Politiche Agricole, un Consorzio di tutela e cosa sta alle spalle di un prodotto tutelato in termini di controlli aggiuntivi a cui si devono attenere i produttori e quali maggiori garanzie sono offerte ai consumatori. Alessandra ...
  • 7 luglio 2017

    AICIG, Baldrighi: “Il CETA aumenterà le esportazioni in Canada dei nostri prodotti DOP e IGP”

    CETA: nota di risposta di Nicola Cesare Baldrighi Presidente di AICIG al Vicepresidente Nazionale di Coldiretti Ettore Prandini: “Rispetto il parere di tutti e non giudico squallidi quelli non in linea con il mio. Li giudico diversi, solo diversi. Perciò rispetto anche il parere del Vicepresidente Coldiretti Prandini, diverso dal mio sugli effetti del CETA relativamente ai prodotti DOP e IGP. Non è mio compito esprimere pareri su argomenti diversi dai prodotti certificati ma da Presidente del Grana Padano DOP e di AICIG un mio giudizio era doveroso. Lo ho esposto solo dopo aver raccolto il parere dei Consorzi soci di AICIG, alcuni dei quali si sono anche pubblicamente espressi in merito". "Gli effetti di un accordo  - prosegue Baldrighi - si possono misurare esclusivamente sui risultati concreti che ne derivano. Io sono convinto che grazie all’accordo CETA il Grana Padano DOP e il Parmigiano Reggiano DOP aumenteranno sensibilmente le esportazioni in Canada. E sono convinto ...
  • 7 luglio 2017

    Consorzio Grana Padano DOP: “CETA favorisce l’aumento dell’export”

    “Valutiamo positivamente un accordo che, sia nel metodo, sia nell'effetto finale, dovrebbe offrire importanti possibilità di sviluppo per realtà produttive come le nostre”. Parte da questa considerazione, Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio Grana Padano, il prodotto DOP più consumato del mondo con oltre 4 milioni e 800 mila forme annue, per commentare l'accordo commerciale Ue-Canada (Ceta). 'L'accordo, seppur frutto di evidenti compromessi, potrebbe aprire interessanti prospettive di aumento del nostro export - prosegue il presidente Baldrighi - e sancire un principio per noi fondamentale, ovvero il riconoscimento delle Indicazioni Geografiche e delle relative denominazioni, anche per quanto riguarda direttamente il settore lattiero-caseario. Con l'accordo l'incremento delle importazioni canadesi di formaggi di alta qualità dall'Unione Europea a dazio zero passeranno da 12.000 a 29.000 tonnellate". "Le aspettative per le esportazioni di Grana Padano ...
  • 6 luglio 2017

    Consorzio Aceto Balsamico di Modena IGP: “CETA occasione importante per mercato strategico”

    Cinque mesi dopo l’approvazione dell’accordo economico e commerciale globale al Parlamento Europeo il Consorzio Tutela  Aceto Balsamico di Modena IGP conferma la convinzione che le nuove norme internazionali permetteranno una maggior tutela del proprio prodotto sui mercati locali.  L'Aceto Balsamico di Modena IGP è uno dei prodotti più esportati dell’agroalimentare made in Italy e altresì uno dei più imitati e presi di mira dal fenomeno dell’Italian Sounding: il Consorzio di Tutela tiene a ribadire a tal proposito l’importanza, anzi la necessità di un accordo economico e commerciale globale sul mercato Canadese quale il CETA, al fine di veder riconosciuto il principio delle IG e quindi maggiormente tutelata l'Indicazione Geografica. Nella sezione dedicata al riconoscimento dei prodotti DOP e IGP europei, l’accordo introduce nuovi strumenti legali di tutela riconoscendo, in questo modo, alle IG europee uno statuto giuridico autonomo rispetto a quello dei marchi ...